Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 1 giugno 2020 (958) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 9440 del 4 febbraio 2011 (2295) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Parto col folle: ridere da matti
Parto col folle: ridere da matti
La ricetta sembra semplice, quasi scontata: il protagonista sta per diventare padre, ma sarà costretto ad attraversare il paese se vorrà arrivare in tempo per il parto.
Todd Phillips, Robert Downey Jr. e Zach Galifianakis dovrebbero fare il resto.
Con la professionalità il primo, che è il regista e con la simpatia gli altri, che questo film lo interpretano.
Ma nel titolo originale c’è già una sfumatura in più.
Due Date infatti suona: “un evento atteso”, predeterminato, financo pianificato. E fa già capolino l’assurda ansia dell’essere umano di tenere tutto sotto controllo, prestando il fianco “comico” a tutto ciò che invece potrà capitare e andare storto, mettendosi di traverso al raggiungimento dell’ambito traguardo.
 
Ma volete sapere di che si tratta, vero?
Peter Highman, un incredibilmente “regolare” Robert Downey Jr. è un professionista che fa l’architetto ed essendo temporaneamente in trasferta ad Atlanta, lontano dalla moglie, quando apprende che il parto del suo primo figlio è vicino, sale sul primo aereo pur di fare immediato ritorno a Los Angeles.
Sull’aereo però viene confuso per un terrorista e così deve scendere cavandosela senza dollari ne’ documenti.
Poiché la sua ansia è soprattutto quella di non mancare all’evento e Peter vuole cercare comunque di partire, l’unico con cui potrà viaggiare sarà proprio la causa prima dei suoi guai: Ethan Tremblay, un sulfureo Zach Galifianakis, aspirante attore, dall’appariscente “personalità” e che viaggia con tanto di cagnino appresso quanto di “urna” con ceneri del padre.
A questo punto l’avrete già capito: le difficoltà non mancheranno di sicuro.
Quando due tipi dall’indole opposta son costretti a convivere e quindi, anche solo per questo, fanno ridere si parla da sempre al cinema del filone compagno/compagno o, se preferite, del sottogenere all’inglese buddy/buddy.
 
Lemmon/Matthau, Martin Short/Nick Nolte, ma soprattutto Steve Martin e John Candy in Un biglietto in due di John Hughes ne sono altrettanti esempi, più o meno storici.
Ecco allora il modello di questo film. Ecco l’archetipo cui i nostri due simpatici fuori di testa non possono far e a meno di ispirarsi.
Sesso, turpiloquio, eccessi e citazioni. Un’amicizia improbabile si fa strada nel caos.
È tutto valido per un film che si rivolge ad un pubblico che non vuole scegliere tra citazionismo e risata facile e immediata, ma al tempo stesso conserva la cattiveria che ci piacerebbe ritrovare anche in qualche prodotto nostrano.
 
Una malvagità che non si preoccupa di far del male… cantando.
 
 Informazioni 
 

Roberto Figazzolo

Pavia, 04/02/2011 (9440)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool