Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 24 settembre 2019 (398) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il gioco di Santa Oca
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Prima che le foglie cadano
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 9239 del 16 novembre 2010 (2080) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Prove di Sterminio
Prove di Sterminio
Il Centro Servizi Volontariato di Pavia e Coordinamento pavese per i problemi dell’handicap, allestiscono, anche nella nostra città, la mostra itinerante, già ospitata a Palazzo Ducale di Genova e presso la Camera dei Deputati, della Cooperativa Sociale Omnibus e Comunità di Sant’Egidio Prove di Sterminio - l’eliminazione dei disabili nella Germania nazista”.
 
L’iniziativa pavese, realizzata all’interno del Festival dei Diritti – novembre 2010 sul tema del “diritto alla salute”, promosso dallo stesso CSV Pavia, gode del patrocino di numerose Istituzioni, ed è nata dal duplice desiderio di ampliare le conoscenze relative ad uno dei periodi più oscuri della storia recente e di diffondere una nuova cultura della diversità fondata sui principi universali di diritto, rispetto e inclusione.
 
L’esposizione ad ingresso gratuito e aperta alla cittadinanza intera, è in particolare proposta alla riflessione degli adulti di domani: oggi studenti delle scuole secondarie di secondo grado e dell’Università. È possibile, infatti, la prenotazione di visite guidate gratuite.
 
La mostra fotograficaProve di Sterminio, l’eliminazione dei disabili nella Germania nazista” è frutto della ricerca di alcuni ospiti del Presidio di Riabilitazione Funzionale per disabili di Genova Prà con la stretta collaborazione della Comunità di Sant’Egidio.
Da sempre gli educatori del presidio hanno favorito l’interesse degli utenti verso il mondo, nella convinzione che ampliare le conoscenze, gli interessi, approfondire le tematiche, aiuti ad allargare gli orizzonti e a liberare da una vita chiusa in se stessa e nei propri problemi. In questa prospettiva si colloca una preziosa e stretta collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio.
Nei diversi progetti di approfondimento si è voluto affrontare il concetto di disabilità nella società, nelle leggi e nella storia.
 
Particolarmente interessante è stato lo studio delle prime teorie eugenetiche che ha condotto fino allo sterminio nei campi nazisti. Due aspetti sono poco conosciuti: tutte le tecniche di sterminio sono state testate sui disabili e poi applicate nei campi di concentramento; l’ideologia che ha portato allo sterminio di disabili fisici, malati psichiatrici, zingari poggiava su motivazioni che apparivano ragionevoli, scientifiche, umane, economicamente vantaggiose. Tali motivazioni si basavano sull’idea che vi è un limite oltre il quale una vita non si può considerare degna di essere vissuta.
 
L’esposizione si articola in 25 pannelli ed è suddivisa in 5 sezioni:
- Eugenetica e sterilizzazione in Europa e in America del Nord
- Propaganda nazista
- Progetto eutanasia, l’eliminazione dei bambini disabili
- Progetto Aktion T4, l’eliminazione dei disabili adulti
- Resistenza al Progetto Aktion T4
- Progetto Aktion 14F13, l’eliminazione nei campi di sterminio.
 
 Informazioni 
Dove: Palazzo Mezzabarba, p.zza del Municipio, 2 – Pavia
Quando: dal 16 novembre all’11 dicembre 2010, lun., mer., ven. e sab.: 9.00-13.00; mar. e gio.: 9.00-17.30
Per informazioni e prenotazione visite guidate gratuite rivolgersi al Centro Servizi Volontariato di Pavia, tel. 0382/526328, comunicazione@csvpavia.it
 

Comunicato Stampa

Pavia, 16/11/2010 (9239)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool