Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 14 dicembre 2019 (268) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Tracce
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» A tu per tu con l’antico Egitto
» Loggetta Sforzesca
» Kosmos - nuovo polo museale dell'Università di Pavia
» A tu per tu con Atleti e Veneri
» 117 Visite Guidate al Museo della Certosa di Pavia
» Dai fondi oro ai leonardeschi
» Andiamo in cripta
» I giorni di Ugo Foscolo a Pavia
» Serate d'estate in Castello

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Tracce
» IT.A.CÀ
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 8091 del 21 settembre 2009 (2726) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il Castello di Stefanago apre la sua torre
La torre del Castello di Stefanago
Nel fine settimana si celebrano le Giornate Europee del Patrimonio, ideate nel 1991 dal Consiglio d’Europa per potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra i Paesi europei.
Per l’occasione saranno aperti al pubblico gratuitamente i luoghi della cultura che comprendono il patrimonio archeologico, artistico e storico, architettonico, archivistico e librario, cinematografico, teatrale e musicale.
Tra questi, il Castello di Stefanago, nel piccolo Comune di Borgo Priolo - promosso dalla Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici della Lombardia in collaborazione con la Società Agricola Castello di Stefanago e patrocinato dalla Provincia di Pavia e dal Comune di Borgo Priolo - partecipa all’importante iniziativa con un evento esclusivo.
 
Il castello, di proprietà privata ed adibito ad abitazione e azienda agricola, sarà aperto al pubblico, che sarà accompagnato alla scoperta del giardino all’italiana, della prigione, del cortile nobile e della chiesa. Ma non è tutto…
 
In una delle sale del castello sarà allestita una mostra fotografica sui castelli dell’Oltrepò dall’Archivio storico fotografico Cicala di Voghera, ma la novità è che, in anteprima assoluta, sarà consentita anche la visita della torre, il nucleo più antico della struttura.
Originariamente l’accesso vi era garantito da una scala a pioli che veniva ritirata una volta che gli occupanti avevano trovato rifugio all’interno della torre stessa, rendendola, di fatto, inespugnabile.

Dalla sua cima, grazie alla sua posizione d’eccellenza, si apre un panorama a 360° di straordinaria bellezza sull’Oltrepò Pavese e sulle colline circostanti: la vista sui castelli di Montalto Pavese, Montesegale e Pozzol Groppo, le valli Coppa e Schizzola, i contrafforti dell’Appennino Ligure a sud e la pianura padana a nord, con la cupola del Duomo di Pavia, visibile nelle giornate limpide, darà un’idea dell’importanza strategica di questa antica struttura, nata, infatti, come torre d’avvistamento lombarda legata al Feudo di Fortunago. 
La leggenda l’ha accompagnato fin dal suo nascere... Come racconta lo storico e scrittore pavese Defendente Sacchi nel romanzo "La pianta dei sospiri": "... per la mole e quantità delle pietre (che pare impossibile siano state dalle mani degli uomini portate lassù) si favoleggia che quel castello si ergesse in tre notti per opera d'incanto…".
 
Nella struttura del “rivelino” sarà invece ospitato il "Salotto del gusto": esposizione e assaggi dei prodotti del territorio (vino, salame, formaggi, miele, pane, dolci tipici, conserve e frutta) con degustazioni guidate accompagnate dalla proiezione di diapositive.
 
Allieteranno infine la manifestazione musica rinascimentale e canti gregoriani: “Il vino, i cavalier, gli amori…” è l’appuntamento di sabato pomeriggio (16.30) coi i “canti e danze al castello per la festa rinascimentale” a cura del Gruppo Vocale, diretto da Mario Giaccoboni, “Audite Nova” di Voghera; mentre domenica pomeriggio (stessa ora) saranno i Canti Gregoriani interpretati dall’Antica Cantoria Santa Hildegarda di Bingen ad intrattenere e affascinare i presenti
 
 Informazioni 
Dove: Castello di Stefanago, Località Stefanago – Borgo Priolo
Quando: Sabato 26 e domenica 27 settembre 2009, dalle 10.00 alle 19.00
Ingresso: libero.
Per informazioni: tel. 0383/875227
 
 
Pavia, 21/09/2009 (8091)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool