Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 22 agosto 2018 (511) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» I mille colori di Euroflora 2018
» Fuori porta: pasquetta in Liguria!
» Vino pavese nel Golfo Paradiso...
» Rapallo night run
» Innamorati…. A Camogli!
» Casale Monfleurs
» Val Tidone Festival 2013
» Altri momenti “cioccolatosi”
» Fuoriporta a Viareggio, capitale del Carnevale
» Genova: Miró! Poesia e luce
» Gospel Fest, 5^ edizione
» Milano: Artigiano in Fiera
» Nadal an Munfrà al via
» Gutturnio Festival – VI edizione
» Riso & Rose in Monferrato
» Euroflora, è primavera a Genova!
» Irlanda in musica
» Just like a woman
» XXmiglia: Battaglia di Fiori
» Erbe aromatiche antiche

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Copia dal vero e fotografia
» Roberto Kusterle: Cronache da un altro mondo
» Concorso fotografico "Ci siamo!"
» Incontri d’Arte: Stefano Zacconi
» Vox Animae
» Nicola Attadio racconta Nellie Bly
» Bloomsday
» Siro Comics
» Incatenarsi all'oro e al vento
» Italiani, al voto!
» La Fratelli Toso: i vetri storici dal 1930 al 1980
» Incontri d’Arte: Tomoko Nagao
» Nel segno di Olivetti
» Moro. L'inchiesta senza finale
» Il mito della Nazione
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 9454 del 8 febbraio 2011 (2283) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Dipingere il mare
Dipingere il mare
Riprodurre la natura, che già di per sé è un capolavoro, è impresa non facile, dipingerla, incantando il visitatore che osserva attento il dipinto, si direbbe quasi impossibile, fortunatamente ci sono artisti che hanno la capacità di riuscirvi, creando con pennellate di colori, veri capolavori, che rimangono tali nel tempo.
 
A Palazzo Ducale di Genova, fino al 1 maggio, si svolge la mostra “Mediterraneo - da Courbet a Monet a Matisse” che raccoglie circa un’ottantina di dipinti che ritraggono il mare ed il suo paesaggio, dipinto da Cézanne, Monet, Renoir, Matisse, Van Gogh, solo per citarne “più noti”.
 
Un percorso che inizia con i quadri settecenteschi di Vernet e Robert, per arrivare a quelli di Camille Corot che ritrae alcune vedute della zona di Avignone assai significative, seguono poi  le opere di Félix Ziem e di Émile Loubon, con i loro quadri realizzati attorno a Marsiglia, Antibes e Nizza. Così come quelli di Paul Guigou e Adolphe Monticelli, per arrivare a quelli meravigliosi di Gustave Courbet , dipinti dal piccolo villaggio di pescatori di Palavas, nella zona di Montpellier, dove in uno si autoritrae salutando il mare.

Improvvisamente ci si trova nella stanza dove è impossibile non riconoscere i grandi dell’impressionismo che dipingono  i loro paesaggi di Provenza e della costa mediterranea in generale: il bosco ed il mare di Cezanne, gli scorci secondo di Renoir, i soggiorni a Bordighera, Mentone e Antibes di Monet “ quando il mare è come un tappeto di pietre preziose”, la Provenza di Van Gogh.
Quindi il post-impressionismo con i quadri di Signac, Van Rijsselberghe, Cross, Valtat, Guillaumin, Manguin, Camoin e Edvard Munch.
 
La sezione dedicata alla pittura dei Fauves è certamente significativa,- leggiamo nel quaderno della mostra - con quadri di autori quali Matisse, Derain, Marquet, Braque, Friesz, Dufy, in quel loro indicare come il Mediterraneo, soltanto pochi decenni dopo, sia cosa quasi completamente diversa rispetto alle visioni di Courbet. Già pienamente dentro la modernità di un secolo che si veniva appena aprendo. E che nella regione provenzale, e sulle rive del Mediterraneo, proseguirà con gli esempi in mostra di Felix Vallotton, Chaïme Soutine e Pierre Bonnard, il pittore che più di ogni altro ha saputo consegnare la strabiliante lezione di Monet al secolo nuovo.
 
La mostra è anche l’occasione per visitare Palazzo Ducale di Genova – oltre ai quadri guardate anche gli affreschi dei soffitti delle sale dell’esposizione -   cosiddetto allorquando divenne sede del primo Doge genovese, Simon Boccanegra (1339).
 
 Informazioni 
Mediterraneo
da Courbet a Monet a Matisse

Genova, Palazzo Ducale, Appartamento del Doge
fino al 1 maggio 2011, da lun a ven 9-19; sab e dom 9-20
 

Valeria Hotellier

Pavia, 08/02/2011 (9454)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool