Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 15 novembre 2018 (267) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Sagra della cipolla bionda
» Sagra della ciliegia
» A tutta zucca... Berettina!
» Sagra del peperone di Voghera
» Sagra della Lomellina
» La zucca è servita....
» 44^ Sagra della Rana
» 42^ Sagra della Ciliegia
» Sagra della Cipolla 2016
» La Dolcissima di Breme
» XVII Sagra delle Ciliegie della Valle Schizzola
» Sagra del Pursè negär
» Brasadé a Pasquetta
» Scarpadoro di Babbo Natale
» Dopo le rosse… le bionde!
» Mele d’Oltrepò
» Dorno e la sua zucca!
» Sagra delle ove contadine
» Sagra dell'anguilla e della trota
» Breme: A tutta “Cipolla Rossa DeCo"

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il buon cibo parla sano
» Autunno Pavese: tante novità
» Zuppa alla Pavese 2.0
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Sagra della ciliegia
» Pop al top - terza tappa
» Birre Vive Sotto la Torre
» Campagna Amica: tutti i giovedì a Pavia
» “Passeggia lentamente e assapora l’Oltrepò”
» Verso l’estate con gusto
» Cantine Aperte
» Mec di Pasqua
» Broni Cioccovillage
» Chocomoments Pavia - RINVIATA
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 7905 del 22 giugno 2009 (2590) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Festa del Grano 2009
Un momento di festa da una passata edizione
Quando si provano certe emozioni, nasce grande il desiderio di rinnovarle”. Con questi sentimenti gli organizzatori ripropongono, ogni anno, l’appuntamento di Guinzano con la sua Festa del Grano.
 
Nella piccola frazione di Giussago, per fortuna, non sono mai mancate le tradizioni e siccome i riferimenti ai raccolti della campagna, del granoturco, del riso ma, soprattutto, del frumento, ricorrevano troppo spesso nei ricordi dei Guinzanini per non tenerne conto, nacque spontaneo il tema di questa manifestazione. Al centro della festa fu così messo “l’oro dei campi” che per secoli, dopo la mietitura, ha riempito i granai della grangia del Monastero e poi quelli delle quattro aziende agricole che formavano l’economia del paese antico.
 
Questa sagra estiva si consuma per gran parte a tavola e, come vuole l’antica usanza, ruota attorno al Menù della Festa, che oltre al “piatto forte” di grigliate di carne, braciole e salamelle, propone ottimi primi piatti, orgoglio della cucina locale. Una cucina povera che, sapientemente, spesso impiegava ingredienti provenienti dagli orti o dai campi e scarti, da quelli del vino a quelli del latte, che, con un po’ di pane raffermo, diventavano ottime zuppe.
 
I “gnocc cascša”, ricetta immancabile ad ogni edizione della Festa del Grano, rappresentano un esempio di questa tradizione culinaria, riportata in auge grazie ai ricordi di un’anziana del paese a conoscenza delle dosi impiegate nella ricetta originale.
Questi si preparano impastando pane raffermo tritato, latte e uova, e aggiungendo un tocco di raffinata fragranza con degli amaretti, anch’essi sbriciolati. Una piatto semplice in cui proprio il giusto rapporto tra gli ingredienti fa la differenza.
 
Anche quest’anno, per la 21^ edizione della Festa, ad accompagnare cene ci saranno orchestre di musica dal vivo, una diversa per ciascuno dei tre giorni, così che al il momento del convivio possa seguire un’allegra serata danzante.
 
 Informazioni 
Dove: Fraz. Guinzano di Giussago
Quando: 26, 27 e 28 giugno 2009
Per informazioni e prenotazioni: tel. 335/7788625, sul sito dedicato alla festa è riportato il menù completo.
 
 

La Redazione

Pavia, 22/06/2009 (7905)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool