Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 17 ottobre 2019 (287) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» I transgender nello sport tra mito e realtà
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Luca Mercalli e la crisi climatica
» Pillole di... fake news
» Walking the Line
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
» Colloquio sull'Europa
» Scoprire il teatro: Carlos María Alsina a Pavia
» Salvatore Silvano Nigro e il "fantastico" Manganelli
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» A tu per tu con Massimo Tammaro
» Mino Milani - Di stelle e di Misteri
» Conversazione Pavese
» Circolo di lettura
» Gek Tessaro e il suo Pinocchio
» Alda Merini la poetessa dei Navigli
» Nicola Attadio racconta Nellie Bly

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
» Letizia Moratti ospite al Nuovo
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 7809 del 20 maggio 2009 (1644) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Dalla Galanteria Letteraria alla Pedagogia
Dalla Galanteria Letteraria alla Pedagogia
L’Università e la Biblioteca Universitaria di Pavia presentano il volume “Madame de Villeneuve, La Jeune Américaine et les contes marins (La Belle et la Bête); Les Belles Solitaires. Madame Leprince de Beaumont, Magasin des enfants (La Belle et la Bête)”, edizione critica a cura di Elisa Biancardi (Parigi, Champion, 2008), di recente insignita del Premio letterario di Francesistica Terme di Saint-Vincent 2009, attribuito dalla SUSLLF (Società universitaria per gli studi di Lingua e Letteratura francese).
 
Il volume raccoglie le prime due versioni letterarie, pubblicate negli anni 1740 e 1756, della fiaba “La Bella e la Bestia”, una delle più conosciute e amate della tradizione occidentale. 

Intensa attualizzazione del motivo folcloristico dello “sposo mostruoso”, il racconto fantasmagorico che Mme de Villeneuve aveva pubblicato nella raccolta La Jeune Américaine et les contes marins (1740-41) viene rimaneggiato da Mme Leprince de Beaumont una quindicina di anni dopo, e inserito fra le tredici fiabe del suo fortunato Magasin des enfants (1756). Accorciato, edulcorato e semplificato ma sempre suggestivo, questo suo adattamento s’impone subito all’attenzione francese e internazionale, cancellando così involontariamente il ricordo del modello di partenza. Da quel momento, la versione di Mme Leprince de Beaumont, estrapolata dalla cornice originaria e via via riproposta con modalità sempre diverse, ritorna progressivamente ad integrarsi al patrimonio dell’immaginario collettivo, e finisce paradossalmente per eclissare, a sua volta, la fama allora ragguardevole della stessa adattatrice.
 
Il curioso destino letterario di Mme de Villeneuve e di Mme Leprince de Beaumont, relegate entrambe nell’ombra dallo straordinario successo de “La Bella e la Bestia”, ha reso particolarmente utile la riedizione critica delle loro rispettive raccolte fiabistiche. I loro racconti, ricontestualizzati sul piano letterario e intellettuale, opportunamente annotati, restituiti con attenzione filologica nella loro integralità, svelano un mondo di creature sorprendenti – orridi mostri dal cuore mansueto, pulci maestre d’eleganze mondane, lupi anoressici, scimmie principesche e fate severe dai doni paradossali – che declinano in sfumature diverse la raffinata lezione pedagogica della Galanteria secentesca, ora esaltata dalla nostalgia aristocratica della prima narratrice, ora filtrata dall’impegno filosofico, professionale e religioso della seconda.
 
Il volume, presentato martedì prossimo, sarà introdotto da Nadine Jasmin dell'Università di Strasburgo, direttrice della collezione «Bibliothèque des Génies et des Fées» che ospita il volume, Giorgetto Giorgi e Monica Ferrari dell'Università di Pavia.
 
 Informazioni 
Dove: Salone Teresiano della Biblioteca Universitaria, c.so Strada Nuova, 65 - Pavia
Quando: martedì 26 maggio 2009, ore 16.30
 

Comunicato Stampa

Pavia, 20/05/2009 (7809)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool