Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 5 dicembre 2019 (428) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Povero San Michele...
» Fabrizio Poggi candidato agli Oscar del Blues
» Gli Ultima a Sanremo?
» Pavesi all’estero: Borghi & Pavia Rock Cafè
» Pavesi in USA
» Sposi con... Chicchi d'Arancio!
» La tradizione del ferro
» Paesaggi pavesi a Caltagirone
» Soffia il vento... Game Over
» SP 04/05: un bilancio sorprendente!
» Natale a Pavia
» L'uovo di Colombo
» Dialetti in palcoscenico
» Il colore delle città
» L'amore a Pavia dopo San Valentino
» A Varzi si recita in dialetto!
» I pavesi e il sole

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 8384 del 7 gennaio 2010 (2779) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Zanocco e Fontana colpiscono ancora
Zanocco e Fontana colpiscono ancora
Se “perseverare è diabolico”, insistere è “satanico”.
Sto scherzando, ovviamente, anche perché lo scherzo, la battuta e l’ironia sono alla base dei lavori prodotti da questi due buontemponi pavesi.
Paolo Zanocco (al Dutùr) e Tosco Fontana (al Barbè), dopo le fatiche di “La cà ad balnégar” e “Sèt un ciùla”, i due precedenti volumi pubblicati a quattro mani, questa volta (quasi fuori tempo massimo, ormai alla fine dell’anno) ci offrono ben due “libelli”: “Lo stufato… lo Stufato” (una monografia incentrata su un piatto di tradizione) e “La Vita… La Vita!”, terzo volume di una trilogia di sonetti in dialetto pavese (“Dutùr… Dutùr” e “Pavia… Pavia”) che giunge così a compimento.
 
Tosco ci illustra, attraverso ricordi ed esperienze personali, pareri di chef e di amanti della buona cucina, la differenza tra “Stufato” e “Brasato”.
Zanocco, invece, oltre ad offrirci una sua biografia completa in quattro parti (l’Infanzia, l’Adolescenza, la Giovinezza e l’Età Adulta), condisce i suoi sonetti con commenti sul tema trattato a carico di P.I.V. (Pavesi In Vista), acronimo dell’abusato V.I.P.
Ecco così che, accanto ai suoi versi, compaiono scritti e pensieri di Marco Galandra, Linda Lucini, Max Pezzali, Furio Sollazzi (sì, il sottoscritto), Silvio Negroni, Maria De Filippi, Alessandro Cattaneo (sì, il Sindaco), Carlo Rossella, Angelo Stella, Dario Scotti (sì, quello del riso), Mino Milani, Simonetta Ravizza, Andra Albergati, Marco Lodola, Drupi, Pierangela Fiorani, Ambrogio Maestri e altri ancora.
 
Insomma, due gustosi (e nel caso di Tosco, trattando di Stufato, il termine non potrebbe essere più appropriato) “pamphlet” dedicati alla “pavesità”…e non solo.
I due volumi sono stati presentati, con un happening musical-gastronomico, domenica 6 dicembre presso lo spazio polifunzionale di San Genesio.
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 07/01/2010 (8384)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool