Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 22 marzo 2019 (335) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.
» Mostra illustrazioni e fumetti di LUCIOP
» Voice of the voiceless Racconti forografici di Andy Rocchelli
» Diamo i numeri
» Raoul Iacometti. Alcuni di noi
» La Torre di Babele. Libri, dipinti, disegni
» P.A.T. – Pavia Art Talent
» Mater - Parole e immagini sulla maternità
» Mostra dei Plumcake
» Ci siamo! Sguardi sull'identità giovanile
» "Hors d'Oeuvre"Assaggi di opere ed artisti dalla Permanente di Milano
» L’eccezione del blu/ frammenti di William Xerra
» Uliano Lucas. La vita e nient'altro
» Mino Milani: una città, la guerra, la giovinezza

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Mario Giordano presenta il libro "L'Italia non è più italiana"
» I grandi misteri della Fisica al Collegio Borromeo
» Incontro con Paolo Rumiz
» Pavia in poesia 2019
» L'estetica del vero
» Salvatore Silvano Nigro e il "fantastico" Manganelli
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» PaviArt - Settima edizione
» Pi Greco Day 2019
» L’origine dell’uomo secondo Edoardo Boncinelli - RINVIATO
» Non erano eroi ma giornalisti. La libertà di informare oggi
» L'energia dei segni e dei sogni
» Scrivere Storie
» Sudario Brando: Live painting
» Festival del Dialogo tra Uomini e Donne
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 9829 del 6 giugno 2011 (3257) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Tracce di Braille
Tracce di Braille
La pluralità di linguaggi che caratterizzano l’arte contemporanea si traduce spesso in forme innovative e stili singolari, rendendola uno degli ambiti culturali più alternativi e universali.
È proprio per questa vocazione sperimentale che l’Associazione Culturale Stradedarts, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Pavia e l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, ha realizzato un evento che consentirà anche ai non vedenti di leggere le opere d’arte.
 
Le tele del noto artista contemporaneo Tawa sono infatti realizzate con una tecnica mista, che mescola alla pittura un insolito supporto, costituito da fogli scritti in Braille, così da poter essere fruite anche da un pubblico di non vedenti.
 
L’opera valica i confini tracciati dalla retina, rompendo la netta separazione tra visibile e invisibile, per sconfinare nell’illimitato campo dell’immaginazione. Ma l’originalità delle opere d’arte di Tawa non si ferma qui: l’artista utilizza, accanto ai consueti strumenti del mestiere, anche pneumatici, per disegnare le tracce del suo passaggio sulla tela.

Segno calligrafico, materia densa, impronte che evocano la strada: sono questi i tratti distintivi della pittura di Tawa, che, a partire dall’intensa stagione dedicata ai graffiti all’inizio degli anni Novanta, ha sviluppato sulla tela un linguaggio maturo e originale.
Punti fermi di questa ricerca sono la riflessione sulla codificazione del linguaggio, sfociata nei recentissimi lavori con l’alfabeto Braille, il riferimento all’orizzonte urbano, attraverso l’uso di pneumatici, e infine la dimensione tattile del colore, capace di trasformare la tela in un terreno di confronto continuo rispetto alla realtà.
La passione per la materia composita e stratificata si traduce in una pittura libera e controllata al tempo stesso, in uno stile riconoscibile e personale che sa unire eleganza e forza dirompente, delicatezza e dramma sottile, percezione visiva e percezione tattile.
 
Ad inaugurare la personale pavese di Tawa, “Tracce di Braille - dai graffiti alla pittura tattile”,  curata da Francesca Porreca al Broletto, sarà una performance di live painting cui la cittadinanza è invitata ad assistere: lappuntamento è per le 18.00 di giovedì.
 
 Informazioni 
Dove: Spazio per le Arti contemporanee, Palazzo del Broletto, Piazza Cavagneria,10 - Pavia
Quando: dal 9 al 26 giugno 2011, mar.-ven.: 16.00-19.00, sab.-dom.:10.30-12.30 / 16.00-19.00
 
 
Pavia, 06/06/2011 (9829)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool