Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 25 maggio 2020 (945) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 9319 del 10 dicembre 2010 (5064) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Sguardipuri 2010/11: paure e amori!
Sguardipuri 2010/11: paure e amori!
Finalmente gli Sguardi tornano Puri.
È l’undicesima puntata. E - come poteva essere altrimenti? - la più lunga, corposa, ricca edizione di questo contenitore che mai abbiamo presentato.
 
Ne sono passati di anni da quelle prime quattro serate, era il lontano inverno del 2000, e chi l’avrebbe detto che a dieci anni di distanza saremmo giunti a festeggiare questa undicesima edizione, che conterà ben quattro volte quello stesso numero di iniziative: ben sedici appuntamenti!
Chi ci ha creduto? Dobbiamo ammettere che le firme sono cambiate rispetto alle ultime edizioni. Mentre, infatti, il Comune di Pavia, Settore Marketing Territoriale e Cultura si conferma produttore capofila, la Provincia di Pavia, Settore Beni e Attività Culturali, Cie Attività Culturali e cinetica film club si confermano della partita mentre Medusa Film, Home Entertainment aumenta addirittura, pur in tempo di crisi, il suo contributo. Spariscono invece, ma non solo per questa iniziativa, intendiamoci, il supporto di AGIS Lombarda, e della stessa Regione Lombardia, non sussistendo più la sua iniziativa “Schermi di Qualità”: risorse alla cultura decurtate? Può essere. Quel che rimane certo è che chi organizza non si è fatto spaventare dai tagli, ed ha messo in piedi una rassegna che porta finalmente in città il cinema che conta davvero.
Quello che vince Oscar e Festival, quello di cui parlano le pagine dei quotidiani, quello che non possiamo non vedere se teniamo ancora ad una certa “consapevolezza” sul mondo che ci circonda.
 
Vi dirò la verità più vera. Mi sono posto il problema. Ha ancora un senso portare a Pavia film, soprattutto italiani, magari carini, sicuramente meritevoli, quando nelle tre sale ancora aperte non escono neppure quelle opere internazionali che sono unanimemente considerate come i film culturalmente più importanti dell’anno? Aveva ancora senso organizzare Sguardi Puri così come questa rassegna è stata fin dai suoi esordi?
Ho preso in considerazione i dati, i titoli dei film che sono stati presentati dall’anno scorso, li ho confrontati con quelli che avrebbero dovuto uscire e...
E mi sono spaventato.
 
Ad una prima ricognizione in città non erano stati programmati, neppure per una sola serata, il film che ha vinto sei Oscar nel 2010, il film che ha vinto gli altri due Oscar importanti, i film che hanno vinto Cannes, Venezia, Berlino nel 2010, ma anche nel 2009, i film di cui si è parlato per il loro contenuto, i film di cui si è parlato per la loro forma, i film di cui si è parlato perché è ancora bello parlare di cinema per fortuna.
 
E allora? E allora mi son detto, facciamo una prova: proviamo a programmare questi cartoni, questi melodrammi, questi war-film, questi film sull’anima e la religione, questi film sulla Shoah e questi film sull’Iraq, proviamo a condire il tutto con qualche presentazione di libri sul cinema (il libro di Vittorio Prina per Maggioli su Teorema), di documentari sul cinema, con un seminario sul montaggio condotto da uno dei migliori montatori italiani (Luca Gasparini, la cui ultima fatica, Io sono con te, è passata a Venezia 2010), con la presentazione di due lavori di tutto rispetto realizzati da un bravo regista pavese, Filippo Ticozzi che gira qui e per il mondo... e... vediamo che cosa succede.
 
Già, vediamo che cosa succede.
Perché qualcosa succederà, no?
Già. Perché adesso il gioco si fa serio.
Perché ho deciso che basta avere PAURA.
Qui è ora di cominciare ad AMARE.
 
 Informazioni 
Vedi tutti i film in cartellone

Quando
: 16 dicembre 2010 - 3 marzo 2011
Dove: Santa Maria Gualtieri e Multisala Corallo-Ritz - Pavia
Biglietti: 5 euro intero, 4 euro ridotto, 3 euro anziani
 

 

Roberto Figazzolo

Pavia, 10/12/2010 (9319)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool