Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 27 marzo 2017 (576) Qual Buon Vento, navigante! » Entra
 Pagina inziale » Artisti e gruppi musicali » Lorenzo Riccardi
Lorenzo Riccardi
Lorenzo Riccardi Presentazione
Formazione e contatti
 
Presentazione

"Qualcosa di nuovo sotto il sole: un cantautore che rifiuta lo stilema classico una chitarrina e via, che ti racconto i drammi del mondo e che invece offre dei testi interessanti, vagamente visionari, con un taglio impressionista che attenua i cenni autobiografici; quella che ne risulta è una visione del mondo ironica e disincantata in cui anche i lati più amari vengono vissuti però come una fantastica avventura, riassumendo così la lezione metafisica di De Gregori e il linguaggio popolare dei fumetti anni '60.

Dal punto di vista musicale Riccardi, pur rendendo un dovuto omaggio a Dylan e Young, naviga in acque più ampie non disdegnando strizzatine d'occhio al sudamerica e ai caraibi. Alla base c'è comunque una solida cultura rock che lo porta a dare alla parte musicale delle sue composizioni la stessa dignità ed importanza del testo."

Così scrivevo nel mio libro del 1990 (Rock Around Pavia) riferendomi a Lorenzo Riccardi. Ancora oggi confermo ogni mia parola, ma ne aggiungo altre (di lode) e e mi arrovello con un dubbio: perchè diavolo non ha avuto tutto il successo che si merita? Perchè, parliamoci chiaro, ci troviamo di fronte ad un autore di levatura nazionale che non ha nulla da invidiare ai cosiddetti "arrivati". Personalmente, non ho alcun dubbio che sia notevolmente più bravo di un Bersani o di un Grignani; semmai, con le dovute distanze, lo accosterei a Fossati, a Bubola o a Cristiano De Andrè.

Molto spesso è questione di fortuna (e ancor più spesso di conoscenze giuste). Eppure ha immesso sul mercato un CD bellissimo e importante che però non ha avuto la giusta promozione.

Ma cominciamo dall'inizio: nasce a Pavia il 15 giugno del 1964 e nel 1980, con il sudato guadagno di un lavoro estivo, si compra una chitarra acustica e comincia a tentare di suonarla ovunque: in casa, per strada, sul bus e perfino all'Istituto magistrale A.Cairoli, all'inizio "nell'ora di ginnastica o di religione" poi ogni volta che gli riesce di sgattaiolare nello sgabuzzino in fondo all'aula.

Nel 1985 forma la sua prima band insieme alla cantante Betty Verri, al bassista Ivano Grasselli, e al batterista Rosario Napolitano cui subentrerà Stefano Gianini.

Nel 1986 esordisce con la LR band sul palco del neonato Spaziomusica e nel 1987 lavora sulla voce con l'insegnante Ambra D'Amico (ora insegnante di uso della voce alla scuola di recitazione Paolo Grassi di Milano) e incontra il bluesman newyorkese Larry Johnson (allievo prediletto del mitico Rev. Gary Davis) con il quale collabora fino al 1988.

Lorenzo Riccardi

Nel 1989 è tra i vincitori di Pavia Rock, selezione di gruppi organizzata dal Comune di Pavia. Qualche mese dopo, grazie ad un concerto tenuto a Tortona dove lo ascolta Amilcare Rambaldi, il grande vecchio del Club Tenco, viene invitato a partecipare alla prestigiosa rassegna internazionale. Si trova così sul palco del Teatro Ariston di Sanremo in compagnia di nomi quali Pino Daniele, Ornella Vanoni, Francesco Guccini e Roberto Vecchioni.

Nel 1990 vince il Premio Città di Recanati, assegnatogli per il brano Ismaele da una giuria composta da personaggi di spicco del mondo della musica e della poesia tra cui Fabrizio De Andrè, Giorgio Caproni, Sergio Endrigo e Mauro Pagani, con cui si instaura un duraturo rapporto di stima ed amicizia, così come accade con Massimo Bubola che, dopo aver ascoltato un nastro live autoprodotto dal titolo Lorenzo Riccardi Band, una sera, a sorpresa, si presenta ad un concerto e si unisce al gruppo per la canzone "Fiume Sand Creek"

Nel 1991 si esibisce in compagnia dei cantautori Mario Mantovani e Max Manfredi e nel 1992, a febbraio, viene invitato da Giancarlo Cesaroni ad esibirsi allo storico Folkstudio di Roma; Massimo Bubola fa da tramite all'incontro con Giorgio Cordini: nasce così il sodalizio artistico con il musicista bresciano (chitarrista, già collaboratore di Mauro Pagani, Fabrizio e Cristiano De Andrè) e il suo gruppo, la Wha Wha band.

Nel 1994 inizia la lavorazione del suo primo album insieme a Giorgio Cordini. Allo studio Psycho di Milano vengono registrati alcuni brani. Tiene per la prima volta concerti con Mauro Pagani che, nel 1995, diventa coproduttore del suo primo album dell'album che viene ultimato presso gli studi Officine Meccaniche Pagani di Milano

Nel 1997 vede finalmente la luce il primo album di Riccardi, STRADE PERSE, grintoso e colto, realizzato per l'etichetta DIG IT di Milano.

Al lavoro hanno preso parte una serie di musicisti, solitamente irraggiungibili per i debuttanti, quali Walter Calloni (batteria e percussioni), Max Gabanizza e Pier Michelatti (basso), Gilberto Martellieri e Mark Harris (tastiere e pianoforte), Marco Castrezzati (flauti), Demo Morselli (tromba) e, ospite di prestigio, Massimo Bubola, che duetta ne La canzone del porto

Dal 1998 presenta nei concerti brani di nuova composizione che verranno realizzati nel prossimo lavoro a cui sta lavorando con passione, quasi rinchiuso in una specie di ritiro creativo.

Attendo con ansia i risultati.

Gli ultimi 10 eventi inseriti
» Diamoci la zampa
» Donne Di Quadri
» Kalimantan Borneo
» Seminari Ghisleriani di Archeologia
» I Sensi della Bellezza
» Tra vino e castelli
» Il Giudice di Canicattì. Rosario Livatino,il coraggio e la tenacia
» UniPV Innovation
» Una domenica con la cicogna...
» La Voce di Miriam Jaskierowicz Arman





I più letti
delle ultime due settimane
» Percorsi in Pavia antica
» Giornate FAI di Primavera
» Our Smiling face. La comunità psichiatrica si racconta
» Naturalmente Oltrepò
» Hop Hop Street Food
» Natuzza Evolo-Mistero di una vita
» Nel segno del Pi greco
» Le Voci di domani
» Camminata golosa di primavera
» Antonio Ligabue
» La Lettera
» I poeti laureandi
» In visita alla Joides Resolution...
» Depurarsi e rigenerarsi con Erbe e Funghi
» Notti Acustiche 2017
» Verso gli asteroidi… e oltre
» Soldatini … che passione!
» Haveria carissimo vedervi in questo habito
» A Pavia torna Chocomoments
» Una serata con Bach
» Mercatino del Riuso - Nuova vita alle cose
» Pavia nelle carte di chi l’ha resa grande
» Equinozio di primavera nel cielo degli antichi e nella modernità
» UpsidedownTown
» Agata e l’uovo di cioccolato


Meteo

MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti