Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 24 settembre 2020 (869) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» 14^ Scarpadoro - via alle iscrizioni!
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» Festa del Roseto
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Torna a Pavia il Mercatino del Ri-Uso
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 8219 del 2 novembre 2009 (2109) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Festa di San Martino
Festa di San Martino
La Festa di San Martino a Rivanazzano, da annotare in agenda per domenica prossima, è tradizionale di nome e di fatto, poiché da anni ormai si ripete con successo coniugando cultura ed enogastronomia alle tradizioni locali del mondo agricolo.
 
Appuntamenti principali della manifestazione, organizzata dall’Associazione “Occasioni di Festa”, saranno l’VIII mostra mercato della frutta antica ritrovata e dei prodotti del territorio e la V mostra mercato del tartufo e del fungo entrambe dedicate alla cultura contadina ed ai prodotti antichi del nostro territorio, non come triste amarcord del nostro recente passato, bensì come proposta di riflessione su un diverso modello di sviluppo socio-economico legato alla cultura e al turismo rurale e quindi alla preservazione del patrimonio ambientale. Cuore pulsante della festa sarà piazza Papa Giovanni XXIII, e l’attigua via Cavo Lagozzo, dove troverà posto anche un’esposizione di rare varietà di funghi curata dal Gruppo Micologico Vogherese.
 
Presso la tensostruttura allestita nella stessa piazza, alle 9.45, si terrà la conferenzaDue esperienze a confronto” - durante la quale Alessandro Zanocco e Luciano Rovino racconteranno la loro esperienza di raccolta e salvaguardia del patrimonio frutticolo della collina e della pianura, trattando anche le tecniche di potatura -, mentre alle 12.00 avrà luogo la premiazione dei tartufi più meritevoli per le categorie “il nero più grosso”, “il bianco più bello” e “la quantità maggiore”.
 
Animeranno il centro termale oltrepadano anche il premio “Il Testimone del tempo”, riconoscimento per chi ancora oggi coltiva con passione i frutti della terra e mantiene vive le tradizioni del mondo contadino, ed il concorso fotografico “Frutti antichi cercansi”, premio per lo scatto che ha significativamente immortalato le piante e i frutti antichi ancora presenti in angoli nascosti ed affascinanti dell’Oltrepò e della Valle Staffora. Due eventi organizzati per valorizzare il passato contadino e gli alberi fruttiferi antichi che ancora sopravvivono a testimonianza di passate attività agricole… tra la frutta che “non si usa più” si ritrovano tante varietà di mele, susine, nespole ecc., magari non belle a vedersi, ma profumate e saporite, piante di cui solo gli anziani ricordano il nome, e che rischiano di scomparire, in mancanza di interesse nella loro riproduzione e diffusione
 
Nel momento della semina del grano, uno dei più importanti componenti della nostra alimentazione verrà celebrato nel laboratorio “Per fare il pane ci vuole un chicco... - Dal chicco di grano alla forma di pane”, un laboratorio per grandi e piccini a cura di Josephine Buongiorno, cuoca naturale e macrobiotica, e di Virginio Bruni, dell’associazione “Magazzino dei Ricordi” di Zavattarello, che presenzierà con le sue antiche macine a pietra.
 
Anche i punti di ristoro saranno all’insegna della tradizione, con il Pranzo del contadino, a base di polenta con merluzzo e gorgonzola, patate cotte sotto la cenere e torta di zucca, e la Merenda del contadino: pane e salame, formaggio, un bicchiere di vino... (piazza Papa Giovanni XXIII, ore 12.30 e 15.30).
 
Non mancherà infine l’incontro tra San Martino ed il povero, raduno di bambini che “col lantarnen i van a drera a San Martèn” (che alla luce delle lanterne seguono S. Martino) per rivivere ogni anno la leggenda del Santo, che donò il suo mantello al povero infreddolito (ore 17.30).
 
A corollario, si segnalano le esposizioniRivanazzano Terme attraverso gli occhi ed il pennello del pittore Luciano Barbieri” e “Femminilità: eleganza dell’essere donna” – mostra di fotografie di Letizia Maccarini – sotto i portici del Palazzo Municipale (piazza Cornaggia) e “Mi vesto d’autunno”, ovvero i lavori degli alunni della Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo di Rivanazzano Terme raccolti presso la Sala manifestazioni della Biblioteca Civica Paolo Migliora (via Indipendenza).
Stessa sede per altri due eventi inseriti nella calendario della festa: “L’arte oggetto: la natura morta e l’arte povera”: l’espressione artistica dell’oggetto nel corso dei secoli, da Caravaggio alla contestazione. Dissertazione d’arte con il collezionista Franco Riccardi (giovedì 5 novembre, ore 21.00) e “I libri di ferro”: le insegne dei negozi nella pittura dell’Avanguardia Russa, a cura dell’esperto Cesare Lisandria (venerdì 6 novembre, ore 21.00).
 
Una curiosità: viene inserito in questa occasione anche lo speciale annullo postale filatelico per commemorare lo storico cambiamento del nome del Comune da “Rivanazzano” a “Rivanazzano Terme” (dalle 10.00 alle 16.00 in piazzetta della Posta).
 
 Informazioni 
Dove: Rivanazzano Terme
Quando: domenica 8 novembre 2009
Per informazioni: Associazione Occasioni di Festa, 339/5379558 (Anna), 0383/944720 (Piera), 0383/944 718 (Scilla)
 

La Redazione

Pavia, 02/11/2009 (8219)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool