Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 15 settembre 2019 (260) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Colore e tempo
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.
» Mostra illustrazioni e fumetti di LUCIOP

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Prima che le foglie cadano
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Presentazione inutile
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 8071 del 15 settembre 2009 (3881) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Visioni oltre il paesaggio
Visioni oltre il paesaggio
Visioni Oltre il Paesaggio” è una vetrina artistica che vedrà esporre le opere dei pittori Dario Allocca, Valter Cipriano, Paolo Guarnone, Gianni Pontiroli, Marco Regoli e Adriano Sacchi.
 
La mostra collettiva, organizzata dall’Associazione Culturale “Piazza Minerva” in collaborazione con il Comune di Belgioioso e l’Associazione Culturale “OltrArte”, si aprirà sabato al castello di Belgioioso, il cui sindaco, Fabio Zucca, ha così commentato l’iniziativa: «Sono particolarmente soddisfatto di arricchire con un ulteriore tassello il mosaico di importanti mostre che va componendosi nel nostro Comune. Accanto a “Grandi dell’Arte” come Giorgio De Chirico, ospitato la scorsa primavera, o Mario Schifano, la cui mostra verrà inaugurata il prossimo ottobre, si collocano eventi che hanno come protagonisti pittori di rilievo, quali Romeo Colaiemma, o gli artisti dell’Associazione “OltrArte”. Tutto ciò nell’ottica di un grande discorso culturale che contribuisca alla valorizzazione di ambiente e il paesaggio attraverso iniziative di qualità».
 
Anche Anna Giordano, vice presidente dell’Associazione “Piazza Minerva”, ha mostrato grande soddisfazione per l’ottima collaborazione con Comune di Belgioioso e Associazione “OltrArte”: «Collaborare con realtà determinate a far bene per il territorio è sempre un ottimo stimolo. Si tratta di un obiettivo che sta alla base di quanto si propone “Piazza Minerva”. Sulla scia di questo evento ci metteremo di nuovo in gioco per porci sempre più come fil rouge tra gli enti e le espressioni culturali e artistiche che nella nostra provincia non mancano».
 
Dario Allocca ha esordito negli anni settanta con una personale presso la galleria Le Firme a Milano proponendo una serie di disegni ed incisioni di forte impatto satirico, in un momento storico in cui il denominatore comune in arte era di grande tensione ideologica e di generale impegno sociale. Successivamente la sua ricerca si è evoluta giungendo al periodo della “poesia immaginativa” con i “ritratti” surreali degli anni 80 sino agli attuali box retroilluminati ed ai “ritratti” di ambienti, caratterizzati da una visionarietà evanescente che domina ogni quadro.
 
Valter Cipriano ha una profonda conoscenza di mezzi grafici e pittorici, che utilizza con disinvoltura e gusto spiccato per la sperimentazione, dando consistenza di immagini alle fantasie, alle pulsioni dell’io, alle meditazioni su rilevanti aspetti socio/esistenziali d’oggi. Compone di preferenza figure a grandezza quasi naturale, in grandi superfici dipinte o in ampi pannelli lignei sagomati, proponendole in positure e prospettive inedite, anche esasperate, per interpretarne gli stati d’animo e la fisicità con creative invenzioni di metaforica valenza.
 
Paolo Guarnone viene spesso accostata a grandi maestri delle avanguardie novecentesche europee (Afro, Burri, Capogrossi, Fontana, Kandinskij, Mirò, Vedova). Le sue opere sono presenti in importanti collezioni pubbliche e private italiane ed internazionali tra cui Spazioviola a Torrazza Coste, Collezione Falcomer a Udine, Consolato e Galleria di Arte Moderna a La Havana.
 
Gianni Pontiroli è artista "naif", non nel termine che sta comunemente ad indicare il pittore “ingenuo”, popolare, ma per la sensibilità poetica ed espressiva, particolarmente candida ed ingenua, pura e spontanea. Egli non si pone problemi di stile, di innovazione ma solo il prepotente ed istintivo bisogno di esprimersi. La sua è una pittura che tenta di rasserenare lo spirito, è una visione fantastica dove la realtà diventa utopia sia quanto dipinge ritratti della sua gente, animali fantastici, girasoli o temi a sfondo sociale.
 
Marco Regoli esprime una pittura d’equilibrio cromatico e compositivo dallo stile molto personale. Nel tempo, oltre a numerose mostre, ha partecipato a concorsi ed estemporanee classificandosi varie volte tra i primi.
Il suo discorso pittorico non ha bisogno di un’interpretazione, ma di essere ascoltato con attenzione: i quadri parlano e solo chi vuole, riesce a sentire e a capire quello che dicono.
 
Adriano Sacchi affida le sue emozioni e i suoi stati d’animo alla vibrante espressività dei segni e dei colori, che si dispongono in un contesto compositivo equilibrato, ove le ombre e le luci si armonizzano in atmosfere ben ritmate. La rapidità del fraseggio e la fluitine della pennellata evidenziano una capacità di traduzione istantanea dei motivi ispiratori che vengono maggiormente focalizzati nella centralità dei dipinti, evitando l’insistita definizione degli sfondi e degli elementi di contorno, per conservare freschezza e spontaneità ai soggetti in primo piano.

 

 
 Informazioni 
Dove: presso le sale del Cortile della Meridiana del Castello di Belgioioso
Quando: dal 19 al 27 settembre 2009, da lunedì a venerdì dalle 17.00 alle 20.00, sabato e domenica dalle 10.00 alle 20.00
 

Comunicato Stampa

Pavia, 15/09/2009 (8071)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool