Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 21 ottobre 2019 (2928) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» I transgender nello sport tra mito e realtà
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Luca Mercalli e la crisi climatica
» Walking the Line
» Pillole di... fake news
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
» Colloquio sull'Europa
» Scoprire il teatro: Carlos María Alsina a Pavia
» Salvatore Silvano Nigro e il "fantastico" Manganelli
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» A tu per tu con Massimo Tammaro
» Mino Milani - Di stelle e di Misteri
» Conversazione Pavese
» Circolo di lettura
» Gek Tessaro e il suo Pinocchio
» Alda Merini la poetessa dei Navigli
» Nicola Attadio racconta Nellie Bly

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
» Letizia Moratti ospite al Nuovo
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 8303 del 27 novembre 2009 (1892) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Franco Loi ricorda Scheiwiller
Franco Loi ricorda Scheiwiller
Giovedì sera, ospite presso il Collegio Universitario Santa Caterina, sarà a Pavia il grande poeta, scrittore e saggista Franco Loi, per un incontro dedicato alla figura di un altro protagonista della cultura italiana, Vanni Scheiwiller, editore milanese scomparso dieci anni fa.
 
Vanni Scheiwiller iniziò la sua attività editoriale nel 1951 accanto al padre Giovanni, direttore della libreria Hoepli di Milano ed editore in proprio di preziosi libri di arte e poesia.
Volumi famosi per il loro piccolo formato e per il marchio editoriale, “All’Insegna del Pesce d’Oro”.
Rilevata l’attività paterna si dedica soprattutto a pubblicare libri di poesia, riscoprendo poeti quali Camillo Sbarbaro, Piero Jahier, Clemente Rebora e diventando un punto di riferimento per tutta la generazione dei poeti cresciuti nel dopoguerra: tra gli altri, Maria Luisa Spaziani, Alda Merini, Margherita Guidacci e Giovanni Giudici. Tra gli stranieri, William Auden o Jorge Guillen.
 
Sviluppa uno speciale legame con Ezra Pound, del quale vengono pubblicati una trentina di titoli, quasi tutti in edizione originale. Altrettanto consolidato il legame con Eugenio Montale che disse: “Io non capisco perché faccia l'editore; i suoi libri non si trovano nelle librerie, non si sa dove metterli, sono... delle farfalle”.
 
Le sue edizioni ospitano tutti i grandi della poesia italiana, da Quasimodo a Ungaretti, a Luzi, ai più giovani Zanzotto o Raboni. Senza perdere la capacità di apprezzare il nuovo che avanza, dal Gruppo 63 a quando, nel ‘95 e nel ‘96, Scheiwiller è il primo editore italiano ad avere in catalogo i premi Nobel Seamus Heaney e Wislawa Szymborska.
 
Ha detto di lui Giovanni Raboni: “Vanni Scheiwiller è stato l'unico vero editore che tutti i poeti hanno avuto o avrebbero voluto avere”.
 
 Informazioni 
Dove: sala delle Conferenze del Collegio Universitario Santa Caterina da Siena,  Via S. Martino, 17/a - Pavia
Quando: giovedì 3 dicembre 2009, ore 21.00
 
 
Pavia, 27/11/2009 (8303)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool