Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 20 ottobre 2019 (308) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Festival di Musica Sacra
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 9826 del 3 giugno 2011 (3120) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Musica contemporanea a Pavia
Musica contemporanea a Pavia
Il centro internazionale di musica contemporanea highSCORE New Music Center porta a Pavia quattro concerti di musica contemporanea e sperimentale l’11, il 15, il 16 e il 17 giugno.
Ad inaugurare questa serie di concerti sarà il gruppo Controfase l’11 giugno in Santa Maria Gualtieri (ore 21.00).
 
Con voci, arpa, elettronica, strumenti giocattolo, chitarre elettriche, basso e diversi sistemi di live electron ics, i Controfase offrono un repertorio di composizioni nelle quali la sperimentazione musicale si fonde con il disincanto e il disagevole cinismo dei contenuti. Un mondo di individui soli, disorientati, folli, quasi sempre variamente stupefatti, affiancati da una musica a volte sognante, delicata e surreale, a volte cupa, aggressiva, diretta. Nato nel 2004 da un progetto di Emanuele Zottino e Andrea Beggio dedicato a un repertorio per pianoforte e live electronics e passando per le più eterogenee esperienze musicali, tra cui spiccano composizioni per strumenti di ghiaccio e colonne sonore per cortometraggi del cinema muto sperimentale, il gruppo raggiunge negli anni la sua formazione attuale attraverso continui successi e costanti diffusioni radiofoniche: la trasmissione Battiti, in onda su RAI Radio 3, ha mostrato tra gli altri grande interesse per la loro musica. Beggio sarà anche ospite alla seconda edizione del festival di musica contemporanea highSCORE Festival (Pavia, 6-18 luglio 2011), dove presenterà un suo quartetto d’archi, una interessante rivisitazione postmoderna della musica di J.S. Bach.
 
Il 15, il 16 e il 17 giugno ad essere protagonista sarà invece la chitarra con un giovanissimo talento, Flavio Virzì, appena tornato da un’intensa tournee in Russia, che sarà protagonista di tutte e tre le serate che si svolgeranno alla Sala Mostre del Castello Visconteo (sempre alle 21). Due serate, il 15 e il 17, lo vedranno come solista, mentre quella del 16 prevede l’esecuzione di quintetti per chitarra elettrica e quartetto d’archi insieme al Quartetto Indaco.
 
Il 15 giugno sarà dedicato al repertorio contemporaneo per chitarra e basso elettrici, mentre il 16 Virzì suonerà la chitarra elettrica insieme ad un quartetto d’archi, il Quartetto Indaco, proponendo cinque prime assolute: cinque quintetti per chitarra elettrica e quartetto d’archi commissionati da highSCORE New Music Center ai migliori compositori della prima edizione di highSCORE Festival. Musiche di Jenny Beck, Elizabeth Kennedy Bayer, Jeremy Vaughan, Mark Buller e del direttore artistico e professore Giovanni Albini.
Tutte le opere faranno parte di un CD prodotto da highSCORE New Music Center che da metà luglio verrà distribuito in tutto il mondo.
 
Di rilievo è sicuramente la partecipazione in tutto il progetto del Quartetto Indaco, costituito da quattro giovani di diverse nazionalità (italiana, giapponese, moldava e irlandese) che regalano, attraverso un'esperienza professionale internazionale, un potenziale espressivo esplosivo alla loro musica.
 
Chiuderà la serie il concerto del 17 giugno, dedicato invece al repertorio contemporaneo per chitarra classica.
 
highSCORE New Music Center, nato poco più di un anno fa a Pavia con il contributo di Fondazione Cariplo e su iniziativa del Presidente dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “F. Vittadini” di Pavia Paolo Fosso e del giovane compositore pavese Giovanni Albini, oggi rispettivamente direttore esecutivo e direttore artistico del centro, si dedica alla promozione di giovani talenti della scena musicale contemporanea organizzando eventi di formazione, conferenze, seminari, produzioni discografiche e attività concertistica. A luglio sono previsti due eventi di rilievo internazionale: la seconda edizione di highSCORE Festival (Pavia, 6-18 luglio 2011), con quaranta artisti ospiti tra cui spiccano il compositore georgiano Giya Kancheli, il compositore americano Christopher Theofanidis e il chitarrista Giorgio Mirto, e highSCORE Special Week (Romagnese, 23-30 luglio 2011), che vedrà come ospite la celebre chitarrista americana Kaki King e il prestigioso sound designer e compositore della moda Matteo Ceccarini.
 
 Informazioni 
M° Giovanni Albini – Direttore Artistico highSCORE NMC - 338 1728675, artdir@highscorenewmusic.com

 

Comunicato Stampa

Pavia, 03/06/2011 (9826)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool