Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 12 dicembre 2019 (501) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» Festa del Roseto
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Tracce
» IT.A.CÀ
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» Mercatino del Ri-Uso – Nuova Vita alle Cose
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 7485 del 17 febbraio 2009 (2732) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Carnevale con Asterix e il Burgundo
Carnevale con Asterix e il Burgundo
Tra i festeggiamenti organizzati in terra lomellina, segnaliamo, per la prossima domenica, quelli di Sannazzaro de’ Burgundi e Garlasco: dal carattere tradizionale e incentrato sulla sua tipica maschera il primo, di libera ispirazione e sempre più fantasioso il secondo.
 
Il Carnevale Burgundo, giunto alla sua 27^ edizione, propone una sfilata di maschere, carri o gruppi allegorici per le vie del paese, allietata dalle note della Banda Musicale Iris. Personaggi di spicco del corteo sono la maschera del Burgundo, guerriero barbaro che rievoca l’invasione subita da Sannazzaro ad opera della tribù dei Burgundi, e la moglie Rosetta, la Mondina che rappresenta la coltivazione tipica della zona.
La Pro Loco, organizzatrice dell’evento, ha inoltre previsto ricchi premi per le maschere più originali di ciascuna categoria di partecipanti: bambini (fino a dieci anni), gruppi (minimo 5 persone) e coppie.
 
Alla sfilata seguiranno i giochi popolari della “Burgondiade”, che vedranno sfidarsi 5 squadre di 5 giocatori ciascuna, in rappresentanza di bar e associazioni locali. Tra le competizione previste ci sarà la corsa nei sacchi, “chiodo schiaccia chiodo”, dove chi più martella vince, e “il gioco della rana” che, ingrandito rispetto alla versione da tavola, vedrà i concorrenti lanciare dei frisbee all’interno della bocca di un grande anfibio in cartapesta.
 
E, per concludere, mentre si consumerà il consueto evento gastronomico da “Guinnes dei primati” - la distribuzione della cioccolata più grande del mondo – ci saranno le danze tipiche ungheresi di un gruppo folkloristico del paese gemellato Szàzhalombatta i popolare Da alcune edizioni, il clou delle manifestazioni è rappresentato dal tentativo di raggiungere simpatici record di natura, per finire regolarmente elencati nel mitico.
 
Tuttora in gran fermento la Pro Loco di Garlasco che, vittima di un furto subito al suo “quartier generale”, ha dovuto utilizzare i propri fondi per ricomprare le attrezzature e i cavi elettrici, i faretti sottratti, nonché i generatori che alimentavano l’impianto del capannone utilizzato come deposito e sede operativa per la costruzione dei carri.
Con un budget ridotto e in lotta contro il tempo (poiché tornati operativi solo da gennaio) gli organizzatori riusciranno comunque a far sfilare ben 9 carri, tra cui quello delle scuole primarie, a tema ecologico, quello musicale dell’associazione benefica Dolly White e quello dell’Avis, in tema con lo scopo fondante dell’associazione.
 
Tra i più vari i generi degli altri carri allegorici: c’è che ha tratto ispirazione dal mondo dei cartoni animati, come i realizzatori del carro dedicato a Kung Fu Panda o di quello che vede protagonisti Asterix, Obelix e i Romani; chi si rifà a maghi, streghe e mostri, riproponendo gli interni di un castello infestato, e chi invece, vestiti i panni de “La febbre del sabato sera”, farà rivivere musiche e bagliori delle discoteche anni '70 al dancingil Pavone”… neanche a dirsi con 3 metri coda a ruota aperta.
 
I carri percorreranno le vie principali del centro lomellino fino a piazza Repubblica, dove si terranno animazioni per i bambini e distribuzione di frittelle per tutti.
 
 Informazioni 
Quando: domenica 22 febbraio 2009, dalle 14.30 in poi
Dove: p.zza Mercato e p.zza Popolo (in caso di maltempo al Teatro Soms a partire dalle ore 15.30) - Sannazzaro de’ Burgondi
Dove: partenza da via Borgo San Siro - Garlasco
 

La Redazione

Pavia, 17/02/2009 (7485)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool