Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 26 settembre 2020 (1200) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» 14^ Scarpadoro - via alle iscrizioni!
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa del Roseto
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Torna a Pavia il Mercatino del Ri-Uso
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 9112 del 30 settembre 2010 (4654) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La via della spada
La locandina dell'evento
Dopo “Medioevo Fantasy Fest” e “Roma Caput Mundi”, ecco il terzo degli eventi organizzati da Armilibrando e promossi dal Comune di Pavia: “La via della spada”, un incontro tra scuole d'armi italiane e giapponesi.
 
Un'altra iniziativa che rientra nella serie di attività che l’Amministrazione Comunale sta sponsorizzando da inizio anno per rivitalizzare la cultura all’interno del Castello – spiega Gianmarco Centinaio, vice sindaco e assessore alla Cultura, Turismo, Marketing Territoriale, Promozione della Città – Il risultato finora è più che positivo: lo testimoniano i biglietti staccati dai Musei Civici, il triplo rispetto allo scorso anno; inoltre c’è la soddisfazione di far vedere un lato del castello che, spesso, i cittadini non hanno mai visto, conquistando così uno spazio in più per la città”.
 
E proprio nel cortile del castello visconteo, si terrà, nel fine settimana, questa manifestazione nata per illustrare similitudini e differenze tra Medioevo europeo e Samurai giapponesi, far conoscere non solo la nostra storia, ma anche la meravigliosa cultura dei Samurai.
 
Primo appuntamento in programma, sabato alle 18.00 al Palazzo del Broletto, è la presentazione del libro “Un minatore alla Corte dei Samurai”, best seller firmato da Elio Dessi, maestro d’armi 8° Dan, esperto mondiale di scherma giapponese e direttore tecnico della Ente Nazionale Arti Marziali a cavallo.
Relatrice per l’occasione sarà Lycia Santos do Castilla, scrittrice, poetessa e grafica candidata al premio Nobel per la Letteratura e vincitrice di un Oscar per la scenografia.
 
La giornata di domenica, dedicata ad appassionati di combattimenti e discipline marziali, vedrà come protagonisti assoluti, lo stesso Maestro Dessi e l’amico Vittorio Murgia, Maestro di Spada Medievale, nonché presidente della Compagnia del Falco Nero che, con Piazza dei Bardi, ha dato origine ad Armilibrando.
 
A rendere tangibile questo scontro/confronto fra le culture occidentale e orientale saranno dimostrazioni di tecniche di combattimento con armi e abiti da battaglia originali dell’epoca.
C'è una similitudine tra me e Dessi, che però ci differenzia da tutti gli altri - commenta Vittorio Murgia -, ed è che quella che noi proponiamo non è una forma di sport, di agonismo, ma un vero e proprio combattimento da battaglia. I tornei cui partecipiamo, sia a piedi sia a cavallo, vengono combattuti esattamente come all’epoca e siamo mossi, nelle nostre attività, da una forma di archeologia sperimentale”.
 
Il Maestro Murgia, indossando un’armatura pesante del 1450, combatterà con i suoi allievi, passando dalle mosse più semplici all’eccellenza della scherma corazzata; il Mestro Dessi, invece, con un abbigliamento tradizionale giapponese da Samurai, si esibirà, da solo, illustrando alcune tecniche di Katana (la lunga spada giaponese è pensata per colpire una sola volta, uccidendo. I combattimenti a due si svolgono generalmente in allenamento utilizzando spade di legno).
 
Elio Dessi è una leggenda vivente, che ha studiato con i maestri dei Maestri più famosi di oggi – conclude Vittorio Murgia –. Per l’occasione, forse, eseguirà anche il taglio della mela sulla testa. È l’unico che ancora pratica questo esercizio, nemmeno in Giappone viene più proposto, ma, se lo farà, il pubblico potrà rendersi conto che davvero è qualcosa che arriva da un altro tempo”.
 
 Informazioni 
Dove: cortile del Castello Visconteo, viale XI Febbraio – Pavia
Quando: domenica 3 ottobre 2010, ore 10.00 apertura dei cancelli.
Ingresso: ad offerta.
 

Sara Pezzati

Pavia, 30/09/2010 (9112)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool