Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 18 settembre 2019 (301) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Il romanzo di Baslot
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Prima che le foglie cadano
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Presentazione inutile
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 8039 del 7 settembre 2009 (4372) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il laboratorio di Leonardo
Il laboratorio di Leonardo
Da sabato fino al prossimo aprile, il Castello di Vigevano ospiterà un evento di portata internazionale. Il Laboratorio di Leonardo: i Codici, le Macchine, i Disegni offrirà anteprime e scoperte, frutto di studi ancora inediti su Leonardo da Vinci, realizzati dal centro Leonardo3 di Milano.
 
Per la prima volta in Italia i visitatori potranno sfogliare pagina per pagina su megaschermi i più importanti codici di Leonardo: il Codice del Volo, il Manoscritto B e il Codice Atlantico. Ma non solo. L’aspetto più importante è che i disegni prenderanno vita grazie a straordinarie interpretazioni interattive e tridimensionali che li renderanno più facilmente comprensibili.
 
Per quel che riguarda il Manoscritto B l’operazione è storicamente importantissima, perché tutte le pagine sono state restaurate digitalmente e si presentano come quando Leonardo le aveva appena scritte. In questo Codice sono contenuti i disegni della cosiddetta Città ideale, da molti identificata con Vigevano: i nuovi studi che verranno presentati in mostra faranno finalmente comprendere questo progetto nella sua reale portata.

Nel Codice del Volo è analizzato il volo degli uccelli, ma soprattutto è contenuto il progetto di una macchina volante (e le istruzioni per pilotarla!) scoperta e ricostruita dopo 500 anni dagli studiosi di Leonardo3.
In mostra ci saranno anche ricostruzioni fisiche delle macchine e delle invenzioni di Leonardo. Verrà svelato dopo 500 anni l’imponente modello fisico del Leone Meccanico in scala reale (tre metri). Unica macchina della quale esistono documentazioni scritte da terzi sul fatto che abbia funzionato, il Leone Meccanico fu costruito per camminare al cospetto del re di Francia e offrigli dei gigli. Forse proprio per l’importanza di questo progetto, i disegni di questa macchina sono andati perduti (sono stati trafugati e riutilizzati?). O almeno lo si è creduto fino a oggi.
 
Tra gli strumenti musicali disegnati dal grande genio ne esiste uno che è un suo progetto assolutamente unico e senza eguali. Si tratta di un clavicembalo portatile che emette il suono di una viola. Nessuno lo ha mai studiato e ricostruito prima: per la prima volta, nel corso dei sei mesi della mostra, verrà presentata la ricostruzione dello strumento funzionante che verrà anche suonato per l’occasione. A settembre della Clavi-Viola sarà esposto in mostra il primo modello di studio.

Sempre in tema di volo saranno presenti in mostra le ricostruzioni del Pipistrello Meccanico del Codice Atlantico, una macchina volante che si differenzia per la sua linea e leggerezza da tutte le altre ricostruzioni realizzate sinora, della Vite Aerea nella sua configurazione corretta con motore a molla centrale e base fissa, oltre al modello di studio dell’Uccello Meccanico.
Un’altra anteprima sarà una ricostruzione assolutamente inedita del Soldato Meccanico, un vero e proprio robot del XV secolo.
 
La mostra è realizzata sotto l’Alto Patronato del Capo dello Stato.
 
 Informazioni 
Dove: Seconda scuderia del Castello di Vigevano
Quando: prorogata fino al 13 giugno 2010, dal martedì alla domenica, dalle 09.30 alle 18.30 (la biglietteria chiude un’ora prima). Lunedì non festivo chiuso.
Ingresso: intero, 7 euro; ridotto, 6 euro; ridotto speciale scuole 3 euro
In occasione di "Una notte leonardesca" (sabato 12 settembre) la mostra resterà aperta ininterrottamente e gratuitamente fino alle 24.00
Per informazioni: tel. 02/43353522, e-mail: servizi@civita.it

 
 
Pavia, 07/09/2009 (8039)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool