Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 23 settembre 2019 (314) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Il romanzo di Baslot
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 8864 del 4 giugno 2010 (2547) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Cineris - aldilà della forma
Cineris - aldilà della forma
Se la creatività è il mezzo per trovare una particolare risposta ad un bisogno, questa può essere indirizzata anche a cercare di dare voce ad uno stato d’animo, ad un legame, alla speranza di dare un senso alla vita e alla morte. A questo scopo, il CSO - Centro Servizi Orafo di Mede promuove Cineris – aldilà della forma. Il design e l’oro per l’urna funeraria.
 
Si tratta di una mostra di prototipi/prodotti realizzati grazie alla interazione tra designer e artigiani orafi della Lomellina e del distretto di Varese, che presenteranno urne innovative in cui la tecnica orafa personalizzerà e decorerà le forme dell’urna, realizzata con la collaborazione di artigiani e PMI del mondo della ceramica, della lavorazione del marmo, del legno, del metallo, del vetro.
 
Cineris nasce a seguito della diffusione in molti paesi, e sempre di più in Italia, dell’uso della cremazione, sin da tempi antichi simbolo di purificazione, liberazione dello spirito e celebrazione dell’immortalità dell'anima.
 
Il design, in questo caso, sarà ispirato al fatto che l’urna è un oggetto unico e prezioso, per contenuto e contenitore.
L’oro, l’argento e in genere i metalli preziosi e le gemme sono elementi materici chiamati a simboleggiare la ricchezza della persona perduta.
Anche la conoscenza degli usi e delle forme della tradizione antica e moderna sarà naturalmente fonte d’ispirazione per progetti originali e innovativi che puntino anche su associazioni inedite di forme, materiali, texture, colori.
Un oggetto domestico quindi, eppure sacro e fortemente simbolico, tangibile testimonianza della vita nella sua forma più estrema e rarefatta. Un oggetto che evochi il ritorno alla natura e sia in grado di rappresentare il legame indissolubile tra vita e morte.
 
L’intento dei curatori della mostra è la creazione di un nuovoarte-fatto’; non un oggetto distante e museificato ma un elemento prezioso che può entrare nell’abitazione, coesistere e interagire con i suoi occupanti e visitatori.
L’iniziativa ha l’ambizione di rappresentare l’itinerario filosofico e creativo che pone al centro la riflessione sul significato della vita-morte e sulla relazione tra i vivi e i defunti.
 
La prima edizione di Cineris s’inaugurerà sabato prossimo a Pavia, con una mostra aperta a tutti e ospitata nel Palazzo Broletto, un’area espositiva adatta ad esaltare i progetti selezionati dagli orafi tra quelli presentati da designer di fama - Dodo Arslan, Enrico Azzimonti, Roberto Giacomucci, Studio Gluegluedesign.com, Studio Gumdesign, Studio JoeVelluto, Chiara Moreschi, Maurizio Prina e Matteo Ragni - invitati a riprogettare l’idea stessa di urna per raggiungere alti valori di ricerca concettuale, funzionale e formale.
 
In occasione dell’evento, realizzato in collaborazione con la CCIAA di Pavia e con il patrocinio di Comuni di Pavia e Mede, Regione Lombardia e Socrem – Società Pavese per la Cremazione, alcune delle aziende orafe coinvolte presenteranno creazioni sviluppate dal loro dipartimento di design interno.
La scenografia evocativa dell’allestimento e la comunicazione grafica punteranno a dare il massimo della visibilità all’innovatività dei progetti dei designer e all’abilità dei maestri orafi e degli artigiani che hanno collaborato intensamente per fondere le competenze del design industriale e la sapienza della manualità artigiana.
 
 Informazioni 
Dove: Spazio Espositivo del Broletto, Piazza della Vittoria (ingresso Piazza Cavagneria) – Pavia
Quando: dal 12 al 14 giugno 2010,ore 10.00-22.00
Ingresso: gratuito
 

Comunicato Stampa

Pavia, 04/06/2010 (8864)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool