Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 22 aprile 2019 (475) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Natale in crociera
» The Village
» Son de mar
» Hulk
» La nave fantasma
» L'acchiappasogni
» Il Libro della Giungla 2
» A proposito di Schmidt
» Hypercube-Cubo 2
» Gangs of New York
» Il Signore degli anelli-Le due torri
» Darkness
» L'uomo del treno
» xXx
» Pinocchio
» Minority Report

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Piccolo canto di Resurrezione
» C'era una volta... A la nosa manera
» Radiostrambodramma
» Al fiuto magico ad Rosanna
» Piccoli Argini: La Tempesta
» Il Pianoforte vuoto: provando Beethoven
» La Luna Nuova
» Verso il bosco”
» Enrica, che spettacolo di formica
» Non siamo in pericolo
» Dottore c'ho la vagina pectoris!!!
» Lisistrata. La congiura delle donne per la pace
» Al cinema insieme - marzo 2019
» Urania
» "I fuori sede"
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 976 del 11 aprile 2003 (1939) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Hunted
Hunted

William Friedkin (giusto un paio di titoli per la caratura del regista: L'esorcista e Vivere e morire a Los Angeles) al calor bianco...

Inizio persino eccessivo da quanto formalmente ineccepibile, il kossovo, la brutalità della guerra civile, donne vecchie bambini trucidati dalle truppe regolari serbe...e tutto è da manuale: le battute, i personaggi, l'azione militare e come viene ripresa, ma nell'impeto del "corvo", Benicio Del Toro, c'è una passione persino eccessiva... per lui "uccidere" è più importante di tutto, anche di "chi" uccidere.

Ottima poi la scena nel bosco innevato, Tommy Lee Jones è la vittima o il cacciatore?
Non importa.
Il suo passo agile e veloce sembra farlo volare sulla neve, non ci lascia il tempo per pensare. Comunque sia la sua "caccia" è bella, esteticamente gradevole, quanto meglio alla fine scoprire allora che di due cacciatori, il lupo e l'uomo, il secondo è rimasto preda di una trappola e il primo è li per liberarlo...

Il finale di sequenza, quasi una fulminante sequenza a sé, con l'uomo che va a cercare il proprietario della trappola all'emporio, è da manuale.
Carrelli fluidi, una steady cam inquieta e curiosa anche se non adrenalinica nella sequenza del bosco muscoso e dell'esecuzione dei due cacciatori superattrezzati con il bel contrasto delle mimetiche militari sotto i giubbotti arancione fluo per scongiurare gli incidenti di caccia...

"Ma allora vuoi farti vedere oppure no?"

Forse sta proprio qui la contraddizione della caccia moderna, la si giustifica rispolverando un sentimento atavico, ma la si pratica usufruendo di tutti i comfort della tecnologia più avanzata: ma allora siamo selvaggi o robot?

Eppoi il film prende sempre più quota
Difficile se non impossibile scrivere e continuare a guardare, la visione è troppo ammaliante, lo spettacolo troppo magico per consentirti di distogliere lo sguardo.

Lee Jones è il padre/Abramo al quale Dio/lo stato/il paese/l'America chiede di sacrificare il figlio per il proprio bene, quello stesso figlio che il paese ha voluto così, ha trasformato, reso, così.

Ma la storia d'oggi non ha un lieto fine come quella tradizionale e nessun angelo pietoso scenderà dal cielo (solo un elicottero con un angelo-donna ed armato, pronto a finire il lavoro se Abramo non ce la farà da solo...) a fermare la spada (non a caso un coltello che l'istruttore ha insegnato all'allievo a forgiare) con la quale il figlio stesso si farà dare la morte.
Un film epico dal respiro religiosamente laico da non perdere assolutamente, e da mandare a memoria nelle scuole del Regno, di cinema e non.

 
 Informazioni 
 

Roberto Figazzolo

Pavia, 11/04/2003 (976)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool