Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 12 dicembre 2019 (182) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Tracce
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» A tu per tu con l’antico Egitto
» Loggetta Sforzesca
» Kosmos - nuovo polo museale dell'Università di Pavia
» A tu per tu con Atleti e Veneri
» 117 Visite Guidate al Museo della Certosa di Pavia
» Dai fondi oro ai leonardeschi
» Andiamo in cripta
» I giorni di Ugo Foscolo a Pavia
» Serate d'estate in Castello

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Tracce
» IT.A.CÀ
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» Mercatino del Ri-Uso – Nuova Vita alle Cose
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 7223 del 11 novembre 2008 (2042) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Arte a castello
Arte a castello
Un viaggio guidato in Lomellina è la prima delle tre iniziative collaterali alle mostre Futurismo e modernità e Giuseppe Amisani. Il pittore dei re, ospitate in questo periodo negli spazi delle Scuderie Ducali del Castello di Vigevano.
 
L’itinerario, in programma per domenica prossima, tocca tre importanti luoghi d’arte del territorio Lomellino: i castelli di Valle Lomellina, Sartirana e Mede, sedi di cultura e città natale di alcuni artisti celebrati dal percorso storico delle mostre vigevanesi, come lo stesso Amisani, la scultrice Regina e Alberto Ghinzani.
 
Prima tappa del percorso sarà Valle Lomellina, oggi centro ricco di attività agricole e industriali. In paese lavorano molte industrie per la raffinazione del riso: vi troviamo i piccoli laboratori artigianali che pilano il riso come si faceva un tempo e le grandi industrie alimentari che commercializzano il prodotto lomellino in tutta Europa.
Al centro dell'abitato, con il tipico impianto a case basse, disposte lungo larghe vie irregolari, sorge un curioso castello. Una prima rocca sembra essere sorta in età viscontea, nel XIV secolo. L'attuale edificio può essere considerato il risultato di ristrutturazioni quasi integrali operate nell'Ottocento con aggiunte neogotiche. Negli anni ‘70 e ‘80 è stato un attivo centro di cultura: al suo interno erano soliti incontrarsi, con Pierpaolo Ruggerini, regista televisivo e collezionista, grandi artisti e critici d’arte: tra i più affezionati frequentatori vi erano Sutherland, Renato Guttuso e Morlotti.
A pochi passi dai giardini del Castello, troviamo la piccola chiesa di Santa Maria del Castello, di stile romanico, appartenuta alla famiglia Strada, che eresse il proprio sepolcreto e, nella prima metà del Quattrocento, commissionò un ciclo d’affreschi di soggetto sacro. La chiesa e gli affreschi sono stati recentemente restaurati e all’interno sono state collocate alcune sculture di Alberto Ghinzani. Seguirà una breve visita nello studio dell’artista.
 
Si proseguirà poi per Sartirana, il cui castello, con la torre quattrocentesca, è senza dubbio la maggiore attrazione monumentale del paese. Ospita attualmente il Centro Studi della Lomellina, che realizza interessanti eventi culturali, e la Fondazione Sartirana Arte, con le sue collezioni di argenti contemporanei, gioielli d'artista, grafica d'arte, oggetti di cultura contadina e importanti mostre di arte contemporanea e antiquariato. La preziosità del castello e delle sue collezioni è arricchita da una mostra collettiva a completamento del percorso vigevanese dedicata all’Arte italiana del XX sec. tra il 1980 e il 2007, che vede la presenza di artisti che il castello ha ospitato in quasi 30 anni di attività culturale e vuole costituire un omaggio al gallerista vigevanese Gaetano Franza.

Mede sarà l’ultima tappa. Solo un castello(XIV-XV sec.), dei tre di cui parlano le antiche cronache locali, sopravvive oggi nel centro della cittadina, quasi a ridosso della chiesa parrocchiale.
L’edificio con pianta quadrilatera sembra costituire il maschio centrale di un complesso fortificato di maggior ampiezza. Gli spazi di castello Sangiuliani sono stati trasformati per l'uso civile e ospitano oggi, la biblioteca, la raccolta archeologica e naturalistica Ugo Fantelli e il Museo Regina, che raccoglie esemplari della produzione artistica della scultrice medese (1894-1974). Alcune opere si trovano momentaneamente nel percorso della mostra Futurismo e modernità di Vigevano. L’androne dell’adiacente palazzo municipale accoglie alcune significative opere di Giuseppe Amisani (1879-1941), nativo di Mede.
 
 Informazioni 
Dove: partenza con pulmino c/o Posta Centrale, via De Amicis - Vigevano
(coloro che volessero seguire l’itinerario con mezzi propri possono trovarsi in piazza XXVI Aprile a Valle Lomellina, per le 14.30 circa)
Quando: domenica 16 novembre 2008, ritrovo ore 14.00
Partecipazione: visita gratuita prenotazione obbligatoria
Per informazioni: tel. 0381/691636. Prenotazioni entro le 12.00 di venerdì 14 novembre.
 

Comunicato Stampa

Pavia, 11/11/2008 (7223)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool