Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 12 dicembre 2019 (192) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa del Roseto
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Tracce
» IT.A.CÀ
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 6951 del 26 agosto 2008 (2111) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Palio dl'Urmon 2008
Particolare della locandina dell'evento
Per Robbio è giunta l’ora del “Palio dl’urmon”, così chiamato in ricordo dell’albero secolare (urmon è il nome dialettale dell’olmo) che per oltre 200 anni è stato parte del paese, diventandone il simbolo.
 
Prenderà il via giovedì con la consueta formula che, intorno ad ogni prima domenica di settembre, prevede lo svolgimento di giochi tradizionali nel pre-Palio, la sfilata storica e la corsa delle carriole tra gli 8 Rioni – il cui vincitore si aggiudicherà il palio –, seguita da una maxi-risottata speciale. Accompagnano il tutto alcune manifestazioni correlate, come la Sagra del cotechino e la Notte bianca.

Ma andiamo con ordine… Ad aprire ufficialmente i giochi, venerdì 31 agosto, è la Staffetta della Fiaccola: in una nota località del territorio, viene accesa una fiaccola che viene poi portata di corsa dagli atleti della Podistica Robbiese fino a Robbio, dove giunge verso sera. Al centro piazza dove si svolgono i giochi viene posto il tripode, che acceso dall’ultimo frazionista della staffetta segna l’inizio del Palio.
(Una curiosità: da quando è nato il Palio, è qui tradizione che l’anno solare incominci il 1° settembre e termini il 31 agosto, ultimo dell’anno robbiese).
 
Nella serate successive si svolgeranno i giochi del pre-Palio, decisi dall’assemblea dei rioni, che da sempre fanno parte della tradizione robbiese: la staffetta Pallamattone, Bandiera, Bala 'n Front (che vede coppie impegnate a trasportare una pallina tenuta fra le due fronti), Musichiere, Barlitè (il cui nome si rifà al barilotto dell'acqua che veniva portato alle mondine), Taglio del Bicc (un tronchetto da affettare con le seghe), la Gara delle Carrioline (riservata ai più piccini) e Tiro alla Fune.
 
A separare il “pre” dal vero e proprio Palio, verrà riproposta, dopo il successo riscontrato nella scorsa edizione, la Notte bianca di Robbio. Dalle 18.00 di venerdì fino alle 3.00 del mattino, in tutto il centro cittadino, ma anche nei locali più distanti dalle piazze centrali, si susseguiranno oltre venti appuntamenti, tra cui lo spettacolo allestito dal comitato organizzatore sotto il tendone di piazza Dante.
 
Uno scatto da una precedente edizioneLa giornata clou del Palio, domenica 7 settembre, si aprirà con l’allestimento di bancarelle di gastronomia tipica, antichi mestieri, hobbistica e antiquariato.
Nel pomeriggio la sfilata storica di circa 500 figuranti anticiperà la gara del Palio. Nella sfilata, ciascuno degli 8 rioni rievoca le sue origini e caratteristiche, e quello detentore del Palio lo riconsegna per la successiva riassegnazione…
 
Ed eccoci al dunque. Il palio viene conteso nella gara delle carriole che schiera, sulla griglia di partenza determinata dai punteggi acquisiti nei giochi precedenti, tre rappresentanti per ogni rione. Armati di carriola carica di sabbia – il cui peso complessivo è di un quintale (30 kg la carriola, 70 kg il sacco) – i concorrenti dovranno spingerla lungo un circuito ad anello di un chilometro ricavato nel centro cittadino (dove l’acciottolato ancora più dura la gara). Si aggiudica il trofeo il rione che, anche con un solo concorrente, taglia per primo il traguardo.
 
A premiare non solo i vincitori, saranno i festeggiamenti in piazza I Maggio e la degustazione di un risotto molto speciale, che dal 2001 viene preparato nel pentolone da Guinness dei primati in grado di cuocere circa 150 chili di riso!
Al riso e al buon vino che lo accompagnerà, in tutte le giornate di festa si assocerà anche il cotechino che, con la sua sagra, nata in occasione del 1° Palio per valorizzare una specialità che in Lomellina vanta una gloriosa tradizione, allieterà i palati in varie preparazioni.
 
 Informazioni 
Dove: Robbio
Quando: dal 28 agosto al 7 settembre 2008
Per informazioni: Comitato Palio dl’urmon - Tel. 0384/672726, e-mail: info@paliodlurmon.it, web: www.paliodlurmon.it (dove è pubblicato il programma completo della manifestazione)
 

La Redazione

Pavia, 26/08/2008 (6951)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool