Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 23 ottobre 2020 (181) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» La Principessa Capriccio
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Christian Meyer Show
» Corpi in gioco

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 7916 del 22 giugno 2009 (2567) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
“L’Ultima Luna di Giugno”
“L’Ultima Luna di Giugno”
Nonostante diciotto libri pubblicati e tradotti in altrettante lingue, forse non tutti sanno che Corrado Calabrò, dietro la veste più nota di magistrato, nasconde quella più intima di poeta.
Il Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) è infatti considerato dalla critica uno dei maggiori autori contemporanei di liriche, ispirate in particolare all’Amore e alla Calabria, terra d’origine di Calabrò.
 
Nella suggestiva cornice del Teatro Fraschini di Pavia, sabato sera andrà in scena “L’ultima luna di giugno”, rappresentazione scenica di “Una vita per il suo verso”, raccolta contenente il meglio della produzione poetica ultraquarantennale del magistrato calabrese, già Presidente aggiunto ed ora onorario del Consiglio di Stato.
 
Il regista Maurizio Soldati, coadiuvato dall’ attrice Daniela Celebrano e dalle danzatrici Amelia Bagalà e Viviana Pocchia, condurrà il pubblico attraverso un viaggio nella suggestioni mediterranee sprigionate dai versi poetici di Corrado Calabrò, ispirato dal vissuto personale, dalle memorie della Magna Grecia, dal mito e dall’astrofisica, dall’amore per la donna, carnale presenza e impossibile tensione esistenziale. Il risultato è una poesia musicale, capace di lasciare nell’orecchio una lunga risonanza e nella mente immagini abbacinanti, che sbocciano inesauribilmente una nell’altra.
 
Il nuovo spettacolo di Maurizio Soldati è dunque un viaggio alla ricerca dell’amor perduto, oscillante tra la realtà e il sogno. La descrizione dei luoghi ed il sapore degli odori si alternano alle poesie lette, anche dallo stesso autore, che con semplici parole racchiudono tra le righe l’essenzialità del Mediterraneo. Ci appare così una terra che dalla Calabria ci catapulta in Grecia, nell’antica Grecia di Arianna e Teseo, dove l’amore è l’unica forza che muove la protagonista all’interno del labirinto della vita, alla ricerca dell’uscita di salvezza.
Lo spettatore sarà cullato dalle poesie di Calabrò e da eteree scelte registiche, intercalate da un monologo interpretato da Daniela Celebrano e dal teatro-danza di Amelia Bagalà e Viviana Pocchia, metafore dell’anima.
 
Il coordinamento della serata pavese è affidata a Italo Richichi, noto medico e politico locale, anch’egli calabrese d’origine.
 
 Informazioni 
Quando: sabato 27 giugno, ore 21.15
Dove: teatro Fraschini, Pavia
Ingresso: libero fino ad esaurimento posti

La serata, realizzata con il supporto di Regione Lombardia, Provincia e Comune di Pavia, è organizzata dall’Associazione Culturale “C3 International - Calabresi nel Mondo”, fondata vent’anni fa a Roma da un calabrese doc, Peppino Accroglianò, che ne è Presidente. L’associazione vanta 70.000 iscritti, dei 500.000 calabresi che vivono nella capitale, ed è presente in tutte le regioni del Nord e in tutti i Paesi del mondo in cui vivono comunità di calabresi, con lo scopo di coagulare forze e intelligenze della politica e dell’economia, contribuendo all’azione di promozione e sviluppo del Mezzogiorno.

 

Comunicato Stampa

Pavia, 22/06/2009 (7916)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool