Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 26 maggio 2020 (966) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Due elefanti rossi in piazza...
» Porte Aperte
» Ad AstroSamantha la laurea honoris causa
» Mattoncinando in Cavallerizza
» Caravaggio
» Tutti in TV!
» 200 giorni nello spazio con la Cristoforetti
» Darwin Day: Evolution is Revolution
» Festival dei cori di Porana
» Vigevano Medieval Comics
» Mangialonga biologica
» SensAzioni di Appennino
» 4° Cicogna Days
» Trame di guerra Intorno al Giorno della Memoria
» Inaugurazione del 654° Anno Accademico
» Ludovico e Beatrice. Invito a Palazzo Ducale
» Dream - Festa di Ferragosto
» Convivium - Giromangiando nel borgo medioevale
» Merenda sul prato
» Lennon Memorial Concert

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Il "Duchetto" di Pavia
» Libri al Fraccaro
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 7046 del 22 settembre 2008 (2050) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Le Giornate Europee del Patrimonio
La locandina dell'evento
Un’occasione unica per favorire il dialogo e il reciproco rispetto tra popoli e Paesi, la conoscenza e la riscoperta dei grandi tesori europei...
Il Civico Museo Archeologico di Casteggio e dell’Oltrepò Pavese, la Biblioteca Civica “Pelizza Marangoni” di Casteggio e l’Assessorato all’Istruzione hanno aderito, come ogni anno, all’iniziativa denominata Giornate Europee del Patrimonio, il più importante appuntamento dedicato al patrimonio culturale del nostro continente.  
 
Quest’anno l’iniziativa, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ha come tema Le grandi Strade della Cultura: viaggio tra i tesori d’Italia”, per sottolineare, usando le parole del Ministro Sandro Bondi, “quei percorsi che da secoli affascinano viaggiatori e turisti di tutto il mondo e rappresentano ancora oggi una straordinaria opportunità per esplorare e conoscere meglio il Belpaese e i suoi inimitabili tesori artistici”.
 
Nel fine settimana aprono, gratuitamente per tutti, oltre 1.000 luoghi d’arte sul territorio nazionale e le due giornate che coinvolgono le due istituzioni casteggiane avranno il seguente programma:
 
 Sabato 27 settembre
Ore 14.30-18.30 - Al Museo in compagnia di un Archeologo
Visite guidate gratuite al Museo accompagnati da un archeologo
 
Ore 16.00 - I cammini della fede
Presentazione del libro di Giuliano Balestrero “Sulla strada di santi Jacobi”, in cui l’autore racconta il suo viaggio a piedi verso Santiago di Compostela.
 
 Domenica 28 settembre
Ore 14.30-18.30 - Al Museo in compagnia di un Archeologo
Visite guidate gratuite al Museo accompagnati da un archeologo
 
Ore 16.30 - Bizantini e Longobardi nell’Oltrepò
In occasione dell’ampliamento della sezione Altomedioevale del Museo, si terrà la presentazione della nuova vetrina allestita con materiale longobardo proveniente da Salice Terme, Rivanazzano e Voghera: scatoletta in osso e legno, pettini in osso e altri reperti recentemente restaurati a cura della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia.
La presentazione sarà a cura della Prof.ssa Rosanina Invernizzi.
 
A seguire - “Antico Vecchio e Moderno. Quando s’incontrano oggetti di epoche diverse” Inaugurazione del percorso didattico espositivo realizzato in collaborazione con i Musei di Cremona e il Museo Archeologico di Gavardo (BS).
L’attuale percorso espositivo del Museo verrà integrato attraverso il confronto tra oggetti di diversi periodi (dalla preistoria, passando attraverso la cultura contadina per arrivare ai giorni nostri), ma accomunati dalla stessa funzione. L’accostamento evidenzierà l’evoluzione formale e tecnologica o dei costumi, mettendo in risalto la permanenza del rapporto forma-funzione, la scomparsa o l’introduzione di nuove attività e di manufatti, il diverso atteggiamento di fronte alle stesse funzioni. Questo percorso è stato realizzato grazie alla fattiva collaborazione del Museo della Civiltà Contadina di Montalto Pavese, il Museo di Arte Contadina di Romagnese, l’IPER di Montebello della Battaglia.
 
 Informazioni 
Dove: c/o il Palazzo Certosa Cantù in Via Circonvallazione Cantù, 62 - Casteggio.
Quando: sabato 27 e 28 settembre 2008
 

Comunicato Stampa

Pavia, 22/09/2008 (7046)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool