Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 22 ottobre 2018 (813) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Corso di acquarello naturalistico
» Creare la luce
» Corsi di teatro per bambini e ragazzi
» Birra fai da te
» Corso base di Escursionismo I Livello
» Bomboniere handmade
» Lavorare a maglia con le braccia
» Albero o presepe o...?
» I corsi di Oltreunpo'
» Tutto il buono della natura
» Giardini e balconi naturali
» Teatro Forum Cittadino 2015
» Corsi di teatro
» Bonsai, alla scoperta di un'antica arte
» Origami natalizi
» Biscotti fai da te
» Piccoli naturalisti si diventa!
» Benvenuto Bacco
» L'italiano della canzone
» La Giullarata

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il rischio di educare
» Il Morbo di Violetta: Carlo Forlanini e la prima vittoria sulla tubercolosi
» Tra il vento e la neve Storie di prigionieri italiani nella Grande Guerra Pavia
» Gek Tessaro e il suo Pinocchio
» "Batticuore", la mostra di Antonio Pronostico
» Uno Stradivari al Castello Visconteo di Pavia
» Elliott Erwitt. Icons
» La Giustizia del Buonsenso
» I manoscritti datati
» Ma com'eri vestita?
» Come la Luna dal cannocchiale
» Maugeri In Arte. Mostra di Vittorio Valente
» Marcello Venturi. Seminario di studi
» Il Patrimonio ritrovato: pergamena scoperta in una legatura seicentesca
» Il Segreto di Majorana
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 9501 del 24 febbraio 2011 (2514) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Aspettando la Biennale
Aspettando la Biennale
Aspettando la Biennale è un corso d’Arte Contemporanea dedicato a tutte quelle persone che amano l’arte e che intendono approfondire, attraverso un percorso guidato, le tematiche e le tendenze proposte nelle rassegne internazionali.
 
Il corso, a cura di Riccarda Mandrini, si articola in sei lezioni di un’ora e mezza ciascuna ed è teso a familiarizzare - attraverso il commento e la proiezione di immagini - con il lavoro di quegli autori che saranno invitati alla prossima Biennale di Venezia.
 
Si partirà con la presentazione  i Padiglioni Nazionali, in numero sempre crescente alla Biennale.  
 
La prima lezione, lunedì 28 febbraio, sarà dedicata al maestro Jon Grigorescu che rappresenterà con un solo show il padiglione della Romania. Nato a Bucarest nel 1945 Grigorescu esprime nelle sue opere – che produce negli anni della dominazione sovietica –  una personalissima vocazione di opposizione al regime di Ceausescu. Grigorescu mette al centro della sua opera l’individuo, operando una frattura con il Realismo di stampo socialista. L’autore si concentra su un modello di rappresentazione basato sul dialogo interiore e apre anche a una riflessione sull’omosessualità, a quei tempi vietata per legge. Quello di Grigorescu è un lavoro ruvido e struggente al tempo stesso. Un j’accuse che perfino Ceausescu non ha potuto ignorare.
 
Koka Ramishvili, Georgia, Tiblisi. Appartiene alla generazione Post Sovietica. Il suo lavoro parte da una durissima non delle pratiche di governo del regime sovietico, ma dell’abbandono del governo di Mosca di realtà fragilissime come quelle della Georgia.
 
Deimantas Narkievicius, Lituania, 1964. “il rapporto tra innocenza e Storia, con la S maiuscola, è al centro di tutto il lavoro di Narkevicius: e la storia coincide qui con quella del passato Socialista, ma il termine potrebbe essere esteso al più generale fallimento dell’utopia modernista. Il tentativo di riportare ad un grado zero le occasioni perdute della storia è stata la cifra forte dell’opera dell’artista lituano. E la “ripetizione”, attraverso materiali d’archivio e found footage, ne è stato il metodo privilegiato”. (M. Scotini Artra Galleria).
 
Christian Boltansky rappresenterà al Francia alla Biennale di Venezia. Nato a Parigi nel 1944, il suo lavoro, che prese avvio dalla prima metà degli anni ‘70, si concentra su temi di rilevanza storica che l’artista rilegge attraverso un percorso nella memoria collettiva e individuale.
 
Aspettando la Biennale è stato realizzato in collaborazione e grazie al sostegno del Settore Marketing Territoriale e Cultura del Comune di Pavia.
 
 Informazioni 
Dove: Sala Broletto, p.zza della Vittoria - Pavia
Quando: primo incontro 28 febbraio 2011, ore 21
Partecipazione: il costo dell’intero corso è di euro 60.
Per informazioni e iscrizioni: Riccarda Mandrini, tel. 0382 1751066 oppure aspettandolabiennale@gmail.com
 
 
Pavia, 24/02/2011 (9501)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool