Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 18 febbraio 2019 (394) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» "I fuori sede"
» Gruppo di lettura allo Spazio Q
» Scarpette rosse
» 2 passi … tra rogge, boschi e peschiere
» BuioBù
» Venerdì di sQrittura
» Incontro in Biblioteca con la scrittrice
» Andiamo(Storie di viaggi)
» Bob Marley's Celebration
» Professore, non faccia poesia!" - Storie di scuola
» RAP. Potere alle parole
» Balestre Svizzere
» Io e il mostro
» Terry Pratchett: oltre la risata
» La banalità del male - Paola Bigatto
» Il fascimo antisemita e le Università. Il caso di Pavia
» Quartetto di Fiesole e Andrea Lucchesini in concerto al Borromeo
» Yossl e Peter, l’invidia di Caino
» Le donne pavesi nella città in guerra. 1915-1918
» Incontro con Giovanna Riccardi

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» "I fuori sede"
» Scarpette rosse
» BuioBù
» ‘Cinema d’autore’
» Andiamo(Storie di viaggi)
» Professore, non faccia poesia!" - Storie di scuola
» Balestre Svizzere
» La banalità del male - Paola Bigatto
» Yossl e Peter, l’invidia di Caino
» MIMOries
» I Fratelli Lehman
» Pinocchio, Le Avventure di un sognatore
» Il Gabbiano
» Giacomina e i fagioli magici
» Al cinema insieme
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 6918 del 24 luglio 2008 (1548) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Cosacchi in Oltrepò!
Cosacchi in Oltrepò!

Al festival Borghi e Valli dell’Oltrepò protagonisti i Cosacchi del Don con uno spettacolo organizzato in collaborazione con l'amministrazione comunale, la Pro Loco e l'Associazione Misericordia di Cervesina, e realizzato nell’ambito del programma degli scambi culturali tra Italia e Federazione Russa.

Il Balletto Statale Russo diretto da Viktor Preobrazhensky presenta uno spettacolo di danze di guerra, travolgenti coreografie, piroette mozzafiato e giochi di spade.
Fondato nel 1985 a Volgograd, il gruppo è la massima espressione professionale della cultura
cosacca, riconosciuta anche dallo Stato.
 
In abiti tradizionali, il corpo di ballo è nettamente diviso in due compagini, maschile e femminile.
La prima è fautrice di una danza irruente e travolgente, sovente ispirata ad azioni di guerra, come ben evidenzia la danza “Khopyorsty” che apre lo spettacolo, tipica dei Cosacchi della regione di Khoper, e la “Danza di Tersa” con il gioco di spade, proposta in chiusura, ma sostiene anche il gioco di coppia con eleganti maniere nelle meravigliose quadriglie.
La compagine femminile, oscillando tra grazia e fierezza, non è da meno in fatto di virtuosismi, basti guardare la “Mazurca di Platov” che apre il secondo tempo dello spettacolo: qui, danzando in coppia, le donne vengono lanciate in aria dai loro partner, ma contraccambiano lo slancio e conducono gli uomini in vorticosi salti "avvitati".
 
Sarà però la celebre Kalinka, tipica delle regioni sul Mar Nero, ad infiammare il pubblico con i giri mozzafiato delle donne, i saltelli in ginocchio, in punta dei piedi ed i rimbalzi in spaccata eseguiti dagli uomini.
 
Le danze, recuperate dalle diverse tribù sparse nel territorio russo, sono state ri-allestite dall'apprezzata coreografa Gepfner con dovizia di dettagli. Un indimenticabile affresco dell'inestimabile patrimonio culturale cosacco.
 
 Informazioni 
Quando: lunedì 28 luglio, ore 21.15
Dove:  P.za V. Emanuele II, Cervesina
Ingresso: 15 euro.Una quota del biglietto sarà devoluta per la ristrutturazione del campanile della Parrocchia di Cervesina.
In caso di maltempo lo spettacolo si terrà presso il salone Centro Civico di Cervesina fino a esaurimento posti
 

Comunicato Stampa

Pavia, 24/07/2008 (6918)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool