Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 21 novembre 2019 (264) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Custodire la memoria. Incontro con Giovanni Paparcuri
» Duo violino e violoncello
» Un letto da favola
» La Giornata Mondiale del Diabete
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Cartastorie
» I futuristi alla Guerra
» Festival del Sorriso
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Essenzialità dell'inessenziale
» Harold
» Carta Bianca a Moni Ovadia
» Cori per il Togo
» Un oceano di silenzio

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» L'altro Leonardo
» Looking for Monna Lisa
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Custodire la memoria. Incontro con Giovanni Paparcuri
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Arianna Arisi Rota, Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Essenzialità dell'inessenziale
» Al Borromeo il ricordo del teologo Karl Barth
» Un oceano di silenzio
» La grande bellezza dei libri
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 7731 del 28 aprile 2009 (1968) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La Memoria del Po a Cornale
Particolare della locandina dell'incontro
Proseguono gli eventi di presentazione della “Memoria del Po” presso i comuni che nel corso del 2008 hanno aderito alla ricerca compiuta dalla società cooperativa Progetti di Pavia in collaborazione con l’Aipo e la Provincia di Pavia.
Venerdì pomeriggio sarà il Comune di Cornale a occuparsi di presentare al pubblico il proprio archivio orale ringraziando pubblicamente tutti coloro che hanno contribuito alla sua costituzione.  
 
Il sindaco Gian Carlo Carnevale spiega di aver partecipato con subitaneo interesse all’iniziativa poiché finalizzata a un obiettivo particolarmente sentito a Cornale, dove tramite il prezioso lavoro della biblioteca da anni si cerca di recuperare il vissuto delle generazioni più anziane con testimonianze dirette, per custodirlo e trasmetterlo alle generazioni future.
I cittadini di Cornale, che quindi non sono nuovi all’esperienza dell’intervista - negli anni passati ad esempio sono state promosse ricerche sul lavoro in fornace e sulla guerra - hanno da subito prestato con entusiasmo la loro collaborazione agli operatori coinvolti nel progetto della “Memoria del Po”.
Le interviste raccolte nell’archivio orale”, prosegue il sindaco, “rappresentano un modo diverso di guardare alla storia: non partendo dai grandi avvenimenti studiati sui libri, bensì cominciando dalle persone che raccontano il loro vissuto”.
 
Un vissuto che si intreccia inevitabilmente con il Grande Fiume che anche in questo centro rivierasco sembra aver determinato destini e disegnato mutevoli geografie. È vivo e patrimonio comune il racconto del Po che si è portato via il paese: un tempo Cornale sorgeva, infatti, più vicino alle rive del fiume ma una terribile piena costrinse gli abitanti a ricostruire le loro case più all’interno. È accaduto circa duecento anni fa, ma la consapevolezza di questo avvenimento fa parte della coscienza collettiva degli abitanti del luogo, e specie per i più anziani è prova del rispetto dovuto al Po, anche perché un tempo il fiume era fonte di sostentamento e lavoro per tanti, oltre che luogo di svago a contatto con una natura incontaminata.
Ai ricordi legati al fiume si mescolano racconti di campagna e di fornace, testimonianze dei terribili anni di guerra con le toccanti voci dei sopravvissuti alla prigionia, ai rastrellamenti dei tedeschi, alla vita da “sbandato” e ancora narrazioni della ricostruzione e di come tutto è poi rapidamente cambiato con il lavoro nelle fabbriche, con la successiva chiusura delle stesse e il lento spopolamento del paese.
 
Sono 10 in tutto i comuni della provincia di Pavia che oggi ospitano un archivio orale della Memoria del Po, per un totale di 67 interviste, avendo aderito nel 2008 all’iniziativa patrocinata dalla Provincia di Pavia che da tempo è impegnata in progetti di valorizzazione della “cultura fluviale” anche in relazione al grande Progetto Speciale Valle del Po che coinvolge le 13 Province rivierasche.
Alla presentazione del 1° maggio interverranno Renata Crotti, assessore al Turismo e alle Attività Termali della Provincia di Pavia e gli amministratori dei comuni di Corana e Mezzana Bigli, parimenti coinvolti nel progetto.
 
 Informazioni 
Dove: presso la Palestra delle Scuole - Cornale
Quando: venerdì 1 maggio 2009, ore 15.30
 
 
Pavia, 28/04/2009 (7731)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool