Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 6 dicembre 2019 (407) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa del Roseto
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Tracce
» IT.A.CÀ
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» Mercatino del Ri-Uso – Nuova Vita alle Cose
» A tu per tu con l’antico Egitto
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 7860 del 5 giugno 2009 (2552) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Palio del Ticino 2009
Palio del Ticino 2009
Dopo anni di assenza, il Palio del Ticino torna per la terza (nuova) edizione nel prossimo fine settimana, con l’ormai collaudato programma che alla “Cena della Vigilia”, allestita in castello ed allietata da spettacoli, intrattenimenti e musiche medioevali, fa seguire, nella giornata di domenica, la sfilata di figuranti, sbandieratori e vogatori e la tradizionale gara di barcè sul nostro fiume.

Le sette storiche associazioni pavesi che hanno fatto rinascere il “Palio del Ticino” (Soc. Canottieri Ticino, Ass. Motonautica Pavia, Soc. Battellieri Cristoforo Colombo, Ass. Club Vogatori Pavesi, Circolo La Lanca di San Martino Siccomario, Circolo La Barcela di Travacò Siccomario e La Mangialoca di Groppello Cairoli) hanno voluto collocare l’evento nel 1431 durante il periodo di dominazione Visconteo.
Pavia allora era una delle potenze fluviali più importanti, sia dal punto di vista commerciale sia da quello militare e, non a caso, l’evento vuole ricordare i festeggiamenti per la vittoria ottenuta dalla flotta pavese, capitanata da Pasino degli Eustachi, sulla flotta Veneziana nei pressi di Cremona: al rientro alla darsena le navi erano addobbate con tutto quanto di più vistoso i nostri marinai avessero potuto recuperare, incluse le divise dei prigionieri... Da qui il nome di “Gran Pavese”, ancora oggi in uso nella marineria, per indicare la fila di bandiere colorate usate per addobbare le navi nelle occasioni speciali.
Come per gli anni precedenti i vogatori (ed i portavessilli) – rigorosamente in bianco (maglietta, pantaloni, e scarpe) e solo con fusciacca del colore rappresentante la società – sfileranno nel pomeriggio, insieme ai figuranti in costume e gli sbandieratori dal Castello a Piazzale Ghinaglia per poi salire sui barcè per disputare la gara. 
 
Sette equipaggi che si sfidano sulle acque del fiume azzurro, solo al primo la gloria agli altri la fatica.
 
Le acque vengono assegnate la sera prima in Castello: 7 bussolotti con i nomi dei 7 arcieri e 7 bussolotti coi nomi delle 7 società. Una persona neutrale estrae i bussolotti abbinando arciere e società. I 4 arcieri abbinati alle società della prima batteria gareggiano per la scelta dell’acqua a discrezione del capovoga della società abbinata all'arciere. Stessa cosa per i tre arcieri abbinati alle società che disputeranno la seconda manche.
Le acque per la finale vengono assegnate per sorteggio alla fine della seconda manche.
Tra la fine della seconda manche e la finale si disputerà una gara di barcè tra 4 imbarcazioni a due vogatrici in costume caratteristico.
 
 Ore 9.30 - Piazzale Ghinaglia e Ponte Vecchio
Campo d'Armi, giochi e intrattenimenti.
 Ore 10.30 - Basilica di S. Michele Maggiore
Santa Messa e cerimonia di benedizione del Palio con la presenza di armigeri in costume medioevale.
 
 Ore 12.00 - Piazzale Ghinaglia
"Pranzo al Campo" dei figuranti e degli armigeri e preparazione dei giochi e degli intrattenimenti del pomeriggio.
 
 Ore 15.30 - Castello Visconteo
Avvio del Corteo Storico con figuranti, sbandieratori, armigeri che accompagnerà i vogatori sulle rive del Ticino.
 
 Ore 16.00 - Piazzale Ghinaglia
Attesa del Corteo intrattenuti da spettacoli, combattimenti e prove di tiro con l'arco.
 
 Ore 17.00 - Piazzale Ghinaglia
Giuramento dei vogatori. 
 
 Ore 18.00 - Fiume Ticino
Partenza della gara di barcè.
 
Ore 20.00 - Piazzale Ghinaglia
Premiazione equipaggio vincente con consegna del "Cencio" ed estrazione dei biglietti vincenti della Lotteria del Palio.
 
 
 Informazioni 
Dove: Pavia
Quando: 13 e 14 giugno 2009

 

La Redazione

Pavia, 05/06/2009 (7860)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool