Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 27 marzo 2017 (531) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» PaviaPhone: le uscite di marzo
» Natale Pavese in Musica
» La Follia sale in cattedra
» Il lupo a Pavia
» Nati con la Cultura
» GustArti: si scelgono i giovani artisti
» Pavia vive Expo
» Salviamo gli Angeli
» Cast - Collezioni d’Arte Scultorea del Territorio
» Cantieri d’Autunno 2013
» Un Fiocco in Azienda
» Nati per leggere a Pavia
» Legalità e codici comunicativi
» La memoria del Po: dalle immagini alle storie
» Perle d’Oltrepò
» Luoghi (comuni) d’Oltrepò
» Teatro e Cinema Europei s’incontrano a Pavia
» Luoghi (comuni) d'Oltrepò
» Toccare e non guardare
» Le Regole della Libertà

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Giudice di Canicattì. Rosario Livatino,il coraggio e la tenacia
» UniPV Innovation
» Alessandro Robecchi si racconta al Nuovo
» Presidenziali americane: al Ghislieri il film
» Mostri cosmici al Broletto
» Diritto e religione tra passato e futuro
» Italian Agile Day 2016
» Il Prof Rimini e le unioni civili
» Il Presidente Rai a Pavia
» Le associazioni mafiose al nord
» MEETmeTONIGHT
» Dopo la Brexit, quale futuro per l’Europa
» Da antibiotici ad armi contro il cancro
» Festa della Musica 2016
» Sostenibilità energetico-ambientale e università
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 8496 del 16 febbraio 2010 (1943) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
SH.A.R.P.
SH.A.R.P.
Costruire una piattaforma web innovativa, per rappresentare e documentare le identità, le memorie, i temi ambientali di soggetti a rischio di marginalizzazione sociale o digitale e realizzare un network con audio/video nati dalla collaborazione on-line dei diversi soggetti coinvolti: ecco in sintesi SH.A.R.P. “Share and RePresent”, un progetto europeo, che vede l’Università di Pavia come capofila, e che nel triennio 2010-2012 creerà un network di “digital natives”, giovani in età scolastica, che hanno un’elevata familiarità – ma anche scarsa consapevolezza - con i dispositivi digitali.
 
Il progetto sarà presentato il 19 e 20 febbraio presso il nostro ateneo, nell’ambito del primo meeting Progetto Europeo ITC-LLP dedicato al tema “SH.A.R.P. - A platform for SHAre and Re-Present”.
SH.A.R.P., promosso dall'Università di Pavia, attraverso i corsi di laurea Interfacoltà in
Scienze della comunicazione e il Dipartimento di Psicologia, e dal CEM (Centro Educazione ai Media) in partnership con la Provincia di Pavia, è un progetto cofinanziato dalla CEE all'interno del Lifelong Learning Programme, e riunisce un network internazionale di partner attivi nella Media education e in particolare nella comunicazione visuale.

Il progetto prevede che, attraverso l’estensione delle applicazioni “wiki”, venga costruita una piattaforma web innovativa, grazie alla quale i prodotti multimediali, pre-elaborati nei vari contesti, possano essere condivisi e manipolati, così da realizzare audio-video che risultino dal montaggio collaborativo online di ciò che viene prodotto in ogni contesto.
 
Il percorso – spiega la prof. Maria Assunta Zanetti dell’Università di Pavia, responsabile del progetto – prevede come attività propedeutica l’elaborazione di pacchetti formativi che coinvolgono scuola, università, operatori, chiamati a intervenire con gruppi di giovani e di adulti a rischio di emarginazione socio-territoriale e/o di “digital divide”. I formatori agiranno da demoltiplicatori e avvieranno, sul proprio territorio, percorsi formativi adattati agli specifici contesti e target”.
 
Il risultato sarà l’avvio di laboratori per alfabetizzare all’uso delle ICT i vari gruppi, tramite la realizzazione dei prodotti multimediali identificati. Lo sbocco operativo all’apprendimento sarà costituito da un percorso di empowerment territoriale: un processo di scoperta/appropriazione consapevole delle peculiarità culturali e identitarie del proprio ambito locale, che si interseca – grazie alla piattaforma web - con il riconoscimento/valorizzazione delle peculiarità di altri territori e culture nello spazio comune europeo. 
 
I destinatari della formazione – continua la prof. Zanetti – miglioreranno le opportunità di comprendere il territorio e di agire su di esso come soggetti consapevoli. Nel contempo incroceranno con i partner degli altri Paesi la propria rappresentazione delle problematiche territoriali, dando luogo a una costruzione congiunta e trasversale di questi temi a livello europeo”.
 
 Informazioni 
Dove: Aula Scarpa, Palazzo centrale dell’Università, c.so Strada Nuova – Pavia
Quando: 19-20 febbraio 2010, inizio alle 9.00
Per informazioni: sito dedicato al progetto, responsabile Maria Assunta Zanetti PhD, Associate Professor, tel. +39 0382 986275 - mobile 338 4470109, zanetti@unipv.it
 

Comunicato Stampa

Pavia, 16/02/2010 (8496)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti