Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 15 dicembre 2019 (380) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Petit Cabaret 1924
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» La Tempesta
» Il telero di Tommasi Gatti restaurato
» Festival di Natale - El Jubilate
» Natale in museo per bambini
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Canti e storie nel bosco incantato
» La notte dei cantastorie
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Radiostrambodramma
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Custodire la memoria. Incontro con Giovanni Paparcuri

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» La Giornata Mondiale del Diabete
» I transgender nello sport tra mito e realtà
» Al Collegio Borromeo si esplora l'universo degli autismi
» Ticino EcoMarathon
» Gioca d'anticipo!
» Scarpadoro di Capodanno
» L'Università diventa una palestra
» I pro e i contro del VAR
» Scarpadoro – si aprono ufficialmente le iscrizioni!
» 5^ Scarpadoro di Babbo Natale
» In forma...con pochi accorgimenti
» Festival del Sorriso
» Ticino Ecomarathon
» Marathon Vigevano Pavia
» Sport Exhibition
 
Pagina inziale » Sport e Benessere » Articolo n. 9746 del 9 maggio 2011 (6444) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Cercatori d’Oro a Bereguardo
Cercatori d’Oro a Bereguardo
Ai cinefili verrà in mente La febbre dell’oro, il famoso film diretto, interpretato e prodotto da Charlie Chaplin nel ‘25, agli amanti dei fumetti la “mitica” pepita uovo d’anatra trovata da Paperon de' Paperoni, mentre ai più “la ricerca dell’oro” evocherà l’omonima “corsa” che segnò la storia, non solo economica, di territori americani come California, Colorado, Nevada, Montana e Klondike… D’ora innanzi, per i pavesi che ancora non lo sanno, l’associazione immediata sarà con il nostro Ticino.
 
Perché? No, il motivo non si nasconde nel fatto che quella dei “Cava or’” sia un’attività antichissima sulle acque del Fiume Azzurro, bensì perché, guarda caso, il fiume più ricco d’oro al mondo è proprio il Ticino!
 
Ce lo racconta il signor Pasqualini Armando, due volte Campione del Mondo dei cercatori d’oro (una con il figlio Luca secondo classificato) e presidente della Federazione Nazionale, specificando che, se dalle miniere d’oro del Sud Africa si ottengono dai 4 ai 5,5 grammi di minerale per tonnellata di terra esaminata, da una tonnellata di sabbia del Ticino i grammi che si possono rinvenire vanno dai 6 agli 8.
 
Da Motta Visconti a Sesto Calende, batte da anni tutte le rive del nostro fiume e i ritrovamenti di piccole pepite da 15/20 grammi nella sua carriera non sono mancati…
 
Come Associazione Cercatori d’Oro Valle Ticino Pavese, e in collaborazione con il Comune di Bereguardo e la Federazione Italiana Cercatori d’Oro, è sempre Pasqualini ad organizzare per domenica prossima nel suo Comune il Campionato Lombardo dei Cercatori d’Oro, che si svolgerà nel cortile interno del Castello Visconteo.
 
Ciascuno con la propria batea (il piatto dei cercatori), i concorrenti – divisi nelle categorie “Professionisti”, “Uomini e Donne”, “Veterani”, “Coppie” – riceveranno un secchio di sabbia nel quale sono state nascoste dalla giuria, da un minimo di 5 a un massimo di 12 di scagliette d’oro, che devono avere un diametro uguale o superiore a 1 mm.
Il numero delle scagliette è uguale per tutti i concorrenti e sino al termine di ogni prova nessuno, al di fuori del “seminatore”, conosce il numero delle pagliuzze nascoste nel secchio.
Il tempo massimo concesso è di 15 minuti, anche se mediamente un abile cercatore conclude la sua prova entro i 4 minuti.
La classifica tiene conto del tempo impiegato per eliminare tutta la sabbia arrivando a raccogliere e
depositare in una provetta le scagliette ritrovate. A questo tempo viene sommata una pesante penalità (3 min.) per ogni pagliuzza eventualmente persa.
Bisogna essere veloci quindi, ma anche fare molta attenzione a non lasciarsi sfuggire nessuna pagliuzza.
La gara è quindi una vera prova di abilità dove la componente “fortuna” conta relativamente poco.
 
Una chicca per concludere Felix Pedro, all’anagrafe di Modena Felice Pedroni, ad aprire la corsa all’oro in Alaska. Nel 1896, anno della scoperta nel Klondike, questo emigrante italiano che si trovava poco lontano dal luogo, invece di accorrere per accaparrarsi le concessioni minerarie migliori, decise di tentare a Ovest, nell’interno dell’Alaska, appunto, un zona pressoché inesplorata…
 
 Informazioni 
Dove: Castello Visconteo - Bereguardo
Quando: domenica 15 maggio 2011, ore 9.00 ritrovo, 10.00 inizio iscrizioni, 10.30 inizio gare di qualificazione
Per informazioni e contatti: tel. 327/6549265 (Pasqualini Armando), 328/4478366 (Pasqualini Luca), e-mail: cercatoridorovalleticino@gmail.com
 

Sara Pezzati

Pavia, 09/05/2011 (9746)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool