Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 27 maggio 2020 (933) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 8229 del 4 novembre 2009 (3066) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
MotoSolidale 2009
MotoSolidale 2009
Nell’ambito della seconda edizione del Festival dei Diritti 2009, promossa dal Centro Servizi Volontariato di Pavia, prende il via anche la nuova rassegna cinematografica MotoSolidale.
 
Curato dal “nostro” Roberto Figazzolo, docente di Lettura e Analisi filmica, fotografo e critico cinematografico, e dal regista pavese Filippo Ticozzi, il ciclo di proiezioni di lungo e cortometraggi, affronta attraverso 6 pellicole, lo stesso tema portante di questo Festival, ossia il diritto ad una vita “normale” e cosa rende la vita di una persona (disabile, ma non solo) normale.

Ecco il calendario delle serate che si terranno tutti i mercoledì di novembre:
 
 Mercoledì 4 novembre - “Infanzia, adolescenza e scuola
Rosso come il cielo di Cristiano Bortone, Italia (2005).
Mirco Mencacci é un bambino appassionato di cinema. Un giorno giocando con un vecchio fucile, parte inavvertitamente un colpo che lo colpisce in pieno facendogli perdere la vista. All'epoca, ai bambini non vedenti non era permesso frequentare la scuola pubblica, così i genitori furono costretti a metterlo in un istituto specializzato, dove, grazie ad un vecchio registratore sviluppa la passione per il montaggio del suono che lo farà diventare uno dei più rinomati esperti del settore del cinema italiano.
 
 Mercoledì 11 novembre - “Vita adulta: lavoro e relazioni
El cochecito di Marco Ferreri, Italia/Spagna (1960)
Invidioso dell'amico Don Luca, invalido e possessore di una carrozzella a motore, Don Anselmo, le cui gambe funzionano perfettamente, decide di comprarsi anche lui un coche cito (carrozzella).
Caro Don Anselmo, la mia professione è un sacerdozio, e io le voglio parlare col cuore in mano [...]. Se le si paralizzano le gambe, tanto meglio: nell'anno Duemila nessuno farà più uso delle gambe. Salvo i calciatori, naturalmente. Ma tutti gli altri andranno in automobile, tutti quanti”. (Il venditore di carrozzelle al malato immaginario José Isbert).
 
 Mercoledì 18 novembre - “L’espressione artistica e sportiva

Inside I’m dancing di Damien O'Donnell, Regno Unito/Irlanda/Francia (2004)
Michael, ragazzo con una paralisi cerebrale e un modo di parlare incomprensibile, è ormai rassegnato a vivere senza pretese nella casa per disabili Carrigmore, quando l'arrivo di Rory, un nuovo compagno di stanza che lo capisce alla perfezione, gli cambierà la vita...
 

 Mercoledì 25 novembre - "Serata Corti"
In viaggio senza valigie di Mirko Locatelli (2008)
Un treno sbagliato, un aereo sbagliato, una destinazione imprevista, pensavi di avere gli strumenti giusti e un biglietto con una meta stabilita, ma ti ritrovi in un Paese sconosciuto, senza nessuno che ti guidi in un percorso nuovo, inaspettato. sono state intervistati i genitori di quattro bambini con disabilità. quattro famiglie milanesi, quattro storie molto diverse, ma accumunate da un fatto straordinario, la nascita di un figlio. perchè è indubbio che l'arrivo di un bambino sia di per sé un evento stravolgente. Per questi genitori la nascita di Alberto, di Giulio, di Matteo e l'arrivo di Tommaso ha avuto un esito ancor più imprevedibile: perchè questi bambini "non erano riparabili".

Radio “La Colifata” di Valentina Monti (2005)
Radio “La Colifata” (in lunfardo, gergo dei bassifondi argentini, colifata significa folle) trasmette dal cortile dell’ospedale neuropsichiatrico Jose T. Borda di Buenos Aires, ogni sabato pomeriggio, da oltre 12 anni. A Radio la Colifata si parla di politica, musica, attualità…e le rubriche sono totalmente gestite dai colifatos. Ha vinto nel 2005 il primo concorso nazionale di audiovisivi sulla salute mentale di Nocera Inferiore “Un altro sguardo è possibile”. Primo premio al Romadocfest 2005.

Un inguaribile amore di Giovanni Covini (2005)
Il cortometraggio raccoglie la testimonianza di Cesare Scoccimarro, un uomo di 45 anni che da 13 anni è affetto da sclerosi laterale amiotrofica e si batte per la vita dignitosa, la libertà di scelta e la libertà di ricerca scientifica.
 
 
 
 Informazioni 
Dove: Cinema Corallo, via Bossolaro, 15 - Pavia
Quando: nelle date indicate, alle ore 21.00
Ingresso: libero fino esaurimento posti.

 

La Redazione

Pavia, 04/11/2009 (8229)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool