Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 20 ottobre 2019 (286) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Festival di Musica Sacra
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 9519 del 3 marzo 2011 (2454) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
“Blues in Teatro” a Vigevano
“Blues in Teatro” a Vigevano
Un vecchio amico che torna, ancora una volta, a suonare nella nostra provincia.
 
Non so se ve l’ho mai raccontato, ma io e Fabio Treves ci siamo conosciuti nell’estate del 1966 mentre ci dirigevamo (in treno) alla volta della (per noi) mitica Londra.
Abbiamo passato su quel treno un giorno, una notte e un altro giorno di viaggio, ammorbando i malcapitati compagni di scompartimento con la nostra musica improvvisata: lui suonando l’armonica, e io picchiando come un disperato sulla vinilpelle dei sedili con le mie bacchette.
Quindi è sempre con piacere che annuncio un suo nuovo concerto.
 
Tutta l’energia e il calore della band storica del blues “made in Italy” il fascino di poter toccare da vicino il Blues (in acustico ed elettrico), il carisma, l’ironia e il talento musicale di Fabio Treves, oltre 35 anni di carriera, l’apertura affidata ad uno tra i più promettenti artisti del blues italiano, sono le componenti di un concerto che si terrà venerdì sera a Vigevano.
 
L’avventura della Treves Blues Band nasce nel 1974 quando un giovane armonicista di Lambrate decide di partire con una “missione impossibile”: percorrere la strada del Blues e divulgarne i valori, la storia e i suoi grandi interpreti.
Fabio Treves ha al suo attivo numerose collaborazioni con vere e proprie leggende del blues con cui ha suonato nel corso della sua carriera, impossibili da elencare tutte (non basterebbe lo spazio di un articolo); ma sarebbe anche inutile stare a spiegare chi è e cosa ha fatto Fabio Treves, essendo ormai diventato, da anni, un’icona del Blues made in Italy.
 
Portare il Blues in teatri che abitualmente ospitano altre programmazioni e generi musicali è una scommessa ed un progetto che da tempo la TBB aveva in cantiere, per avvicinare ancora di più la gente, qualora ce ne fosse bisogno, alla riscoperta di una musica che rappresenta l’origine per numerose altre musiche.
 
In questo “Blues in Teatro” la band accompagna lo spettatore nel lungo viaggio del Blues, dai primi canti di lavoro al blues arcaico e campagnolo, dal blues elettrico di Chicago degli anni cinquanta a quello più moderno e contaminato tipico del “British blues revival”. In una serata all’insegna del coinvolgimento si riscoprono strumenti tradizionali tipici della musica e del folklore come l’asse da lavare, l’ukulele, l’armonica a bocca e il mandolino.
 
La scaletta dei brani proposti in questo nuovo spettacolo del 2011 è completamente diversa rispetto a quella dell’ultimo tour, e non mancheranno inoltre alcune nuove composizioni della TBB. La formazione sarà composta da Fabio Treves (armonica, voce), Alessandro KidGariazzo (chitarre, mandolino, lap steel e voce), Luca Nardi (basso) e Massimo Serra (batteria e percussioni).
Apre la serata un giovane talento blues tra i più interessanti del panorama nazionale, già finalista a Memphis per l’International Blues Challenge: Francesco Piu, che si esibisce in versione one-man-band.
 
 Informazioni 
Dove: Civico Teatro Cagnoni, c.so V. Emanuele II, 45 - Vigevano
Quando: venerdì 4 marzo 2011, ore 21.00
 

Furio Sollazzi

Pavia, 03/03/2011 (9519)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool