Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 20 ottobre 2020 (952) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» La Principessa Capriccio
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Christian Meyer Show
» Corpi in gioco

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Apre in Varzi Bottega Oltrepò
» BirrArt 2019
» Birrifici in Borgo
» Musei divini
» "Dilecta Papia, civitas imperialis"
» Cioccovillage
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» Il buon cibo parla sano
» Autunno Pavese: tante novità
» Zuppa alla Pavese 2.0
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Pop al top - terza tappa
» Sagra della ciliegia
» Birre Vive Sotto la Torre
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 7522 del 26 febbraio 2009 (1700) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Bacco e Venere
Bacco e Venere
Lui, eterno fanciullo incoronato di edera e pampini, folle inventore di una bevanda che confonde la ragione, simbolo di un’energia vitale che non conosce limiti, se non quelli della vita stessa. Lei, bellissima dea nata dalla spuma del mare, simbolo di grazia, armonia e di amore fine a se stesso, forza primordiale che attrae irresistibilmente, incurante delle regole imposte dall’uomo sulla natura.
Sono Bacco e Venere, un connubio all’insegna della sfera puramente emotiva, di una sensualità al di là del bene e del male.
 
Non deve quindi stupire se, per secoli, le consuetudini sociali abbiano dedicato particolare attenzione a tenere ben separati il “nettare degli dei” e “l’altra metà del cielo” e se un rapporto a pieno titolo delle donne con il mondo del vino, oggi in crescita esponenziale, sia in realtà una conquista piuttosto recente.
 
Ecco perché Calyx, associazione culturale attiva nella promozione del turismo enogastronomico in Oltrepò Pavese, ha pensato di dedicare l’8 Marzo ad una giornata di scoperta o riscoperta del rapporto vino-donna presso la famosa cantina storica Montelio di Codevilla, un tempo grangia di un convento, nella quale le monache producevano vino già nel Medioevo. 
 
Le attività avranno inizio alle ore 10.00 con una visita dell’azienda e dei suoi vigneti sotto la guida dell’enologo Mario Maffi, il quale renderà ancora più coinvolgente l’esperienza, intercalando brevi interventi sulle donne nella storia del vino. Al termine del tour, nell’accogliente sala di degustazione dell’Azienda, la proverbiale superiorità del naso femminile verrà messa alla prova con un gioco di abilità olfattiva, che preluderà ad un pranzo a base di prodotti tipici locali animato da una lezione di approccio all’analisi sensoriale dei vini più rappresentativi della cantina. Ci si saluterà, dopo il brindisi finale, verso le ore 15.30.
 
 Informazioni 
Quando: domenica 8 marzo, dalle ore 10.00
Dove: Cantina storica Montelio di Codevilla
Per questioni di capienza della struttura e per assicurare la qualità dell’evento, la partecipazione è limitata ad un gruppo di max. 28 persone, non solo signore ma anche signori
Quota di partecipazione totale: è di 35,00 € a persona per i nuovi iscritti (inclusa tessera associativa annuale) e di 33,00 € per i vecchi soci.
 
 
Pavia, 26/02/2009 (7522)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool