Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 27 marzo 2017 (578) Qual Buon Vento, navigante! » Entra
 Pagina inziale » Artisti e gruppi musicali » Fio' dla nebia
Fio' dla nebia
Fio' dla nebia Presentazione
Formazione e contatti
 
Presentazione

La storia di alcuni di questi musicisti nasce negli ormai lontani anni '60: Silvio Negroni e Faliero Cani militavano nelle file del gruppo I Borghesi, uno dei primi complessi dell'Era Beat pavese. Qualche anno più tardi (alla fine del decennio) troviamo Carlo Gatti e Franco Cignoli come colonne portanti del gruppo Le Pesche Sciroppate (il nome del gruppo viene citato nel testo di una delle quattro canzoni inedite del loro CD) che, all'epoca, condivideva lo "scettro" di miglior gruppo rock con I Numi provocando vere e proprie dispute tra il pubblico dei giovani che affollavano le sale da ballo della provincia.

Le pesche sciroppate

Dobbiamo invece arrivare sino agli anni 90 per trovare notizia del cosiddetto "fiò" dei Fiò Dla Nebia, Gabriele Rossi, che, insieme al fratello Andrea (anche lui presente nel CD come chitarra solista in un brano), faceva parte dei Tutti Contro; il complesso battè, con una storica performance al Thunder Road di Codevilla, il record della durata in ore dello stesso brano suonato più a lungo, guadagnandosi così di diritto una presenza nel Guinness dei Primati.

La storia dei Fiò comincia nel 1978, anno in cui incidono un 45 giri (Navili Paves/L'Ultim dì ad Fèra) con il nome di L'Ultima Fèra. All'epoca erano presenti solo Negroni e Cani coadiuvati da Marco Gobbi, Gianni Cella e "Uccio" Tesio.

Altri musicisti parteciperanno alle avventure dialettali di Negroni quali Bruno Villani, Giuseppe Coronelli, Alberto Schinelli, Carlo Perduca, Walter Casali, Italo Agradi. Nell'83 esce la prima cassetta autoprodotta dal titolo L'Ultim Dì Ad Fèra; seguiranno poi My Smorby Blues, Corsino Park e Roba da Fiò (del 97). Per la fine del millenio si decidono finalmente a "partorire" il loro primo CD dal titolo Quartiere: Antologia Vol.1; questo lascia intendere che ci sarà anche un volume 2.

Quartiere

Quartiere è l'unico brano in italiano presente sul CD ma è anche il più "pavese" per il tema trattato: una breve scorribanda tra i ricordi personali di Negroni e la vita di quartiere che si svolgeva nei primi anni '60. Una sorta di In My Life di Lennon trasposta a Pavia tra un grande magazzino, un cinema e una latteria. Dove? Scopritelo da soli osservando il quadro di Pisy che costituisce la copertina del CD.

Alcuni anni fa Silvio incise una cassetta dal titolo Silvio canta Negroni in cui riproponeva alcune tra le sue più belle canzoni (molte delle quali incise da cantanti famosi) nella sua personale interpretazione. Che meraviglia riscoprire brani come Fammi Volare, Solo, Samba Lenta o Amore Grande riproposte nella loro dimensione più vera! Non dimentichiamoci che Negroni, nel 1971, venne segnalato dalla giuria del Premio Nazionale del Paroliere (Premio vinto da Mogol, Battisti, De Andè e Jannacci) tra le nuove proposte e invitato come ospite d'onore insieme ad un allora sconosciuto Claudio Baglioni!

Nello stesso anno Loretta Goggi vince il World Popular Song di Tokio con una sua canzone e Wess ne incide un'altra; viene pubblicato un intero Lp di sue composizioni da lui interpretate sotto il nome di Silvio Pavese. Nell'85 Drupi porta al Festival di Sanremo un altro suo brano: Fammi Volare.

Silvio Negroni

A chi non conosce le canzoni e lo stile di questo gruppo è difficile riuscire a spiegare lo strano mix di ironia, poesia e musicalità orecchiabile che caratterizza la loro produzione. La nostalgia, quando c'è, non è mai patetica e fine a sé stessa, ma è gioiosa e giocosa e la musica, anche quando riprende ritmi e arrangiamenti revivalistici, lo fa con gusto e un certo senso del "non prendiamoci troppo sul serio".

Gli ultimi 10 eventi inseriti
» Diamoci la zampa
» Donne Di Quadri
» Kalimantan Borneo
» Seminari Ghisleriani di Archeologia
» I Sensi della Bellezza
» Tra vino e castelli
» Il Giudice di Canicattì. Rosario Livatino,il coraggio e la tenacia
» UniPV Innovation
» Una domenica con la cicogna...
» La Voce di Miriam Jaskierowicz Arman





I più letti
delle ultime due settimane
» Percorsi in Pavia antica
» Giornate FAI di Primavera
» Our Smiling face. La comunità psichiatrica si racconta
» Naturalmente Oltrepò
» Hop Hop Street Food
» Natuzza Evolo-Mistero di una vita
» Nel segno del Pi greco
» Le Voci di domani
» Camminata golosa di primavera
» Antonio Ligabue
» La Lettera
» I poeti laureandi
» In visita alla Joides Resolution...
» Depurarsi e rigenerarsi con Erbe e Funghi
» Notti Acustiche 2017
» Verso gli asteroidi… e oltre
» Soldatini … che passione!
» Haveria carissimo vedervi in questo habito
» A Pavia torna Chocomoments
» Una serata con Bach
» Mercatino del Riuso - Nuova vita alle cose
» Pavia nelle carte di chi l’ha resa grande
» Equinozio di primavera nel cielo degli antichi e nella modernità
» UpsidedownTown
» Agata e l’uovo di cioccolato


Meteo

MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti