Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 5 dicembre 2019 (499) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa del Roseto
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Tracce
» IT.A.CÀ
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» Mercatino del Ri-Uso – Nuova Vita alle Cose
» A tu per tu con l’antico Egitto
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 6864 del 8 luglio 2008 (2197) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Motogiro delle Valli dell'Oltrepò Pavese
Uno scatto da una passata edizione
Una domenica all'insegna dell'allegria e della passione per il motore e il mangiar bene: il Motogiro non è assolutamente da considerarsi come una competizione, bensì come un ritrovo tra appassionati delle due ruote.
 
Nato per ricordare due amici motociclisti scomparsi prematuramente, Angelo Forotondo e Fabrizio Malaspina, il Motogiro delle Valli dell'Oltrepò Pavese, dalla sua prima edizione, in cui raccolse 30 moto, è cresciuto di anno in anno fino a diventare un appuntamento classico di mezza estate che oggi, alla sua 10^ edizione, oltre a dover limitare il numero degli iscritti a 150 moto d’epoca, ha assunto anche un’importante valenza turistica.
 
Organizzato dal gruppo Amici del Gè di Valle Schizzola, in collaborazione con il Comune di Borgo Priolo, il Motogiro torna domenica con la formula che ne ha decretato il successo: un raduno di moto d’epoca (ovvero immatricolate almeno vent’anni prima dell’anno dell’edizione, quest’anno quindi fino al 1988) seguito da un viaggio di circa 70 chilometri tra i ridenti rilievi oltrepadani, con soste programmate dedicate all'assaggio di prodotti tipici locali.
 
È prevista una “Super Coppa” per la moto più vecchia – spiega Fabio Momina dell’organizzazione –, ma non è sufficiente l’iscrizione, condizione necessaria per la sua conquista è che arrivi al traguardo. Non è facile, infatti, che moto del 1914 (questo l’anno del veicolo più vecchio che vi abbia finora partecipato) riescano a “reggere” su di un tracciato di questo tipo. Pur non essendo una gara, tra gli aspetti più seguiti dal pubblico affezionato ci sono l’abilità del pilota e la tecnica di guida… la partenza è un vero rituale. Le soste previste, poi, non sono solo un momento di convivio, ma uno stop necessario per far raffreddare i motori, oltre a consentire al pubblico, che accoglie sempre con entusiasmo i mezzi d’epoca, di dare un’occhiata più da vicino”.
 
Novità recentemente introdotta è quella che prevede la possibilità per una moto d’epoca di portare una moto “moderna”, che correrà però separatamente: per primo partirà il gruppo moto d'epoca e storiche (ore 10.30) poi quello costituito da moto classiche, post classiche e vintage (partenza ore 11.00).  Al seguito dei centauri sfilerà inoltre un nutrito gruppo di veicoli storici militari, jeep e camion che ogni anno è ospite d'onore della manifestazione.
 
La partenza è fissata per tutti da Borgo Priolo poi il giro turistico si snoda sulle strade dell’Oltrepò, con una prima sosta aperitivo presso la Torre Vinaria della Cantina Torrevilla, in località Codevilla. Terminato l'aperitivo si punta verso l'alta collina e, raggiunto il passo di Pietragavina (850 metri), si avrà il secondo pit stop con la classica merenda a base di pane e salame. Si ripartirà poi con destinazione località Passo del Monte Penice (1400 metri): qui sarà posizionata la linea di arrivo presso il Centro Turistico Sportivo la Pernice Rossa dove, dopo il pranzo finale, seguiranno le premiazioni.
 
Oltre alla Super Coppa sono previsti 10 premi – tra cui quello per il gruppo più numeroso, il motociclista proveniente da più lontano (l’ultimo vincitore arrivava da Parigi!), quello più giovane e quello più anziano – ma anche curiosi e divertenti riconoscimenti come quello per il miglior abbigliamento vintage, la coppia meglio vestita, ovviamente in pendant con lo stile del mezzo, o il centauro più fashion (accessori come borsello, occhiali con lente a goccia e guanti di pelle faranno la differenza…).
 
 Informazioni 
Dove: ritrovo e partenza dalla Piazza Comunale a Borgo Priolo
Quando: domenica 13 luglio 2008, dalle 9.00 alle 10.30 raduno e iscrizioni (15,00 euro comprensivi di gadget). A seguire la partenza.
Per maggiori informazioni: tel. 347/9357756 (Fabio) o 339/1494957 (Daniele) 
 

La Redazione

Pavia, 08/07/2008 (6864)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool