Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 12 dicembre 2019 (461) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» Festa del Roseto
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Tracce
» IT.A.CÀ
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» Mercatino del Ri-Uso – Nuova Vita alle Cose
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 9059 del 14 settembre 2010 (3504) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Mortara: una domenica, quattro eventi
Mortara: una domenica, quattro eventi
Si apre questo venerdì il fitto programma della manifestazione mortarese più attesa dell’anno, ma ancor più ricca sarà la giornata di domenica prossima, con 4 eventi in una sola giornata: la 44^ Sagra del Salame d’Oca, la 40^ Mostra Provinciale del Palmipede, il 38° Palio Città di Mortara e la 10^ edizione de “I sapori della tradizione”.
 
Ma andiamo con ordine. Da venerdì 17 la mostra di pittura “Il tempo ritrovato” di Roberto Pelli (Corso Garibaldi 52), fino al 30 settembre e in serata “Ridiamoci su”, lo spettacolo comico con artisti di Zelig e Colorado Cafè (Piazza Monsignor Dughera)
 
Tra le iniziative di sabato 18, oltre ad altre mostre d’arte, si segnala “Giù il gettone... si và”, una serata di discoteca Anni 70 - 80, a cura degli ex DJ di Radio Mortara (Palazzo del Moro - Piazza Silvabella) e la camminata in città tra poesia, musica e suggestioni in una notte di luna piena del Villaggio di Esteban.
 
Sport per domenica 19: la partenza del XXVI Trofeo Comune di Mortara - X Memorial Franco Buogo e IX Memorial Candido Bacchella, gara di ciclismo per amatori, e la “IV Ri-Stramortara”, marcia podistica libera a tutti.
 
Giovedì 23La Sagra si mette in mostra” con l’apertura dell’esposizione dedicata alla storia della festa di Mortara (Piazza San Cassiano) e, nella stessa serata, l’inaugurazione del XV Concorso nazionale di fotografia Città di Mortara (Biblioteca Civica “F. Pezza” - Palazzo Cambieri).
 
Il “Minipalio dei bambini”, “La cucina dell’Oca” - esposizione e premiazione delle ricette a base d’oca e serata gastronomica - e “Tri pas in piasä” - musica e sapori a cura dei commercianti del centro – sono solo alcuni degli appuntamenti di venerdì 24.
 
Esposizioni di vario genere, accompagnate dall’inaugurazione della XL Mostra provinciale del Palmipede e dell’apertura ufficiale della XLIV Sagra del Salame d’oca di Mortara (Piazza Martiri della Libertà, presso la sala consiliare del Comune di Mortara), nonché la serata gastronomica organizzata dal Consorzio di tutela del Salame d’oca di Mortara (Piazza Sivabella), caratterizzeranno la giornata di sabato 25.
 
L’ultima domenica di settembre, il 26, a farla da padrone sarà senza dubbio il Palio delle Contrade.
 
Ad aprire la folcloristica manifestazione sarà un maestoso corteo storico di centinaia figuranti in costumi d’epoca… L’epoca d’oro della storia locale, quella della fine del XV secolo, quando sul Ducato di Milano regnava Ludovico Sforza, detto “Il Moro”, che elesse Mortara a sua residenza di caccia. Insieme a lui e alla sua corte, sfilano i rappresentanti delle sette contrade cittadine, corrispondenti ad altrettante corporazioni: la Torre per gli orafi, il Moro per i cacciatori, San Dionigi per i fornai, San Cassiano per i vignaioli, le Braide per i mugnai, Sant’Albino per i fiorai e il Dosso per i vasai, e gli sbandieratori “Città di Mortara”.
 
Dopo aver percorso le principali vie del centro, ultimi ad arrivare in una delle piazze principali della città (quest'anno piazza V. Emanuele II), saranno proprio Ludovico il Moro e Beatrice d’Este, per assistere, insieme al pubblico, all’assegnazione del Palio. Niente corse tra sacchi e carriole, un raffinato e gigantesco Gioco dell’Oca vedrà, al posto delle consuete pedine, i contradaioli avanzare lungo un percorso di 63 caselle, e non in base ai punteggi ottenuti con i comuni dadi, ma secondo il risultato conquistato al tiro con l’arco dagli arcieri della stessa contrada.
 
Per tutta la giornata saranno inoltre allestiti, un luna park e un imponente mercato di vari generi merceologici lungo le vie che circondano il centro, mentre al suo interno non mancheranno stand e ristoranti con occasioni di degustazioni e vendita di prodotti a base d’oca, dal celebre salame, protagonista della Sagra, al paté di fegato grasso, dal “prosciuttino” ai ciccioli… fino a giubbotti e trapunte di caldo piumino.

 

 
 Informazioni 
Dove: Mortara
Quando: da venerdì 17 a domenica 26 settembre 2010
Per informazioni: il progrogramma completo della manifestazione è disponibile sul sito del Comune

 

Sara Pezzati

Pavia, 14/09/2010 (9059)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool