Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 14 aprile 2021 (651) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Un anno al Fraschini
» I Fratelli Lehman
» Il Gabbiano
» Caffè Corretto
» After Miss Julie
» Se il tempo fosse un gambero?
» Ogni volta che si racconta una storia
» Teatro Fraschini: Stagione 2018/2019
» Il corpo che... avanza
» Novecento
» Spirito di Copenaghen
» Quà quà attaccati là
» Sette topi in cucina. Chi ha paura di Le Grand Miaò?
» Stelle Erranti. Perché il vento non le porti via
» Sogno di una notte di mezza sbronza
» Piccoli Crimini Coniugali
» Ed ero più mata de prima
» Fabule & Scarpule
» Il Mercante di Monologhi
» Tramp

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 7117 del 10 ottobre 2008 (2046) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Albertazzi e Svignano al Cagnoni
Albertazzi e Svignano al Cagnoni
Nell’ambito della 2^ edizione rassegna “Oltre il palcoscenico”, organizzata da Regione Lombardia Provincia di Pavia e Fondazione Teatro G. Fraschini, lunedì sera al Teatro Cagnoni vanno in scena per la prima volta insieme due mostri sacri del palcoscenico: Giorgio Albertazzi e Luciana Savignano.
 
Lo spettacolo si intitola “La forma dell’incompiuto”, quattro movimenti ideati da Andrée Ruth Shammah nelle suggestioni visive di Gianni Carluccio, illuminate da Marcello Jazzetti con frammenti musicali del quartetto White Harps e il sound director Nicola Tripaldi.
E’ in questo quadro che si muovono le visioni di Susanna Beltrami per Luciana Savignano e la Compagnia Pier Lombardo Danza che accompagnano ballando i pensieri e le memorie di Giorgio Albertazzi.
 
È una produzione del Teatro Parenti di Milano, una novità assoluta, un intreccio coinvolgente e armonico di parole e movimento. È uno spettacolo che utilizza le diverse discipline della comunicazione spettacolare per rappresentare le tensioni dell’arte contemporanea.
 
Gli spettatori incontrano nel primo movimento Giorgio Albertazzi che, accompagnato da un quartetto d’arpe, lascia scorrere i frammenti dei racconti della sua infanzia e delle sue memorie teatrali. Al concetto giapponese di ukiyoe, che tradotto suona come “mondo fluttuante” è legato il secondo movimento dedicato a Luciana Savignano. Attraverso l’emersione di brani musicali di autori quali Murcof, Nino Rota, Jacques Brel e la sinfonia n° 8 chiamata “Incompiuta” di Schubert, la grande étoile introduce il senso inafferrabile dell’eleganza rituale, della corporeità teatrale ma legata ai sensi, il leggero fruscio di una vita al femminile, la sensibilità del vivere ogni istante sottratto al destino. A questo movimento Albertazzi contribuirà con dei frammenti tratti da “Frammenti” di un discorso amoroso di Roland Barthes.
 
Dopo un breve intervallo, come le pagine di un quaderno di appunti portate via dal vento, sei danzatori, supportati da un sound director, vivono un’architettura interiore, spaziale e sonora, indefinita e imperfetta: un corpo in pezzi colto nel suo trasformarsi in movimento. Non una fine compiuta, ma solo la traccia incompleta del pensiero che si fa azione.
Nel quarto movimento i danzatori ballano i pensieri di Giorgio Albertazzi che cercherà di definire la forma dell’incompiuto.
 
 Informazioni 
Dove: Teatro Cagnoni, C.so Vittorio Emanuele II, 45 - Vigevano
Quando: lunedì 13 ottobre 2008, alle 21.00
Biglietto: posto unico € 3,00 – in vendita presso la biglietteria del Teatro Cagnoni – orario: 10.00-13.00 / 16.00-20.00
 

Comunicato Stampa

Pavia, 10/10/2008 (7117)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool