Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 22 settembre 2019 (308) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 693 del 21 dicembre 2001 (6508) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La donazione Morone
La Riflessione - Federico Zandomeneghi

Una vita all'insegna dell'amore per l'arte. Coppia già all'epoca del ginnasio i coniugi Morone trascorrevano il sabato pomeriggio a Milano - a Brera per la precisione - alla ricerca di quadri da acquistare e magari poi permutare per accrescere il valore della loro collezione.

Una raccolta di dipinti dell'800 e 900 che fino a qualche tempo fa arredava con gusto la loro casa e, da oggi, è visibile al pubblico.

La collezione disposta da Carla e Giulio Morone consta di 66 opere, tra dipinti, disegni e pastelli, dei protagonisti della pittura italiana di quel periodo. Federico Zandomeneghi, Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis, Giovanni Segantini, Vittore Grubicy de Dragon, Pelizza da Volpedo, Antonio Pasini, Plinio Nomellini, Giorgio Kienerk, tra i molti nomi presenti nella collezione.

Ritratto di Carla Morone in lettura - Mario Acerbi

In particolare si segnalano ben 14 lavori di Federico Zandomeneghi, artista prediletto dei Morone che appassionato di ritratti femminili. Disegni, pastelli e 4 rari dipinti ad olio che, per quantità e qualità, rendono la collezione pavese la seconda raccolta pubblica italiana di opere dell'artista dopo la Collezione Mondadori di Palazzo Te a Mantova. Tra le tante tele trovano posto anche gli autori pavesi, tra cui citiamo Mario Acerbi, che apre la collezione con un delizioso ritratto della Signora Morone. "Pezzo forte" della collezione è La Falconiera, capolavoro di Giovanni Segantini che i coniugi Morone tenevano nella loro camera, appeso alla parete di fronte al letto...

Il Settore Cultura e i Musei Civici hanno accettato con entusiasmo e impegno la generosa donazione: impresa non indifferente recuperare risorse scientifiche e finanziarie per allestire una nuova sezione permanente in uno spazio suggestivo, ma complesso, come quello del trecentesco Castello della nostra città, ma ora con soddisfazione ed orgoglio viene annunciata l'inaugurazione della nuova sala e il raggiungimento dell'obiettivo di non disperdere la collezione e mantenerla quindi a Pavia mettendo a disposizione della cittadinanza e del pubblico di appassionati un tale patrimonio d'arte.

Il Castello Visconteo offre ora con l'apertura di questa nuova sezione, intitolata ai Morone, uno straordinario e completo percorso per la conoscenza della pittura italiana dalle origini alle soglie del contemporaneo e arricchisce la già importante Quadreria dell'800, inaugurata nel 2000, che consta di circa 600 opere - di cui 100 esposte- tra cui la famosa Accusa segreta di Hayez.

 
 Informazioni 
Dove:
Musei Civici del Castello Visconteo, V.le XI Febbraio - Pavia
Quando:
Dal 20 dicembre 2001, nei seguenti orari: mar.-sab.: 9.00-13.30; dom.: 9-13.
Nei periodi marzo-giugno e settembre-novembre solo sabato e domenica (10.00-19.00)

Per informazioni:
Tel. 0382/33853

 

Sara Pezzati

Pavia, 21/12/2001 (693)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool