Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 15 novembre 2019 (284) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Due elefanti rossi in piazza...
» Porte Aperte
» Ad AstroSamantha la laurea honoris causa
» Mattoncinando in Cavallerizza
» Caravaggio
» Tutti in TV!
» 200 giorni nello spazio con la Cristoforetti
» Darwin Day: Evolution is Revolution
» Festival dei cori di Porana
» Vigevano Medieval Comics
» Mangialonga biologica
» SensAzioni di Appennino
» 4° Cicogna Days
» Trame di guerra Intorno al Giorno della Memoria
» Inaugurazione del 654° Anno Accademico
» Ludovico e Beatrice. Invito a Palazzo Ducale
» Dream - Festa di Ferragosto
» Convivium - Giromangiando nel borgo medioevale
» Merenda sul prato
» Lennon Memorial Concert

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 7371 del 9 gennaio 2009 (1785) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Fine settimana sotto il segno di Faber
Fine settimana sotto il segno di Faber
Sono ormai passati dieci anni da quando Fabrizio De Andrè (Faber, per gli amici e i fan più affezionati) ci ha lasciati ma la sua presenza, nel mondo musicale italiano, è ancora forte e continua a suscitare emozioni.
 
Due sono le iniziative “locali” che vorrei segnalarvi.
Venerdì 9, al Thunder Road di Codevilla, si terrà il concerto “Napo canta De Andrè”; da diversi anni ormai Napo ha scelto di dedicare gran parte della sua attività concertistica cantando quelle canzoni che sono state determinanti per la sua crescita artistica.
Fu promotore e cantante prima delle "Buonenuove", poi degli "Endegu du Matin", poi ancora voce del progetto "Umbre de Muri" (con Armando Corsi, Mario Arcari, Marco Fadda e Dado Sezzi) e "Faber Per Sempre" (Pier Michelatti), ancora voce del progetto "Attenti al Gorilla" e con la stessa formazione affronterà la prossima stagione più semplicemente come "Napo canta De André".
Lo spettacolo, della durata di due ore circa, ripercorre tutta la discografia di De André con particolare attenzione a quei personaggi tanto cari all'autore: gli ultimi (da qui il titolo: dai diamanti non nasce niente). Arrangiamenti a volte tratti dagli originali e a volte reinterpretati in chiave acustica per dare uniformità al "sound" dello spettacolo. La direzione artistica del progetto è in mano a Davide "Billa" Brambilla, già arrangiatore dei primi dischi di Van Des Froos e polistrumentista di Enrico Ruggeri.
 
La seconda iniziativa, pensata da SpazioMusica e da Daniela Bonanni, alla quale parteciperanno tanti musicisti che hanno Fabrizio nel cuore (Roberto Aglieri, Matteo Callegari, Livio Cantoni, Ivano Grasselli, Lorenzo Riccardi, Paolo Terlingo, Betti Verri) si terrà domenica 11 con il titolo di “Si canta De Andrè”.
L'11 gennaio 2009 è il decimo anniversario della scomparsa di Fabrizio De Andrè. Quella sera su Rai 3 ci sarà un'edizione speciale di "Che tempo che fa" interamente a lui dedicata, che metterà idealmente insieme i luoghi, le radio, le voci, le persone che Fabrizio l'hanno ancora nel cuore.
Spaziomusica farà parte di questo grande circuito di suoni e di emozioni: la sera, a partire dalle ore 20.00, ancora una volta si ritroveranno a cantare Via del Campo, Andrea, il suonatore Jones, Bocca di Rosa, Il pescatore...
E si fermeranno, tutti insieme, nello stesso momento, come in mille e mille altri posti sparsi per l'Italia, per ascoltare la voce di Fabrizio nella canzone scelta da Dori Ghezzi che sarà trasmessa in contemporanea da tante radio.
Ma non finisce qui.
 
Giorgio Cordini, chitarrista per tanti anni del gruppo che accompagnava De Andrè in concerto, ha appena pubblicato un album dal titolo “Storia di un impiegato – Mille anni ancora”, l'album di Fabrizio De André con gli arrangiamenti originali di Mario Arcari riproposto da un gruppo di cui fanno parte: Giorgio Cordini (corde) Ellade Bandini (batteria) Mario Arcari (fiati) Alessandro Adami (voce) Eros Cristiani (tastiere) Stefano Zeni (violino) Max Gabanizza (basso) Enrico Mantovani (corde) Giuseppe Rotondi (percussioni). Cordini non è nuovo ad operazioni di questo genere: un paio di anni fa aveva riproposto “La Buona Novella” con l’appoggio della Piccola Orchestra Apocrifa.
Giovedì 26 febbraio "Mille anni ancora" in Storia di un impiegato sarà al Teatro Fraschini di Pavia, con Giorgio Cordini, Ellade Bandini, Mario Arcari e altri.
 
Vi ricordo infine che si è aperta da poco (31 dicembre 2008 - 3 maggio 2009) la mostra “Fabrizio De Andrè – La Mostra” con cui Genova, a dieci anni dalla scomparsa di De André, rende omaggio alla sua figura e alla sua opera; una grande mostra che ne racconta la vita, la musica, le esperienze, le passioni che lo hanno reso unico e universale, interprete e in alcuni casi anticipatore dei mutamenti, delle pulsioni e delle trasformazioni della contemporaneità. Attraverso un allestimento virtuale, multimediale e interattivo, progettato e allestito da Studio Azzurro (uno dei più importanti gruppi internazionali di video arte) viene proposta al pubblico non una mera esposizione documentaria di oggetti ”simbolo”, di cimeli visivi e musicali, ma un’esperienza emozionale, attraverso cui ognuno potrà mettersi in relazione con la vita, le opere, la musica e le parole di Faber.
La mostra, allestita nel Sottoporticato del Palazzo Ducale di Genova, si sviluppa attraverso 5 sale, che via via raccontano in modo sorprendente e originale i temi conduttori della sua vita e della sua poetica.
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 09/01/2009 (7371)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool