Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 27 maggio 2020 (910) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 7495 del 20 febbraio 2009 (1902) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Si continua “Verso Gomorra”
Si continua “Verso Gomorra”
La rassegna cinematografica “Verso Gomorra”, dedicata ai grandi film italiani di denuncia sociale che hanno storicamente preceduto l’acclamato Gomorra diretto da Matteo Garrone e tratto dal romanzo di Roberto Saviano, è la prima iniziativa del 2009 dell’Associazione Culturale “Il Cirro Capriccioso” di Canneto Pavese.
 
Iniziato a metà gennaio con “Il giorno della civetta”(1968, regia Damiano Damianida) e proseguito con “Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto” (1970, regia di da Elio Petri), il ciclo di proiezioni propone ora la più recente pellicola diretta da Paolo Sorrentino nel 2007: Il Divo.
 
Già approdato al Festival di Cannes 2004 con  Le conseguenze dell’Amore e del 2006 con L’amico di famiglia, Sorrentino, regista e sceneggiatore, nato a Napoli nel 1970, porta al concorso 2008 anche questo film che, come recita il sottotitolo, narra “la spettacolare vita di Giulio Andreotti”, attraverso le cui vita e carriera racconta la storia del nostro Paese.
 
Il potente esponente della Democrazia Cristiana è interpretato da Toni Servillo, a lui il compito di riportare sullo schermo il pubblico e il privato del senatore a vita che passa attraverso la morte di Moro, gli omicidi e i suicidi negli anni del suo governo, le vicende di Tangentopoli e i processi in cui lo si accusa di collusione con la mafia…
Tra il reale e il grottesco, il ritratto di uno Stato e di un uomo che afferma “Ho la coscienza di essere di statura media, ma se mi giro attorno non vedo giganti”.
 
Questo lungometraggio, che verrà proiettato sabato prossimo presso la sede dell’Associazione, è la penultima tappa del viaggio “Verso Gomorra”, in calendario per la fine di marzo.
 
 Informazioni 
Dove: c/o Centro sociale Chiesa, via Roma, 17 – Canneto Pavese
Quando: sabato 28 febbraio 2009, ore 21.00
Ingresso: la tessera d'iscrizione (obbligatoria) costa 5 euro ed è valida per tutte le iniziative proposte dall’associazione fino al 31 dicembre 2008.
Per informazioni: e-mail: cirro.capriccioso@libero.it, tel.: 328 0153438
 

La Redazione

Pavia, 20/02/2009 (7495)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool