Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 17 ottobre 2019 (261) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» I transgender nello sport tra mito e realtà
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Luca Mercalli e la crisi climatica
» Walking the Line
» Pillole di... fake news
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
» Colloquio sull'Europa
» Scoprire il teatro: Carlos María Alsina a Pavia
» Salvatore Silvano Nigro e il "fantastico" Manganelli
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» A tu per tu con Massimo Tammaro
» Mino Milani - Di stelle e di Misteri
» Conversazione Pavese
» Circolo di lettura
» Gek Tessaro e il suo Pinocchio
» Alda Merini la poetessa dei Navigli
» Nicola Attadio racconta Nellie Bly

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
» Letizia Moratti ospite al Nuovo
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 9674 del 15 aprile 2011 (2022) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Le piccole Patrie possono convivere con la Patria comune?
La copertina del libro
Il Collegio Nuovo di Pavia invita, per lunedì, a un incontro con Giulio Tremonti, Ministro dell’Economia e delle Finanze, e Aldo Cazzullo, in occasione della pubblicazione di Aldo Cazzullo Viva l’Italia! Risorgimento e Resistenza: perché dobbiamo essere orgogliosi della nostra nazione (Mondadori 2010).
 
Viva la Repubblica, viva l’Italia unita”, queste le parole del presidente Giorgio Napolitano in chiusura del suo discorso a Montecitorio in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia: il 17 marzo 1861 Vittorio Emanuele II, che non si rinominò “primo”, firmò la legge con cui, attraverso i voti del primo Parlamento italiano a Torino, assunse il titolo di re d’Italia: nacque così lo Stato nazionale unitario che nel 1946 diventò Repubblica con il suo primo Presidente Enrico De Nicola.
 
Viva l’Italia tutta intera”, canta Francesco De Gregori, firmatario della prefazione al libro Viva l’Italia (100.000 copie in 10 edizioni) del giornalista Aldo Cazzullo (“Corriere della Sera”) che al nostro Paese ha dedicato più di un’opera: Outlet Italia e L’Italia de noantri: “un Paese mai così frammentato, eppure mai così uguale dal Piemonte alla Sicilia: unificato dall'egemonia di Roma e del Mezzogiorno”. Che sia intera, che sia unita, in ogni caso quel “viva l’Italia” non è per Cazzullo né retorica ore rotundo né battuta liquidatoria: è in primo luogo, storicamente, l’espressione sulle labbra di molti uomini e donne che persero la loro di vita proprio perché le sparse membra italiane si unificassero e resistessero.
 
A 150 anni dalla nascita per la prima volta la nazione è minacciata dall’interno”, osserva il giornalista, aprendo il capitolo conclusivo (Il futuro della nazione), dove traccia nuove geografie: la Padania in qualche modo esiste, può esser considerata una piccola patria, ma non può sostituire l’Italia e senza l’Italia non avrebbe senso, perché, parafrasando la battuta fulminante del celebre film Il terzo uomo, senza il resto dello Stivale sarebbe il paese degli orologi a cucù.
 
Si confronterà su questo tema, la convivenza di piccole patrie nella patria comune, con il Ministro Giulio Tremonti, ordinario della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pavia, per cui il Paese è duale, non diviso, da 150 anni. «Ogni volta che gli chiedo un’intervista» scrive il giornalista in l’Italia de noantri riferendosi al Ministro da lui più volte intervistato, e con cui presentò proprio questo libro «lo faccio con molta curiosità e una punta d’angoscia». Le interviste con Tremonti, spiega, «sono colluttazioni intellettuali». Nelle quali, in questa occasione, interverrà pure Arturo Colombo, Professore Emerito della Facoltà di Scienze Politiche della nostra Università.
 
 Informazioni 
Dove: Collegio Nuovo, via Abbiategrasso, 404 - Pavia
Quando: lunedì 18 aprile 2011, ore 18.00
Ingresso: libero fino a esaurimento posti
 

Comunicato Stampa

Pavia, 15/04/2011 (9674)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool