Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 19 luglio 2019 (268) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Festival di Musica Sacra
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» Open Day al Vittadini
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 8756 del 3 maggio 2010 (2213) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Terra in bocca
Terra in bocca
Venerdì scorso, presso la libreria Delfino (in piazza della Vittoria, a Pavia) si è tenuta una conferenza stampa per la presentazione del concerto Terra in Bocca 2010: contro le mafie, contro la censura; omaggio ai GIGANTI, 40 anni dopo.
 
I Giganti, gruppo beat degli anni Sessanta (Una ragazza in due, Tema, Proposta …) realizzarono, tra il 1970 e il 1971, un disco “rivoluzionario”: Terra in bocca: poesia di un delitto. Una svolta radicale e importante nel loro repertorio, da ogni punto di vista. Il disco è uno dei primi concept album italiani e ben si inserisce nel panorama di rock progressivo di quegli anni. Il tema ruota attorno ad un delitto di mafia, conseguenza della lotta per l’acqua in un paese siciliano. Una scelta coraggiosa ma fatale. Il disco subisce una subdola, spietata, totale censura. La conseguenza è lo scioglimento del gruppo.
Nel 2009 esce il libro-CD “ Terra in bocca – Quando i Giganti sfidarono la mafia “ scritto da Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini (ed. Il Margine , prefazione di Don Luigi Ciotti) che ricostruisce con meticolosa passione (dando voce anche a tutti i protagonisti, i Giganti per primi) la storia sconosciuta di questo disco boicottato e geniale.
Quarant’anni dopo, l’11 maggio 2010, a Pavia, nella prestigiosa cornice del Teatro Fraschini, l’Album sarà -per la prima volta in assoluto- suonato per intero dal vivo (nel 1993, al Teatro Lirico di Milano, i Giganti ne eseguirono un frammento di 8 minuti, in commosso ricordo di Gianni Sassi).
 
Protagonisti gli stessi di allora: i Giganti (Enrico Maria Papes, Mino Di Martino, Francesco “Checco” Marsella) e i loro compagni di viaggio: Ellade Bandini, Ares Tavolazzi, Vince Tempera, che di quella straordinaria avventura conservano ancora un ricordo vivo ed appassionato.
Ad accompagnarli ci sarà lo “Spaziomusica ensemble” (Cristiano Callegari, Matteo Callegari, Mariano Nocito, Marco Prestini, Stefano Resca, Marco Scipione, Paolo Terlingo; una band che si è appositamente costituita all’interno dello storico locale di Pavia) ed il quartetto vocale “Sacher Quartet” (Laura Marchesi, Alberto Favale, Giuliano Ferrari, Alfredo Turicci), tutti “stregati” dall’ascolto di “Terra in bocca”.
 
Il concerto rappresenta uno degli eventi finali del Progetto “Le regole della libertà: percorsi di educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva e responsabile”, realizzato dall’ ARCI di Pavia in collaborazione con il Centro Studi “Saveria Antiochia Omicron“ ( Osservatorio Criminalità organizzata al Nord), progetto che vede coinvolti, con modalità partecipative ed espressive specifiche, tutti gli Istituti Superiori di Pavia.
L’Istituto Cairoli ha fatto di “Terra in bocca” un vero e proprio argomento di studio: più di 70 studenti da mesi ci stanno lavorando, sia a livello letterario che musicale.
Il Progetto, realizzato grazie al contributo della Fondazione Banca del Monte di Lombardia, ha il Patrocinio di Libera ( Associazioni, nomi e numeri contro le mafie), del Comune e della Provincia e dell’USP di Pavia. Si avvale della collaborazione delle Associazioni di Pavia: Ains (Ass.Cooperazione internazionale), CEM (Centro Educazione Media),  Legambiente, Movimento Consumatori, La Piracanta, Incipit: amici della libreria Il Delfino, Spaziomusica, Unicef (Comitato di Pavia).
 
Durante la conferenza stampa di presentazione (presenti, tra gli altri, l’Assessore all’Istruzione e Politiche Giovanili del Comune di Pavia Faldini, Jole Garutti di Omicron, Franco Vanzati per la CGIL, Daniela Bonanni, Ada Eva Verbena) è apparsa palese la grande soddisfazione di tutti i presenti per l’ottima riuscita (e gli splendidi risultati prodotti) del progetto, stupiti di vedere –per la prima volta- tutte le scuole di Pavia riunite insieme lavorare così bene e con così grande entusiasmo.
 
 
 
 Informazioni 
Quando: Martedì 11 maggio
Dove: Teatro Fraschini, Pavia, ore 21.00
I biglietti (10 euro / 7 eur ) sono in vendita presso la biglietteria del Teatro Fraschini oppure on line
 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 03/05/2010 (8756)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool