Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 26 maggio 2019 (376) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Barbiere di Siviglia
» Il Barbiere di Siviglia a Torre d'Isola
» La Traviata per Mortara on Stage
» Il Barbiere di Siviglia
» My Fair Lady
» Un ballo in maschera
» Il Fraschini apre con Le nozze di Figaro
» Madama Butterfly
» Les contes d’Hoffmann
» Tè per due
» Al Cavallino Bianco: operetta gioiosa a Mede
» Don Carlo... al Don Bosco
» Bulli e Pupe al Cagnoni
» Rigoletto apre la stagione al Don Bosco
» Equivoci e sorrisi con Cin Ci Là
» La prima della Scala... a Vigevano
» Valverde Opera Festival
» Nozze a Vigevano…
» L’Elisir d’Amore
» Un Barbiere… pocket!

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Risate Solidali
» "Com' è profondo il mare"
» Ti si moj zivot - Tu sei la mia vita
» Le cose in comune
» Piccolo canto di Resurrezione
» C'era una volta... A la nosa manera
» Radiostrambodramma
» Al fiuto magico ad Rosanna
» Piccoli Argini: La Tempesta
» Il Pianoforte vuoto: provando Beethoven
» La Luna Nuova
» Verso il bosco”
» Enrica, che spettacolo di formica
» Dottore c'ho la vagina pectoris!!!
» Non siamo in pericolo
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 9253 del 19 novembre 2010 (2188) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Trovatore a Mede
Trovatore a Mede
Primo appuntamento della nuova stagione lirica al Teatro Besostri di Mede che vede in cartellone ben quattro opere, Trovatore, Madama Butterfly, Rigoletto e Don Pasquale, tutte prodotte dal Teatro dell’Opera di Milano.
Ad andare in scena per prima, sabato 27 novembre, Trovatore, opera lirica di Giuseppe Verdi su libretto di Salvatore Cammarano, con l’Orchestra Filarmonica di Milano diretta da Vito Lo Re e la Corale Lirica Ambrosiana diretta da Roberto Ardigò. Realizzazione scenografia e attrezzeria Arti di Scena. La regia e ideazione scenica sono di Mario Riccardo Migliara.
 
Trovatore, tratto dal dramma “El Trovador” di Antonio García Gutiérrez è stata rappresentata in prima assoluta, con grande successo,  il 19 gennaio 1853 al Teatro Apollo di Roma. Assieme a Rigoletto e La traviata fa parte della cosiddetta “trilogia popolare”.
 
L’opera viene presentata con una  regia tutta incentrata sul concetto del male. Il male si percepisce nel racconto, nelle parole dei protagonisti, nell’odio dei due ignari fratelli, nell’avvicinarsi della tragedia che li tocca. Il dramma immobile, il racconto degli antefatti sviluppa una sensazione di mistero e la latenza di una disgrazia che deve accadere o che potrebbe rimanere insoluta. Il viaggio dentro l’amore diventa metafora del viaggio dentro l’impossibilità di raggiungerlo e l’orrore della guerra altro non è che il giusto contrasto e l’evoluzione di questa impossibilità voluta da un Male superiore. Il senso di frustrazione da parte di Leonora, Manrico e il conte di Luna viene interrotto da esplosioni liriche e momenti di estrema musicalità. Dolcezza contrapposta ad orrore , inamovibilità a spostamenti improvvisi. Patti d’amore e profezie che ritornano sono nel Trovatore quegli elementi che avvolgono di un velo invisibile tutta la storia. Una storia che procede a strappi e ad antefatti. Ma l’elemento più importante è la rappresentazione di uno spirito demoniaco che si manifesta in simboli continui e totali.
 
Il regista Migliara si è ispirato a un eclissi di luna che diventa simbolo e motore della storia di Trovatore. I mantelli del conte hanno una eclisse e le immagini sul palco ricalcano un esercito terrificante che fa del fenomeno naturale il suo volere e il suo obbiettivo. Così come l’uroboros , il serpente che si divora, è un altro segno del Male che incede verso il nulla cosi come gli strumenti di tortura presenti nella scena e il trono incastonato in un simbolico abisso.
La musica alterna momenti di enfasi guerresca , cori tripudianti e delicatezze estreme che si legano ad una messa in scena essenziale ma esplicita.
 
 
 Informazioni 
Quando: sabato 27 Novembre 2010, ore 21,00
Dove: Teatro Besostri, Via Matteotti, 33, Mede
Biglietti: interi euro 38, ridotti studenti e over 65 euro 30
Sconti per gruppi organizzati di almeno dieci persone
 
 
Pavia, 19/11/2010 (9253)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool