Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 14 dicembre 2019 (152) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Passeggiate di Quartiere
» Merenda di fine estate
» Via degli Abati
» Week end di Farfalle...
» La birra dei Celti al castello di Stefanago
» A caccia di tartufi
» Il salame di Varzi e la corte dei Malaspina
» Aperitivo con vista: le api dei monti
» Da Varzi a Portofino
» Orchidee in Oltre
» Butterflywatching in Valle Staffora…. In cerca di rarità
» In bocca al lupo
» Tra vino e castelli
» Pane al pane
» Da Fego al rifugio Nassano
» Tra i vigneti del Versa sul sentiero delle torri
» Sentiero dei Castellani
» Passeggiata tra storia, natura e benessere....
» Le sabbie dell’Oltrepò
» Lunapiena Bike

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Tracce
» IT.A.CÀ
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 8624 del 24 marzo 2010 (2617) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il Sentiero di Frate Ave Maria
Il Sentiero di Frate Ave Maria
Dopo l’escursione a Mastarone (AL) Val Curone il 14 marzo e il successo della passeggiata enogastronomica di domenica scorsa a Mezzanino, la Pietra Verde invita gli amanti delle camminate all’aria aperta all’inaugurazione de “Il Sentiero di Frate Ave Maria”, in calendario per domenica prossima.
 
Questo lo sviluppo del percorso di 12 chilometri, con dislivello effettivo in salita 280 metri circa, che tocca l’Eremo di Sant’Alberto, il Castello di Oramala e Varzi.
 
Dall’Eremo di Sant’Alberto di Butrio (682 m s.l.m.), nei pressi della bacheca informativa a ridosso della secolare quercia, si prosegue su stradina sterrata in direzione Est, seguendo per un tratto di circa 10 minuti di cammino due percorsi escursionistici: “l’Anello del Re”, che collega i paesi di Ponte Nizza a Sant’Albano e “Il Passaggio degli Eremiti”, tragitto che dalla frazione di Spizzirò nel comune di Ponte Nizza porta a Varzi.

Arrivati a un bivio, si piega a destra abbandonando l’Anello del Re e si prosegue su strada asfaltata raggiungendo in pochi minuti la piccola frazione di Case Fontanella (718 m s.l.m.). Superato e lasciato alla nostra destra il piccolo nucleo di case, si abbandona la strada asfaltata e si piega decisamente a destra in leggera discesa, costeggiando alcuni coltivi. Ora il sentiero attraversa dapprima boschi di castagno, poi in ripida discesa, costeggiando sulla sinistra un burrone che scorta nel greto del piccolo Torrente Crenna, un affluente del Torrente Staffora.
 
Giunti ad un incrocio, si piega a sinistra, abbandonando il “Sentiero degli Eremiti” che, proseguendo sulla destra, conduce dapprima al paese di Sagliano Crenna ed infine a Varzi.
Si prosegue per un tratto fiancheggiando il piccolo torrente che in questo luogo diventa rigagnolo e si risale sul versante destro fino ad incrociare il sentiero “Le Tre Torri”, che dal paese di Sagliano Crenna conduce al castello di Oramala.
Si svolta a sinistra e si segue la bellissima sterrata sul crinale che divide i due valloni formati dai Torrenti Crenna alla sinistra e dal Rio Lazzuola alla destra. Si prosegue sul crinale attraversando boschi misti e raggiungendo dopo circa trenta minuti abbondanti la strada provinciale Casa Ponte - Varzi.
Ora si svolta a destra, in discesa, seguendo la strada asfaltata e si raggiunge il castello di Oramala (758 m s.l.m.) in circa 15 minuti di cammino. 
Dopo il pranzo e la visita al castello, si prosegue sul famoso sentiero “Il Passo dell’Aquila”, che condurrà i partecipanti attraversando boschi di conifere e castagno, fino ad arrivare alla sommità del Monte Cucco (870 m s.l.m.). Qui si incrocia il sentiero “La Ciapèra”, da seguire fino alla frazione di Rosara, raggiunta la quale il percorso prosegue ancora su strada asfaltata raggiungendo il centro di Varzi in circa 20 minuti.
 
Dopo le abbondanti nevicate e piogge il primo tratto del sentiero potrebbe subire alcune varianti, proponendo alcuni tratti di strada asfaltata. In ogni caso, giunti al castello di Oramala ci sarà la possibilità di gustare un piccolo rinfresco all’interno delle sale di questo imponente e affascinante maniero e l’arrivo al caratteristico borgo medievale di Varzi, dove si potrà effettuare una visita al centro storico, è previsto verso le 16.30.
 
 
L'organizzazione consiglia: scarponcini da trekking, mantellina impermeabile, pranzo al sacco ed eventuali macchina fotografica e binocolo, mentre a tutti i partecipanti verranno distribuiti i nuovi pieghevoli con la descrizione del tracciato e il nuovo libretto “I Sentieri di Oramala”.
 
 Informazioni 
Dove: ritrovo all’Eremo di Sant’Alberto
Quando: domenica 28 marzo 2010, ore 9.00

Per informazioni: tel.338/5291405, e-mail: assopietraverde@yahoo.it

 
 
Pavia, 24/03/2010 (8624)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool