Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 20 novembre 2018 (429) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Il Romanico sulla Via Francigena Pavese
» Il sentiero dei Briganti
» Pedalando in campagna
» Sulle tracce di Federico Barbarossa
» Le leggende di Oramala
» A spasso con l'imperatore
» I boschi di Oramala
» Viaggiare in Oltrepò
» Dolci colli e antichi manieri

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» 1918-2018 Pavia e la Grande Guerra- Nuova sezione
» A tutto museo - donazione Morone
» I mille sapori di una passeggiata con l'autore
» Nel 1940 con Luigi Cantù
» L'ultimo canto
» Il Duomo e le tre Piazze
» Uno:Uno. A tu per tu con Francesco Hayez
» Lo sguardo di Maria
» Quella scuola che è il nostro orgoglio
» Apertura musei per le GEP
» Mercatino del Ri-Uso
» Risorgimento a tutto museo
» Notte bianca al Museo per la Storia
» Festa del Ticino
» Storie d’acqua dolce
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 756 del 2 settembre 2000 (3161) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Oltrepò che passione
© Piermaria Greppi - Vietata la Riproduzione

Il nostro viaggio fra le colline oltrepadane prosegue alla volta della Val di Nizza.

Dalla S.S. 461 riscendiamo brevemente a Ponte Nizza, per poi entrare nell'altra principale valle laterale della Valle Staffora, la Val di Nizza appunto. Da qui si può risalire all'Abbazia di Sant'Alberto di Butrio, di cui si è già accennato, e, proseguendo lungo una panoramica stradina, si può anche raggiungere l'austero ed affascinante Castello di Oramala che, dall'alto di un poggio, domina fitte distese boschive e vallecole solitarie. La sua costruzione risale probabilmente a prima dell'anno mille. Pare che nel castello fu ospitato, oltre a Federico Barbarossa, addirittura Dante Alighieri, nel 1306. La fortezza fu una dinamica sede di trovatori provenzali.

Da Oramala si può scendere a Varzi. La millenaria storia di questo antico borgo si respira camminando per le sue strette vie, su cui si affacciano costruzioni medioevali. Numerose sono le bellezze storico-monumentali del borgo, concentrate nella sua parte più antica, fra cui ricorderemo la torre malaspiniana (visitabile), le torri Soprana e Sottana, i portici e le case medioevali, mentre la chiesa romanica dei Cappuccini si trova prima di entrare nel centro storico, lungo la statale. Famoso per la sua bontà il salame di Varzi.

© Piermaria Greppi - Vietata la Riproduzione

Superato Varzi, si entra nell'alta Valle Staffora, ricca di boschi, in particolare faggete, oltre gli 800 metri di quota. L'alta valle raggiunge le massime quote con il monte Lesima (1724 m) e il monte Chiappo (1700 m). Al di sopra delle faggete o dei boschi di conifere, si aprono dolci praterie, lungo mansueti crinali, dove d'estate pascolano bovini e cavalli allo stato brado, e dove, in primavera ed autunno, transitano numerosissime specie di uccelli migratori.

Meravigliose le escursioni che si possono effettuare sui monti dell'alta Valle Staffora, in un clima quasi alpino, fresco e secco, anche in luglio e agosto. Aziende agrituristiche permettono di godersi vacanze all'insegna della tranquillità, di una natura esuberante, di paesaggi stupendi e del gusto delle cose antiche.

Se da Varzi risaliamo a Pietragavina, che sfoggia anch'essa il suo antico castello, possiamo poi scendere a Zavattarello, grazioso borgo medioevale della Val Tidone, dove estese formazioni boschive caratterizzano il paesaggio. Il castello di Zavattarello è un elegante esempio di struttura ghibellina, le cui origini risalgono al X secolo. Anche nell'alta Val Tidone si possono compiere stupende escursioni, per raggiungere, ad esempio, la sommità del monte di Pietra Corva (1078 m), panoramico scoglio ofiolitico posto sul confine con la provincia di Piacenza. Ai piedi del monte si trova l'interessante "Giardino botanico alpino di Pietra Corva ", ricco di innumerevoli e rare specie della flora appenninica, alpina e andina.

 
 Informazioni 
 

Piermaria Greppi

Pavia, 02/09/2000 (756)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool