Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 27 maggio 2020 (965) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» 14^ Scarpadoro - via alle iscrizioni!
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» Festa del Roseto
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Il "Duchetto" di Pavia
» Libri al Fraccaro
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 7663 del 9 aprile 2009 (2030) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Festival del Paesaggio 2009
Il logo della manifestazione
Il progetto, che ha preso avvio nel 2004 con il Programma Ottocento e, in particolare, con la mostra “Paesaggi. Pretesti dell'anima”, si è successivamente interrelato e sostanziato con l’analoga proposta formulata dal Festival del Paesaggio, organizzato dalla Regione Sicilia e inaugurato il 15 settembre 2005. Con la regione Sicilia il Comune di Pavia ha sottoscritto un protocollo di intesa finalizzato proprio ad approfondire la conoscenza, la tutela e la valorizzazione del “bene culturale” paesaggio italiano, da Nord a Sud; in questo ambito è stata organizzata la mostra “Paesaggi allo specchio”, che ha visto la collaborazione dei Musei Civici di Pavia e del Museo di Caltagirone.

Il Festival del Paesaggio, intitolato significativamente “L’anima dei Luoghi” in omaggio al filosofo statunitense James Hillman, che lo ha tenuto a battesimo, nasce nel 2006 dalla volontà del Settore Cultura del Comune di Pavia di porre in essere una riflessione sulle politiche paesaggistiche e di valorizzazione dei beni culturali anche rispetto alle trasformazioni degli spazi urbani e agli spazi di “confine” in città di medie dimensioni come Pavia.
 
Leggere il territorio in maniera “diversa”, riscoprire e costruire la propria identità attraverso il paesaggio e le sue contaminazioni, guardare in maniera rinnovata al paesaggio, inteso come ambiente naturale e umanizzato dove il passato e il presente dialogano per porre le basi al futuro del nostro territorio, sono gli obiettivi del Festival.
Il festival, che si avvia alla quarta edizione, si è sviluppato secondo un format consolidato che intende sviluppare una maggiore vivibilità della città ed è caratterizzato da incontri, conversazioni, musica, passeggiate, mostre fotografiche, laboratori, esposizioni d’arte, spettacoli ed eventi speciali che mirano a rendere la riflessione sul paesaggio accessibile a tutti. Proprio com'è nello spirito del Festival.

Ogni appuntamento in calendario diventa quindi pretesto per sviluppare questa chiave di lettura vivendola e condividendola con altre persone. Il Festival del paesaggio è un “luogo ideale” di riflessione dove sono coinvolte tutte le generazioni, giovani e meno giovani. Si può così scegliere tra gli appuntamenti quello che più si addice al proprio interesse e sensibilità.
Inoltre, grazie a un linguaggio capace di mettere in relazione grande pubblico e grandi esperti e a un programma di eventi di prestigio, il Festival del Paesaggio di Pavia mira ad essere un appuntamento centrale per appassionati, studiosi, ricercatori, curiosi e scuole.
 
Laboratori di narrazione, musica, degustazioni di prodotti tipici, passeggiate nella natura, conversazioni, proiezioni, laboratori sensoriali, attività per bambini, conferenze e dibattiti.
Il fitto calendario di appuntamenti, fissato dal 18 aprile al 3 maggio, si dispiega in contesti paesaggisticamente molto attraenti come le rive del Ticino, l’Orto Botanico, il Castello visconteo.
 
 Informazioni 
Dove: Pavia
Quando: dal 18 aprile al 3 maggio
Per ulteriori informazioni:
tel. 0382/399424 - 352 – 343, Settore Cultura
Sul sito internet del Comune è disponibile il programma completo della manifestazione
 
 
Pavia, 09/04/2009 (7663)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool