Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 20 novembre 2019 (192) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» L'altro Leonardo
» Oltrepò Pavese. L'Appennino Lombardo
» Napoleone anche a Pavia
» Marco Bianchi e "La cucina delle mie emozioni"
» Semplicemente Sacher
» Oltrepò infinitamente grande, infinitamente piccolo, infinitamente complesso
» Un nodo al fazzoletto
» Vigevano tra cronache e memorie
» Il Futuro dell’Immagine
» "Sorella Morte. La dignità del vivere e del morire”
» L' Eredità di Corrado Stajano
» Il pentagramma relazionale
» Ghislieri 450. Un laboratorio d’ Intelligenze
» Progettare gli spazi del sapere: il caso Ghislieri
» La Viola dei venti
» Solo noi. Storia sentimentale e partigiana della Juventus
» L'estate non perdona
» Il manoscritto di Dante
» Per una guida letteraria della provincia di Pavia
» A Londra con mia figlia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» L'altro Leonardo
» Looking for Monna Lisa
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Custodire la memoria. Incontro con Giovanni Paparcuri
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Arianna Arisi Rota, Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Essenzialità dell'inessenziale
» Al Borromeo il ricordo del teologo Karl Barth
» La grande bellezza dei libri
» Un oceano di silenzio
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 9029 del 1 settembre 2010 (2509) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Broccoletto e il Principino
Broccoletto e il Principino
Nell’orticello di nonna Severina e nonno Giromoletto c’erano sempre dei frutti e delle verdure così belli e buoni che, avevi voglia girare, ma non li trovavi mai da nessuna parte …

E’ così che inizia il terzo libro della collana Saviasà Racconta, dal titolo Broccoletto e il Principino, scritto, come del resto anche per le altre piccoli pubblicazioni, a più mani e nello specifico da Maria Teresa Albini Agazzani, Maria Elisa Calderoni, Giovanni Pallavicini, Luciana Priori e Rita Lucia Tacchini, a sottolineare che l’unione fa la forza che è anche uno dei messaggi del nostro racconto.
 
A differenza di Nel grattacielo di Cittapaletta e de Le Avventure di Alì e Momi, per la prima volta, anche se piuttosto marginalmente, si accenna al territorio ed alla tradizione locale, le verdure, protagoniste principali della storia, sono infatti le eccellenze (alcune con la DOP) dell’Oltrepò Pavese e della Lomellina, è il caso del borlotto di Gambolò, degli asparagi di Cilavegna, dei peperoni di Voghera e delle cipolle di Breme.

Mai come oggi (il libro è del 2007) il riferimento è più attuale, è notizia recente, infatti,  il commercio di pomodori cinesi che sta mettendo in ginocchio la nostra produzione con non pochi danni per chi sul raccolto dei nostrani investe e trae lavoro, ma anche il caso mozzarella blu di inizio estate o gli alimenti clonati di vario genere che quotidianamente vengono sequestrati, devono far riflettere e stimolare il consumatore all’acquisto consapevole di prodotti possibilmente di  provenienza italiana.
 
Attraverso Lattughella, Cipollotto, Finocchietto, Agliolino, Spinaccione, Verzina, Fagiolastro, Zuccona, Salvia, Rosmarino, donnanonna Saviasà racconta, a tutti i bambini disposti ad imparare e cambiare gli atteggiamenti sbagliati, come Broccoletto, che nessuna delle altre verdure voleva come amico perché “brocco” e quindi non valeva niente, riuscirà a riscattarsi e diventare l’ingrediente mancante per rendere appetibile e buonissima la zuppa preparata da Severina e Giromoletto per il Principino del reame, che ammalatosi  gravemente non mangiava più …
 
Una storia semplice che però racchiude tanti spunti di riflessioni, alcuni dei quali riportati dagli stessi autori alla fine del libricino: solo in quel modo … capirono che siamo tutti utili a qualcuno o a qualcosa, anche quando si capisce che, ognuno di noi, anche se non è tanto bello, o ha un colore un poco sbiadito, oppure ha un nome magari ridicolo, o forse si comporta in un modo strano, deve essere considerato una cosa bella e utile da accettare e rispettare.
 
 Informazioni 
 

Valeria Hotellier

Pavia, 01/09/2010 (9029)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool