Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 22 settembre 2019 (261) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Buon Compleanno Buttafuoco Storico!
» Calici di Stelle... in musica!
» Pavia food&wine… emozioni sull’acqua!
» Saxbere '15
» Si va per... Cantine Aperte!
» Bollicine in Castello
» Bevi Oltrepò
» 44^ ed. di Oltrevini al via
» Vinuva, 13^ edizione
» Saxbere a Golferenzo
» Degustando Canneto 2014
» Vino novello e i sapori d'autunno
» 34^ Rassegna dei Vini
» 3^ Pavia Wine
» Bonarda sfida l'estate...
» Calici di Stelle 2012
» 5 giorni di festa per i vini di Canneto
» Barbacarlo: tra storia e territorio
» Pavia Wine, 2^ edizione
» Arrivano "I Vini di Lombardia"

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Birrifici in Borgo
» Musei divini
» "Dilecta Papia, civitas imperialis"
» Cioccovillage
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» Il buon cibo parla sano
» Zuppa alla Pavese 2.0
» Autunno Pavese: tante novità
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Sagra della ciliegia
» Pop al top - terza tappa
» Birre Vive Sotto la Torre
» Campagna Amica: tutti i giovedì a Pavia
» “Passeggia lentamente e assapora l’Oltrepò”
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 732 del 3 luglio 2000 (2072) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La Romanée Conti

Quanto mai potrà costare quell'ettaro, 80 are e 50 centiare? Non c'è prezzo per il vino più costoso e desiderato: 6 bottiglie sono state battute l'8 ottobre in un'asta di Christie's a Londra a 12.100 sterline, più di 5 milioni e mezzo l'una: è il pinot nero più pagato della terra!

Quel fazzoletto di terra è più redditizio di un giacimento petrolifero, solo che invece di greggio se ne ricava vino. Ma è il vino rosso più raro e più caro del mondo: il Romanée Conti, già mitico due secoli fa, non si vende come tutti gli altri vini. Chi lo vuole può ottenerne una bottiglia solo se insieme a quella ne compera altre 11 di diversi vini, grandissimi certo, ma non altrettanto prestigiosi: e la cassa da 12 costa ugualmente 7 - 8 milioni di lire. Sono prezzi irragionevoli? Forse, ma a fissarli è una inesorabile legge dell'economia, quella della domanda e dell'offerta: la richiesta di questi vini supera infatti di gran lunga la potenzialità produttiva dei vigneti dei piccoli comuni di Vosne-Romanée e di Flagey-Echézeau. E' per questo che le quotazioni sono così scandalosamente elevate.

Dal minuscolo appezzamento di Romanée-Conti si ricavano, nelle vendemmie più abbondanti, poco più di 9 mila bottiglie, mentre in quelle avare se ne ottengono anche solo 3 mila. Bere questo vino è perciò un privilegio raro, un avvenimento eccezionale per chiunque, anche per i potenti della Terra.

La questione primaria, però, è un'altra: come mai è così ricercato? Con la finezza del suo bouquet, l'eleganza del suo sapore, la trasparente pienezza del suo colore, è il frutto d'un terreno privilegiato, vocato alla coltivazione della vite e benedetto da un microclima particolarmente favorevole. I "segreti" quindi di questo nettare risiedono nel "terroir", e nella selezione dei vitigni di Pinot noir che vi sono impiantati, che nella zona di Vosne si esprimono come in nessuna altra parte del mondo.

Proprio per questo Filippo L'Ardito, duca di Borgogna, con una celebre ordinanza del 1395 aveva proibito l'impianto di altri vitigni, che avrebbero garantito rendimento maggiore, ma avrebbero diminuito la qualità. I proprietari di Romanée-Conti sono, fino ad oggi, sempre rimasti fedeli a quell'editto, conservando in purezza il pinot nero e mantenendo costantemente bassa la produzione.

Chi avrà mai la possibilità di assaporare questo prezioso frutto della terra e dell'abile intervento umano socchiuda gli occhi, pensi di ripercorrere idealmente più di sei secoli di storia, seicento anni... trattenetelo un poco in bocca... lasciatelo parlare, esprimersi, lasciate che vi avvolga... perché state godendo sensazioni destinate a poche persone al mondo.

 
 Informazioni 
 

Maurizio Villa

Pavia, 03/07/2000 (732)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool