Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 29 gennaio 2020 (326) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Crossroads of Europe
» All'origine delle guide turistiche
» La Chiesa di San Lanfranco tra Medioevo e Rinascimento
» Dopo la Brexit, quale futuro per l’Europa
» Il Giubileo del Concilio e di Papa Francesco
» Una serata per il Sì
» Cambiamo per il cambiamento climatico
» Quo Lux Ducit
» Operare nell’emergenza Ebola
» I Giovedì del Collegio Cairoli
» La Ricerca della Felicità
» Mario Pavan, 40 anni di studi e ricerche in giro per il mondo.
» Babilonia: archeologia e mito
» Tutti i segreti dell’energia elettrica
» Abitare nell'antichità: forme e modelli
» Charles Dickens e la trascrizione del parlato
» Dalle mummie a Caravaggio
» Arte e guerra
» Donne e Pubblicità
» Leggere il pensiero non è più fantascienza

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 875 del 6 marzo 2003 (2482) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Xilografi al Logudoro
Xilografi al Logudoro

In occasione della Festa della donna, la dottoressa Daniela Ruju, laureata presso l'Università di Pavia, racconterà l'esperienza dei maestri xilografi sardi (esperti nell'incisione rilievografica su tavolette di legno).

Nomi come quelli di Giuseppe Biasi - definito il "padre" di questa tecnica incisoria -, Mario Delitala, Remo Branca, Stanis Dessy, Carmelo Floris, Mario Mossa De Murtas meriterebbero di essere conosciuti fuori dei confini della Sardegna. In particolare è da ricordare che Delitala e Dessy, gli esponenti più illustri della tradizione xilografica sarda, hanno ottenuto negli anni Trenta significativi riconoscimenti sia in Italia sia all'estero.

La FASI ha contribuito in maniera determinante, negli ultimi quattro anni, alla presentazione fuori della Sardegna delle opere di alcuni di questi importanti artisti. Nel giugno 1999, a Milano, con la mostra "Tracce d'identità. Pittori sardi della prima metà del Novecento". Nel settembre 2000, a Padova, con l'esposizione dei dipinti e delle opere grafiche di Stanis Dessy nel centenario della nascita. Una grande antologica è stata dedicata a Roma, nell'ottobre 2001, a Giuseppe Biasi.

L'iniziativa del Circolo di Pavia si inserisce quindi in questa operazione di recupero, innanzitutto conoscitivo, del lascito degli artisti sardi del Novecento.

Alla conferenza della Ruju seguirà la distribuzione delle mimose alle donne presenti. La manifestazione si chiuderà con un'esibizione del cantautore sardo-pavese Antonio Carta.

 
 Informazioni 
Dove: Salone del Circolo culturale sardo "Logudoro"
Via Santo Spirito 4/a - Pavia
Quando: Sabato 8 marzo 2003, alle ore 16.00
 

La Redazione

Pavia, 06/03/2003 (875)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool