Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 23 settembre 2019 (280) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa del Roseto
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV
» Pavia in poesia 2019
» Pi Greco Day 2019
» Festival del Dialogo tra Uomini e Donne
» Scarpadoro – si aprono ufficialmente le iscrizioni!

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Prima che le foglie cadano
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Presentazione inutile
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 9083 del 21 settembre 2010 (2159) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Fai il pieno di cultura 2010
Particolare della locandina dell'evento
Prenderà il via venerdì l’iniziativa “Fai il pieno di cultura”, ovvero tre giorni dedicati alla cultura, con oltre 300 eventi realizzati nelle 12 Province lombarde, in set d’eccezione come il Teatro alle Vigne di Lodi che ospiterà lo spettacolo dedicato alle opere e alla vita di Alda Merini, o il Museo d’Arte Contemporanea di Lissone che farà da scenario ai laboratori creativi e didattici.
Tutti gli spettacoli della manifestazione, promossa da Regione Lombardia, saranno ad ingresso gratuito o ridotto e di generi diversi come concerti di musica barocca, improvvisazioni jazz, commedie teatrali, danza contemporanea e incontri con gli artisti.

La manifestazione, nata nel 2008 per “avvicinare i cittadini lombardi alle diverse forme di arte e spettacolo, offrendo spunti di approfondimento e di conoscenza con eventi organizzati a poca distanza dai luoghi in cui abitano” – come conferma l’assessore alla Cultura di Regione Lombardia, Massimo Buscemi ha coinvolto ogni anno oltre 200mila cittadini grazie alle aperture domenicali di 700 biblioteche e alle visite gratuite ai 300 musei aperti fino a mezzanotte.
 
Anche l'Assessorato ai Beni e alle Attività Culturali della Provincia di Pavia,- commenta l’assessore Marco Facchinotti - come nelle passate edizioni, ha stimolato i sistemi bibliotecari e i sistemi museali e le singole biblioteche e musei a ciascuno di essi collegati a partecipare a “Fai il Pieno di Cultura”, il cui sottotitolo (“Musei, teatri, biblioteche e altri luoghi straordinari della Lombardia. Spettacolo, musica, giochi, letture e incontri”) evidenzia il ruolo di protagonisti assegnato a queste strutture. Vale la pena inoltre ripetere, alla luce del confermato logo, costituito dall'immagine di una valigia ricolma di lettere dell'alfabeto di diversa fattura, che esso ben suggerisce l'idea della compresenza di diverse proposte per i differenti target di pubblico lombardo.

Al di là delle autonome proposte elaborate da biblioteche e musei, la Regione Lombardia ha assicurato a tre diverse strutture teatrali di ciascuna provincia la possibilità di offrire tre spettacoli di qualità a costi ridotti alle sole spese di allestimento. L’Ente ha individuato quest’anno come location più adatte per questi tre Mortara, Mede e Pieve Porto Morone.
 
Si comincia proprio a Pieve Porto Morone, dove venerdì sera (ore 21.00) si potrà assistere a un Tango di periferia”, uno spettacolo a cura di Teatro Blu che racconta la nascita del tango attraverso momenti di narrazione, canto, danza e musica dal vivo. Poesia, dramma e sensualità si fondono armoniosamente tra le pagine legate al tema dell’immigrazione in Argentina. Il tango è l’espressione di un sentimento nostalgico di una terra lontana, di un amore mancato, di un passato che non tornerà più.
 
Per sabato 25 (sempre ore 21.00) l’appuntamento è doppio: al Foyer del Teatro Besostri di Mede sarà ospitato il concerto di Alessandro Castelli Canzonitaliane, uno spettacolo in cui vengono rilette, in chiave jazzistica, canzoni italiane di tutti i tempi, mentre nella Corte di Palazzo Moro a Mortara sarà allestito il concerto di Marco Detto, uno dei più sensazionali pianisti jazz italiani.
 
Nel capoluogo, un extra ad ingresso libero è rappresentato dai Divertimenti sulla Traviata di Verdi di scena domenica 26 (ore 21.00) Teatro Fraschini. Sul palcoli ottoni del Demetrio, diretti da Maurizio Schiavo e con la partecipazione di Gabriele Cassone.
 
Per tutti gli altri appuntamenti - una novantina spalmati sui tre giorni -, così come riportato anche sul sito dell'Ente, si rimanda alle pagine del programma, in costante aggiornamento, pubblicato sul sito ufficiale della manifestazione.
 
 Informazioni 
Dove: diverse sedi del territorio provinciale
Quando: 24, 25, 26 settembre 2010

 

La Redazione

Pavia, 21/09/2010 (9083)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool