Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 24 ottobre 2017 (589) Qual Buon Vento, navigante! » Entra
 Pagina inziale » Artisti e gruppi musicali » Grey coffe pot
Grey coffe pot
Grey coffe pot Presentazione
Formazione e contatti
 
Presentazione

Musicisti... forse, showmen... al cento per cento! Vale a dire che di virtuosi dello strumento non ce ne sono: anzi, un pochino più di coesione e di preparazione non guasterebbe ma, in compenso, sono degli autentici genii dello spettacolo!

Per i primi minuti dell'esibizione a cui ho assistito, sono rimasto perplesso dall'impatto quasi punk del loro sound.

La voce del cantante, come una sega circolare (sgaiènta, la definirebbero in pavese), era sostenuta da un muro di suono grezzo, sporco e cattivo.

Grey coffee pot

Quando poi ho capito dove volevano arrivare mi sono divertito come un pazzo. Ad un certo punto mi è sembrato di essere stato catapultato in uno di quei concerti-happening che tenevano le Mothers of Invenction o i Jefferson o i Grateful Dead; bolle di sapone, spade laser di plastica, finte ossa brandite come clave, cappelli a cilindro spropositati e sgargianti, gli Stooges e Iggy Pop dietro l'angolo, su quel palco c'era di tutto.

La formazione si allarga, di volta in volta, con l'introduzione di tastiere, fisarmoniche, fiati, percussioni e persino un tenore in vestito scuro! Mi hanno raccontato di quella volta in cui regalavano a tutti gli intervenuti una confezione di wurlsters e poi... insomma, una manica di pazzi stralunati estremamente naif.

Grey coffee pot

E poi l'idea geniale di andare a saccheggiare tutto il repertorio beat degli anni sessanta, dissacrandolo e riproponendolo non già con mielosa nostalgia, ma con ironica baldanza, mostrandone sì i lati più demenziali, ma anche riservando un sommo rispetto alla carica rivoluzionaria che vi era celata. C'è un attento lavoro di ricerca filologica nella scelta dei brani (è il caso di La Mia Ciccia di Pilade, cover di Summertime Blues) che li spinge a scovare le versioni italiane delle canzoni dei Beatles fatte da Augusto Righetti negli anni sessanta.

E neppure quando affrontano classici come Ragazzo di Strada o Bang Bang rischiano di essere scontati. In definitiva il mio consiglio è: in attesa che si affinino un po' di più, resistete i primi cinque minuti e poi abbandonatevi ad un'orgia di sano demenziale divertimento!

Gli ultimi 10 eventi inseriti
» La Bicicletta: una modernità inesauribile
» Tra la vita e le more
» Arte in Vigevano
» Trentacinque anni della legge Rognoni La Torre
» Un pomeriggio in Kurdistan
» Andà e gnì con Rosanna à l’è tut un rùsì
» Trekking Urbano: sulle tracce dei longobardi
» Libri in Libertà
» Emilio Cavallini. Oltre la tela – Evoluzione di fibre filate di calze
» Torre in Festa





I più letti
delle ultime due settimane
» Sapori di Birra
» Contempora Langobardorum
» Seminari Ghslieriani di Psicoanalisi
» Robert Doisneau: Pescatore d’immagini
» Giornata della castagna
» Ticino Ecomarathon
» Castello Beccaria e Palazzo Malaspina Pedemonti
» Mercatino dei Piccoli
» Il sogno di un uomo ridicolo
» La fortuna aiuta gli audaci
» Pinocchio
» E pensare che c'erano Gaber e Jannacci...
» Progettare gli spazi del sapere: il caso Ghislieri
» Torre in Festa
» Dolomiti: un patrimonio da tutelare, una scogliera fossile da scoprire"
» Arriva la FAImarathon a Varzi
» Libri in Libertà
» Nextvintage d'autunno
» 2 passi nella Grande Foresta
» Il Pianoforte vuoto: provando Beethoven
» Gli Sposi e la Casa
» Emilio Cavallini. Oltre la tela – Evoluzione di fibre filate di calze
» Un Taramelli che parla di Taramelli
» Un pomeriggio in Kurdistan
» Oltrepò WineMi Week


Meteo

MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti